lunedì 3 agosto 2015

10 LIBRI DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE PRIMA DI FINIRE LA SCUOLA

In Gran Bretagna è uscita una classifica con i consigli di lettura, con i libri che ogni studente dovrebbe assolutamente leggere prima di finire di andare a scuola. E sono dunque ottimi consigli per  sapere cosa portarsi da leggere durante le vacanze questa Estate.

Leggere fa bene - Shutterstock

L'ha pubblicata "The Independent", ed è stata stilata da 500 insegnanti. Ci sono dieci titoli tra cui scegliere tra classici della letteratura.

Peccato che questi insegnanti abbiamo dimenticato importanti opere di letteratura scientifico divulgativa, che nel XXI non è proprio possibile non conoscere. Dunque oltre ai 10 titoli anglosassoni, abbiamo pensato di arricchire la cultura del liceale tipo consigliando i nostri 10 titoli che uno studente dovrebbe assolutamente leggere.  Non sono alternativi a quelli, ma complementari. 

LA CLASSIFICA "THE INDIPENDENT" 


1. "1984" di George Orwell

2. "Il buio oltre la siepe" di Harper Lee

3. "La fattoria degli animali" di George Orwell

4. "Il signore delle mosche" di William Golding

5. "Uomini e topi" di John Steinbeck

6. "Harry Potter" (tutta la saga) di JK Rowling

7. "Il canto di Natale" di Charles Dickens

8. "Il giovane Holden" di JD Salinger

9. "Grandi speranze" di Charles Dickens

10. "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen


LA CLASSIFICA "GRAVITÀ ZERO" 

1. "Se questo è un uomo" - di Primo Levi

2. "L’anello di Re Salomone" di Konrad Lorenz

3. "Dal Big Bang ai buchi neri" di Stephen Hawking 

4. "Il gene egoista" di Richard Dawkins

5. "Come si sbriciola un biscotto?" di Joe Schwarcz

6. "Uno, nessuno e centomila" di Luigi Pirandello

7.  "Il pollice del panda" di Stephen Jay Gould 

8. "Fahrenheit 451" di  Ray Bradbury

9. "Armi acciaio e malattie" di Jared Diamond

10.  "Guida galattica per gli autostoppisti" di Douglas Adams.


E voi? quali titoli avreste scelto? 


domenica 2 agosto 2015

DA OBAMA PIANO "SENZA PRECEDENTI" CONTRO I CAMBIAMENTI CLIMATICI

Domani saranno illustrate le nuove misure per ridurre le emissioni

Barack Obama - Drop of Light / Shutterstock.com

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha annunciato oggi in un video un piano "senza precedenti" per contrastare il cambiamento del clima.



La Casa Bianca illustrerà domani la versione finale del Piano americano per ridurre l'inquinamento da fonti energetiche, anticipando una serie di norme e di regolamenti con lo scopo di limitare le emissioni di anidride carbonica.

"Il cambiamento climatico non è un problema di un'altra generazione. Non più", ha detto Obama nel video diffuso oggi, in cui ha spiegato come i cambiamenti climatici rappresentino una minaccia per l'economia, la salute, il benessere e la sicurezza degli Stati Uniti. "Le centrali elettriche sono la principale fonte di inquinamento da anidride carbonica che contribuisce al cambiamento climatico - ha detto il presidente - ma fino ad oggi non c'è stato alcun limite federale sulla quantità di inquinamento che questi impianti possono riversare nell'aria".
Le centrali elettriche esistenti, ha aggiunto, possono ancora riversare nell'aria quantità illimitate di emissioni nocive ogni settimana, se non vengono fissati limiti. "Nell'interesse dei nostri figli, per la salute e la sicurezza di tutti gli americani, questo cambierà", ha affermato Obama, precisando che il piano porterà anche a una diminuzione dei costi delle bollette degli americani e alla creazione di posti di lavoro nel settore delle energie rinnovabili. Di fatto oggi le centrali elettriche rappresentano il 40% delle emissioni di anidride carbonica degli Stati Uniti.

Obiettivo è la riduzione del  32% delle emissioni americane entro il 2030, rispetto ai valori del 2005. Si tratta dell'azione più importante che un presidente americano abbia mai intrapreso per ridurre i gas serra.