giovedì 28 maggio 2015

ENRICO BRUNO: 55 ANNI DI APPARECCHI SCIENTIFICI SANITARI E INDUSTRIALI

Gravità Zero intervista una delle eccellenze italiane nelle apparecchiature scientifiche e di laboratorio: oltre 50 anni di attività per Enrico Bruno srl.

Dall'Ospedale pubblico per le apparecchiature di base o per i consumabili per laboratorio all'industria per tutti i prodotti occorrenti per i laboratori di controllo qualità (industria alimentare, farmaceutica, cosmetica, controllo delle acque) alla ricerca scientifica nelle sue varie composizioni (Università, enti di ricerca, nei settori Biologia, Chimica, Medicina, Agraria, Veterinaria ecc.) all'istruzione (scuole medie o superiori), al singolo professionista (studi medici, dentistici...).


APPARECCHI SCIENTIFICI SANITARI E INDUSTRIALI
Il sito di ecommerce 
È l'azienda Enrico Bruno che nasce nell’anno 1960, quando il Sig. Bruno Enrico decide di avviare in Torino un’attività in proprio di commercio di prodotti per laboratori d’analisi e articoli sanitari.

A partire dagli anni ’90 l’Azienda, gestita dai figli del fondatore, si sposta nella nuova sede ove opera tuttora, strutturandosi con nuovi macchinari per la propria produzione e con moderne attrezzature di magazzinaggio su portapallet.



Abbiamo intervistato proprio uno dei figli del fondatore, il Dr. Angelo Enrico, che porta avanti l'azienda di famiglia e punta all'innovazione.  


QUALI SONO I VOSTRI PUNTI DI FORZA?

Per quanto riguarda la vendita di strumentazione certamente il fatto di poter affiancare ad essa un servizio di assistenza tecnica interno composto da personale professionalmente preparato.

APPARECCHI SCIENTIFICI SANITARI E INDUSTRIALI
I magazzini pronti alla consegna 
Inoltre come produzione siamo in grado di progettare e mettere in produzione apparecchi, nel ns campo specifico, su misura e su specifiche del Cliente (specie quando, nel campo industriale, occorrano esecuzioni personalizzate).

Per quanto riguarda invece il settore di commercializzazione dei consumabili per laboratorio certamente ns punto di forza è l'ampia gamma dei prodotti trattati con la disponibilità di una logistica di magazzino assai strutturata e ampia


SAPPIAMO CHE SIETE ANCHE PRODUTTORI: QUALI SONO I VOSTRI PRODOTTI DI PUNTA? 

Essenzialmente la strumentazione per termostatazione (stufe termostatiche, incubatori e bagni termostatici, frigotermostati, distillatori d'acqua)

DA CIRCA UN ANNO AVETE ATTIVATO UN ECOMMERCE, SIETE TRA QUEL 4% DELLE AZIENDE ITALIANE DOTATE DI ACQUISTO ONLINE: VERSO QUALI MERCATI INTENDETE ORIENTARVI? 

Al momento la realizzazione della parte e-commerce del ns portale sul web è disegnata per consentire la sola compilazione di una richiesta di offerta per ciascun articolo inserito. Ciò in quanto, per il settore pubblico, buona parte delle transazioni di acquisto sta ormai passando per il canale Mepa.
Al momento, inoltre, stiamo lavorando per completare l'inserimento delle voci sul catalogo on line. A regime, attiveremo la possibilità di e-commerce diretto per tutti i Clienti privati.

Per quanto riguarda la nostra produzione stiamo cercando di rivolgerci, oltre che al mercato nazionale, anche ai mercati di altri Paesi (in particolare, tramite ns rivenditori siamo già presenti in varie aree geografiche, come alcuni Paesi balcanici, del Golfo Persico, del bacino del Mediterraneo, dell'Africa, ma anche degli Stati Uniti e del Brasile.

SIETE ALLA RICERCA DI COLLABORAZIONI O PARTNERSHIP?

Certamente sarebbe utile poter allacciare rapporti diretti con operatori commerciali dei Paesi citati: diversi Clienti hanno già avuto modo di confrontare i nostri prodotti rispetto a quelli di provenienza asiatica, e con ciò hanno già potuto verificare la differenza di qualità e di affidabilità dei nostri prodotti.

CONCORSO FOTOGRAFICO "ARTE O SCIENZA"

Fino al 30 giugno 2015 è ancora possibile iscriversi al concorso fotografico che premia la bellezza nelle immagini scientifiche e il talento fotografico di scienziati e ricercatori




C'è tempo fino al 30 giugno per partecipare ad “Arte o scienza? Immagini dalla ricerca”: il termine per iscriversi al concorso fotografico, aperto a studenti e ricercatori attivi nelle Università e negli enti di Ricerca, è stato infatti prorogato.

Il concorso, giunto ormai alla sesta edizione, è organizzato da Università degli Studi di Trieste e Immaginario Scientifico, con l'intento di premiare le immagini prodotte nell’ambito della ricerca alle quali, oltre a un significato scientifico, possa essere attribuito un valore artistico.

Una delle 8 opere vincitrici della scorsa edizione 



Un’immagine, infatti, può comunicare più di mille parole. Lo sanno bene gli artisti, i pubblicitari, i giornalisti… e anche gli scienziati. Fin dal momento in cui il mondo accademico ha cominciato ad aprirsi al grande pubblico, ha colto e cercato di sfruttare a proprio favore il grande potere narrativo della fotografia, riconoscendo a essa una valenza iconografica superiore a quella di qualunque illustrazione.

Una delle 8 opere vincitrici della scorsa edizione


Negli anni, l’evoluzione della tecnologia, unitamente alla necessità di mantere alta l’attenzione del pubblico, hanno fatto sì che le immagini che oggi otteniamo dai laboratori di ricerca, siano sempre più belle, sia in termini di qualità dell’immagine che dal punto di vista della composizione e dell’armonia di forme e colori: in una parola, sempre più delle piccole opere d’arte.

Perché allora non esporle e premiarle come tali? Il concorso Arte o Scienza? Immagini dalla ricerca nasce proprio dal desiderio di esplorare e valorizzare le contaminazioni tra queste due espressioni – solo apparentemente distanti – dell’ingegno umano.

Il concorso è aperto a studenti e ricercatori attivi nelle Università e nei laboratori di ricerca pubblici e privati, senza limite d’età. Per iscriversi è necessario compilare il form online, disponibile sul sito www.arteoscienza.it, entro il 30 giugno 2015.

Ogni concorrente potrà partecipare con un massimo di 5 opere, che verranno valutate da una commissione giudicatrice composta da esperti di ambito scientifico e artistico. La commissione selezionerà fino a 30 immagini, che saranno stampate su supporto rigido ed esposte in una mostra che avrà luogo nell’autunno 2015 a Trieste. L’autore dell’opera più meritevole si aggiudicherà inoltre un premio in denaro di 500,00 euro.

Oltre a incoraggiare nuove forme di creatività, l’iniziativa si propone inoltre come un’occasione per promuovere l’universo della ricerca e far luce sul microcosmo dei molteplici, spesso sconosciuti, studi scientifici che vengono portati avanti giorno dopo giorno all’interno di atenei, accademie e laboratori di tutto il mondo.

Tutti i dettagli e il form per iscriversi al concorso sono disponibili sul sito www.arteoscienza.it

Per informazioni