domenica 20 agosto 2017

VACCINI, INVIATA ALLE SCUOLE LA CIRCOLARE OPERATIVA CON PROCEDURE E SCADENZE

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha inviato questo fine settimana alle scuole la circolare che contiene le prime indicazioni operative per l'attuazione del decreto-legge n.73 del 7 giugno 2017, convertito con modificazioni dalla legge n. 119 del 31 luglio 2017, in materia di prevenzione vaccinale.


La circolare si apre con una premessa sulla legge e sulle sue finalità e prosegue con le indicazioni per le istituzioni scolastiche, a partire da quelle per la gestione della fase transitoria prevista per gli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019.

giovedì 17 agosto 2017

BOLDRINI DIFFAMATA SU FACEBOOK: SCATTANO LE PRIME 10 DENUNCE DELLA POLIZIA POSTALE

Sono dieci i primi indagati per una vignetta offensiva pubblicata, condivisa e commentata su Facebook. Stavolta l’ennesimo fotomontaggio con protagonista la presidente della Camera Laura Boldrini non è stato ignorato o derubricato dalle forze dell’ordine: la polizia postale ha infatti denunciato d’ufficio, con l’accusa di diffamazione arrecata a un corpo politico, sia l’autore del fotomontaggio - originario di Terracina - sia coloro che hanno contribuito a diffonderlo. La notizia è comparsa sulle pagine del quotidiano locale Latina Editoriale Oggi.




DENUNCIA D'UFFICIO 

La vignetta incriminata - raffigurante un balilla nell’atto di urinare è stata una delle tante manifestazioni di odio informatico di cui la presidente è stata oggetto: ma senza che lei stessa abbia dovuto far nulla per stigmatizzare l’accaduto, ci ha invece pensato la polizia postale di Latina coordinata dal sostituto commissario Tiziana Fiorani che ha denunciato i responsabili.



NON SOLO BOLDRINI: ANCHE ALTRI INIZIANO A DENUNCIARE 

I diffamatori seriali su web non riguardano solo le cariche dello stato. Chiunque puà diventare vittima della rete,  l’anticamera del linciaggio pubblico.

Basti pensare ad Alfredo Mascheroni, barista di Collecchio, vittima di una bufala circolata su Facebook nel maggio 2017 nella quale veniva bollato come pedofilo. Ovviamente sono partite le prime denunce per chi lo ha diffamato così pesantemente. 


A Rimini, ne abbiamo parlato pochi giorni fa, la modella e cantante Gessica Notaro, sfigurata dall'acido dal fidanzato ha deciso di iniziare a sporgere denuncia verso chi  l'ha insultata, minacciandola addirittura di morte. E così sono scattate anche per questo caso le prime denunce, depositate pochi giorni fa in procura, agli insulti gratuiti sui social.




LA RISPOSTA SU FACEBOOK DI LAURA BOLDRINI

Dopo decine di migliaia di commenti di apprezzamento e manifestazioni di sostegno sento il bisogno di rispondere.

Mi piacerebbe conoscervi, parlare con ciascuno di voi e ringraziarvi personalmente per il calore che mi avete espresso e per il convincimento con il quale state sostenendo il diritto di tutti a non essere offesi e minacciati in rete.

Siamo davvero tanti a ribellarci alla violenza e alla prevaricazione. A dire: #AdessoBasta
I vostri commenti sono indispensabili ad arginare quell'odio che una piccola minoranza rumorosa sta spargendo sul web, come gocce di veleno.

E sono anche necessari ad affermare una realtà poco nota: la stragrande maggioranza di chi frequenta la rete è fatta di persone che vuole confrontarsi senza ricorrere alle sconcezze e alle minacce.

Una maggioranza silenziosa che però all'occorrenza sa farsi sentire (civilmente), rifiutandosi di diventare ostaggio dei violenti.
Qualcuno mi ha scritto chiedendomi spiegazioni su frasi (assurde) che io non ho mai detto, oppure di motivare azioni (fantasiose) che non ho mai fatto.

Vi sono alcuni quotidiani cartacei e on-line specializzati in bufale che hanno come obbiettivo quello di spargere fango per screditare le persone e fare soldi alle loro spalle.
Sul mio conto stanno facendo circolare da tempo notizie completamente prive di fondamento, per suscitare odio e delegittimarmi.

Invito pertanto tutti quelli che vogliono spiegazioni o che intendono conoscere la mia reale attività politica e istituzionale a consultare fonti attendibili o dirette, come la newsletter, alla quale potete iscrivervi attraverso il sito: www.lauraboldrini.it
Andiamo avanti insieme perché sul web nessuno deve aver paura.

AGGIORNAMENTO DEL 19 AGOSTO 2017

Abbiamo fatto un esperimento: su Facebook abbiamo monitorato per un giorno i cosiddetti "odiatori compulsivi" del web: emerge che l'odio per la Presidente della Camera dei Deputati è prevalentemente maschile (79% contro 21% di donne) con un picco di età tra i 55 e i 65 anni (e oltre).
Tra elementi sessisti e diffusione di bufale di commenti cui abbiamo assistito in sole ventiquattrore, questo indica un fatto su cui riflettere. Laura Boldrini, odiata perché donna senza padrini politici e portavoce dei deboli? Che l'Italia sia un Paese sessista, è confermato dalle statistiche. Lo studio andrebbe approfondito ma la dice lunga sulla capacità di giudizio di chi ha diritto al voto. 








