lunedì 20 ottobre 2014

TERREMOTO E RISCHIO SISMICO

Perché si verificano i terremoti? Come e dove avvengono? Come si propagano le onde sismiche? Cos’è il “rischio sismico”?


Il libro di Maria Grazia Ciaccio e Giovanna Cultrera, ricercatrici presso l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, vuole aumentare la conoscenza per impedire che un evento naturale si trasformi in catastrofe si può.
Anche in una delle nazioni europee a più alta sismicità come l’Italia. Come? Con la prevenzione del rischio.

Uscito nella collana divulgativa Fondamenti, il libro vuole fare chiarezza su un fenomeno naturale che interessa l’Italia in modo particolare. Le autrici, ricercatrici sismologhe dell’INGV, si rivolgono a un pubblico di non addetti ai lavori per spiegare le basi scientifiche del fenomeno, l’impatto sociale che un sisma può avere sulla società e, infine, i modi attraverso i quali possiamo evitare che i terremoti si trasformino in catastrofi di grandi dimensioni.

Solo negli ultimi anni abbiamo assistito a tre terremoti che hanno provocato vittime e molti danni (Molise 2002, L’Aquila 2009, Emilia Romagna 2012).

E tra tutte le catastrofi naturali che si abbattono sul nostro paese, sono proprio i sismi a causare i danni più ingenti e il maggior numero di vittime (120mila negli ultimi 110 anni).

Modalità costruttive degli edifici, studi sulla pericolosità sismica e applicazione della normativa antisismica influiscono sulla sicurezza della vita quotidiana. Roma è un ottimo esempio di quanto geologia, densità abitativa e patrimonio architettonico possano rendere una grande metropoli vulnerabile a terremoti forti sebbene distanti. La storia racconta che spesso le conseguenze di un forte terremoto sono devastanti e possono comportare cambiamenti epocali. La sismologia svolge quindi un ruolo determinante e concorre a generare la consapevolezza che la prevenzione è l’unica difesa dai terremoti. Per questo sarebbe importante costruire i nuovi edifici secondo le norme antisismiche e adeguare quelli esistenti. Tuttavia la scarsa attenzione istituzionale e i pochi investimenti nella ricerca in Italia limitano drasticamente l’azione preventiva. Questo libro oltre a portare maggiore chiarezza, può aumentare la consapevolezza e l'utilità della prevenzione.


LE AUTRICI

MARIA GRAZIA CIACCIO 
Ricercatrice a tempo determinato presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sezione Sismologia e Tettonofisica, ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze della Terra presso l’Università di Parma. È autrice di diverse pubblicazioni scientifiche sull’analisi di sequenze sismiche, sulla sismotettonica dell’area italiana e sullo studio delle proprietà dell’interno della Terra.

GIOVANNA CULTRERA 
Ricercatrice a tempo indeterminato presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sezione Sismologia e Tettonofisica. È autrice di diverse pubblicazioni scientifiche che riguardano gli effetti del sottosuolo e della sorgente sismica sul movimento del terreno, con ricadute sulla pericolosità sismica.

Maria Grazia Ciaccio e Giovanna Cultrera
TERREMOTO E RISCHIO SISMICO 
Pubblicato nel: Ottobre 2014 - Pagine: 212
ISBN: 978-88-230-1803-7
Collana Fondamenti, pagine 210, prezzo 12,00 

TEATRO E SCIENZA: "VITA E SOGNI DI MR PAULI"

A Beinasco (TO) il 27 ottobre alle ore 21 nella rinata e splendida Chiesa di Santa Croce, progettata dall’allievo di Filippo Juvarra, Bernardo Vittone e restaurata di recente dall’architetto Domenico Bagliani, Oliviero Corbetta e Annalisa Panati presentano in prima nazionale “Vita e Sogni di Mr.Pauli” e replicano il 28 ottobre alle ore 11 per gli studenti.


26 OTTOBRE A BEINASCO (TO)
Chiesa di Santa Croce
ORE 21 SPETTACOLO “Vita e Sogni di Mr.Pauli”

27 Ottobre ore 11 Replica riservata agli studenti

di Annalisa Panati
Regia di Oliviero Corbetta
con
Stefania Rosso Giovanni Pupino Anita Li Calzi
Chiara Bosco Francesca Vettori Paolo Carenzo
e Oliviero Corbetta
Compagnia “Liberipensatori Paul Valery” (Torino)
Produzione “Teatro e Scienza” - PRIMA
INGRESSO GRATUITO

La Rassegna 2014 di “Teatro e Scienza” “L’Albero della Conoscenza” settima edizione si arricchisce per la quarta volta della collaborazione del poliedrico e instancabile Oliviero Corbetta che cura la regia e mette in scena l’opera di Annalisa Panati, interrogandosi e riscoprendo la figura vigorosa di Wolfgang Ernst Pauli, vincitore del Premio Nobel per la Fisica nel 1945 per il “principio di esclusione” e vittima di pregiudizio da parte della moglie che lo riteneva succube dello psicologo e amico Carl Gustav Jung.

Alla morte dello scienziato, la moglie Franca distrusse alcune sue annotazioni che riguardavano i sogni che interpretati da Carl Gustav Jung concorsero all’elaborazione del concetto di sincronicità.
Ci troviamo di fronte alla dinamica eterna degli opposti: il razionale contro l’irrazionale, il conformismo contro il pensiero divergente, nell’attualità il libro scritto, materiale contro il libro digitale, volatile.

NANOTECNOLOGIE IN CASA: capire cosa sono le nanotecnologie in 15' 

Nanotecnologie - ShutterStock

Al termine dello spettacolo conclude la conferenza “Nanotecnologie in casa” a cura di Claudio Pasqua, Direttore di Gravità Zero (testata web di scienza e nuove tecnologie) che farà il punto sulle innovazioni tecnologiche che cambiano la nostra vita quotidiana: capire cosa sono le nanotecnologie in 15'. 



In collaborazione con: NANOSCIENCE FOUNDATION 

DOCUMENTAZIONE 


L'argomento è stato trattato in una puntata della trasmissione "Destini Incrociati" in onda su Radio 24. La registrazione della trasmissione è disponibile scaricandola dal sito della radio. 

Sito Web: www.teatroescienza.it
Teatro e Scienza è presente su Facebook e su Twitter .


Con il sostegno di Arti Sceniche, Compagnia di San Paolo 
Si ringraziamo gli sponsor: SIMUAeg IvreaCovema
Media Partner: Gravità Zero