lunedì 25 settembre 2017

NOTTE DEI RICERCATORI 2017: TUTTA L'INAF C'É

Torna l’appuntamento con la Notte Europea dei Ricercatori, iniziativa promossa dalla Commissione Europea, che chiuderà il prossimo 29 settembre l’edizione 2017 della Settimana della Scienza. Seminari scientifici, mostre, laboratori, visite guidate si svolgeranno in tante delle sedi dell’Istituto Nazionale di Astrofisica sparse sul territorio italiano, con l’obiettivo di divulgare la scienza al grande pubblico e rendere più familiare la figura del ricercatore e il mondo della ricerca.



Da nord a sud gli appuntamenti sono tantissimi:

PROGETTO LEGALITÀ: LA CORRUZIONE SPUZZA

L'Associazione Bang (cultura della legalità) con SDL Centrostudi, partner dell’iniziativa, organizza il 5 ottobre 2017 alle ore 21.00 a Cernusco Lombardo, in provincia di Lecco, la giornata di studio “La corruzione spuzza".

Ospiti della serata:
Raffaele Cantone (Presidente dell’Autorità Nazionale AntiCorruzione)
Francesco Caringella (Consigliere di Stato)

Presso il Cine-Teatro San Luigi
Via Lecco, 45. Cernusco Lombardo (LC)


Ad accompagnare gli ospiti vi saranno Piero Calabrò e Roberto Romagnano, co-organizzatori e responsabili del “Progetto Legalità” (www.progettolegalita.com), che dal 2012 si propone l'obiettivo di una riflessione collettiva e partecipata in Lombardia sui temi della corruzione e della presenza mafiosa nell'economia, nella politica e nella società.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti e come di consueto sarà possibile seguire la diretta streaming sulla pagina Facebook @progettolegalitabrianza o il live twitting sul profilo Twitter di Progetto Legalità.

SDL Centrostudi, partner dell’iniziativa, è una società all’avanguardia specializzata nell’analisi delle problematiche attinenti i rapporti con il sistema finanziario e bancario e nella lotta all’anatocismo, di ristrutturazione del debito delle imprese, del sovraindebitamento, dell’esdebitazione e di ogni aspetto del contenzioso tributario, offrendo sostanziali e concrete soluzioni.

BONUS CULTURA: 500 EURO ANCHE AI RAGAZZI NATI NEL 1999

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 18 settembre dei criteri di utilizzo della carta elettronica è stato ufficialmente sbloccato il programma 18App, ovvero il bonus cultura da 500 euro, anche per i nati nel 1999. 


Il regolamento del bonus cultura da 500 euro è stato ampliato anche ai nati nel 1999 per effetto del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 agosto 2017, n. 136 che ne regola i requisiti e le modalità di fruizione. Dal 19 settembre 2017, i nati nel 1999 (che compiono quindi 18 anni entro il 31 dicembre 2017) possono iscriversi sulla piattaforma 18App per richiedere e usufruire del bonus cultura.

Con il ritorno sui banchi di scuola riparte anche la carta del docente, il bonus da 500 euro dedicato agli insegnanti di ruolo degli istituti scolastici. Dal 14 settembre è infatti stata riattivata la piattaforma tramite cui i docenti possono richiedere la carta elettronica introdotta con la riforma della 'Buona scuola' per la loro formazione e il loro aggiornamento professionale. Come funziona?

Per prima cosa i docenti, per usufruire del bonus, devono richiedere l'attribuzione dell'identità digitale (credenziali Spid), rivolgendosi a Infocert, Poste Italiane, Sielte o Tim. I quattro soggetti (che vengono chiamati Identity Provider) offrono diverse modalità di richiesta. Basta andare su Spid.gov.it/richiedi-spid per trovare tutte le informazioni aggiornate su dove e come richiedere le credenziali Spid.

Con l'identità digitale si può così accedere alla piattaforma informatica dedicata cartadeldocente.istruzione.ite iniziare a creare buoni elettronici fino a 500 euro. Ad ogni beneficiario è infatti attribuita una Carta elettronica utilizzabile, attraverso buoni di spesa, presso le strutture inserite in un apposito elenco di esercenti fisici e online che aderiscono all'iniziativa.

I buoni di spesa sono quindi generati dal beneficiario, che deve inserire i dati richiesti sulla piattaforma elettronica; quando l'esercizio commerciale o il luogo culturale accreditato accetta il voucher si riduce il credito disponibile. Nell'area autenticata dell'applicazione web può essere sempre controllato lo stato del bonus docenti verificando l'importo residuo a disposizione per ulteriori acquisti e l'elenco dei buoni prenotati e validati.




Come riporta La Repubblica, però, il Bonus Cultura attira solo il 61% del primo giro - la classe '98 - l'ha richiesto (poco più di 351 mila ragazzi). Sono avanzati 114 milioni su 290 milioni stanziati.

E dei bonus prenotati, la metà sono ancora da spendere: circa 90 milioni di euro. Hanno ancora tre mesi per farlo, a un ritmo medio di un milione di euro al giorno. Tra università e Natale non dovrebbero esserci particolari problemi. Ma molti giovanissimi attendevano il decreto sul bonus gemello per quelli del '99, così da puntare sulla musica, dallo streaming agli album digitali. Niente compact disc, dovranno ripiegare su libri e cinema, di gran lunga le scelte più gradite (77% e 18%).

sabato 23 settembre 2017

NON C’È SPAZIO PER SENTIRSI SOLI

La risata per mettere a tappeto il rischio della solitudine. Lunedì 25 settembre, in occasione della “Giornata regionale contro le solitudini”, l’Irccs offrirà ai pazienti uno spettacolo di comicità



Una combinazione vincente di umorismo e riflessione renderà più che straordinario il pomeriggio di chi è abituato a prendere schiaffi in faccia dalla vita. Per omaggiare la “Giornata regionale contro le solitudini”, istituita nel 2012 su proposta dell’associazione barese “Giraffah!” e fiore all’occhiello della sola regione Puglia, lunedì a partire dalle 18 la scrittrice, drammaturga e comica pugliese Daniela Baldassarra, spirito solare e con il vizio di ragionare su tematiche impegnate, regalerà ai pazienti dell’Oncologico il monologo brillante dal titolo “Zero a Zero”.

COMPRENSIONE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI FOTONICI COMPLESSI

Penultimo appuntamento con la Lake Como School of advanced studies, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Alessandro Volta di Como che realizza attività di formazione post universitaria rivolte a giovani ricercatori: dal 25 al 29 settembre Villa del Grumello a Como ospiterà la scuola “Complexity in nonlinear photonics”

Amplifier Photo Multiplier Measurement Photon Tube




.
Lo studio dei sistemi non lineari complessi, che vanno dal cervello alle reti ottiche, è un campo emergente della scienza. La fotonica è una tecnologia fondamentale che definisce e trasforma la vita di tutti i giorni, introducendo prodotti base e servizi basati, appunto,sulla fotonica.

L'obiettivo della scuola è quello di riunire esperti di emergenti tecnologie fotoniche e fisica fondamentale per condividere con giovani ricercatori le loro conoscenze e approcci interdisciplinari per la comprensione e la progettazione di sistemi fotonici complessi. Le aree coperte dalla summer school comprendono la complessità dei sistemi di comunicazione ottica, tra cui temi come la trasformata non lineare di Fourier e la trasmissione su fibre multimodali, la complessità dei sistemi quantistici emulati nella fotonica (tra cui l’informatica ottica), sistemi di PT-simmetrici, la complessità di nuovi materiali emergenti e componenti, come meta-superfici e micro-risonatori.