Articoli correlati

PREMIO NOBEL MALALA AMMESSA AD OXFORD

Malala Yousafzai 2015.jpg
DFID - UK Department for International Development 
Malala Yousafzai: Education for girlsCC BY 2.0Link
Malala Yousafzai, 19 anni e Premio Nobel per la pace nel 2014, è stata ammessa all'università di Oxford dopo aver passato il test d'ingresso con il massimo dei voti. Lo ha reso noto lei stessa, precisando che studierà filosofia, economia e politica.

Malala, pachistana, venne ferita gravemente nel 2012 in un attacco dei Talebani, che volevano così 'punirla' per la sua battaglia per l'istruzione femminile. Da allora, Malala vive a Birmingham con la famiglia.

Nel marzo scorso aveva rivelato di aver ricevuto un'offerta per studiare a Oxford, a condizione di ottenere il massimo dei voti negli esami sulle tre materie.



Noi di Gravità Zero le abbiamo fatto i nostri migliori auguri e congratulazioni. 

  




Accadeva appena 5 anni fa, quando Malala Yousafzai aveva 14 anni
A 11 aveva aperto un blog per denunciare i talebani pachistani

Pakistan, caccia ai giornalisti amici di Malala
I taleban: “Uccideremo chi ne ha parlato”, la ragazza migliora, si è alzata dal letto




Argomenti correlati 


Il primo libro di foto di Malala che renderà magica la nostra vita

mercoledì 16 agosto 2017

NUOVAMACUT LIVE 018: COSTRUENDO UN MONDO NUOVO

Costruendo un mondo nuovo è il sottotitolo dell’evento Nuovamacut Live 018 che si terrà il 7 novembre 2017 al Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna.




L’evento è molto articolato. Dopo la registrazione, la visita all’area espositva e il benvenuto di Sauro Lamberti, Amministratore Delegato di Nuovamacut, Gian Paolo Bassi, CEO di SolidWorks- Dassault Systèmes, interviene sul tema SolidWorks 2018: sviluppi e strategie per il 2018. Davide Centomo, direttore tecnico di Nuovamacut interviene quindi sul tema La tecnologia a supporto dell’eccellenza. Pierandrea Zanolini, Direttore Tecnico BAI, verrà poi intervistato sul tema BAI: strategia di prodotto Customer Centric.
Per approfondire, la testata Zoo3D descrive Nuovamacut come leader di prodotti CAD tra cui SolidWorks, software di progettazione, distribuito in italia da  Nuovamacut e che permette di lavorare in un ambiente di progettazione 3D intuitivo ed integrato che copre tutti gli aspetti dello sviluppo dei prodotti e aiuta a massimizzare la produttività del design e della progettazione. 


Alle ore 11.30 iniziano le sessioni per tecnici e utenti (clic sui link per saperne di più) e alle 11.45 le sessioni per il management.

In queste sessioni si parlerà delle novità di SolidWorks 2018 e vi sarà un panel di confronto su temi relativi a tecnologie, innovazione ed eccellenza dell’industria italiana.

Dopo la pausa pranzo l’evento prosegue con sessioni tecniche di approfondimento, anche queste spiegate in dettaglio qui. Sono previste sessioni demo, interventi di aziende (Alfamation, BAI, Eurotermo, Saecon) e sessioni dedicate al manufacturing, alla realtà virtuale e alla stampa additiva.


La partecipazione è gratuita, ma è necessario registrarsi.


martedì 15 agosto 2017

LA NAVETTA DRAGON PORTA "VITA" SULLA STAZIONE SPAZIALE INTERNAZIONALE

È stata lanciata con successo la navetta cargo, una delle tre che riforniscono la stazione spaziale, dalla storica base 39A del Kennedy Space Center con un vettore Falcon realizzato dalla SpaceX di Elon Musk. verso la Stazione Spaziale Internazionale, la navetta cargo "Dragon" senza equipaggio ma con a bordo una serie di esperimenti scientifici e il più potente computer mai messo in orbita. Il Dragon è entrato regolarmente in orbita e dovrebbe effettuare l'attracco sull'Iss nella giornata di mercoledì.


Un lancio particolarmente importante per il nostro paese perché a bordo della capsula Dragon si trovano gli esperimenti previsti per la missione dell'Agenzia Spaziale Italiana VITA: i quattro esperimenti che compongono la cosiddetta “ASI Biomission” (CORM, MYOGRAVITY, NANOROS, SERISM), le cartucce per la raccolta dei campioni biologici per l’esperimento IN-SITU, la giacca per la radioprotezione per l’esperimento PERSEO e le etichette che saranno utilizzate congiuntamente alla app caricata sull’iPad di bordo per l’esperimento ARAMIS.

Sarà il braccio robotico Canadarm 2 ad accompagnare la navetta cargo all’aggancio con la ISS. Successivamente l’equipaggio di bordo, con l’astronauta italiano dell’ESA, Paolo Nespoli, raccoglierà gli esperimenti e tutto il materiale di rifornimento che la Dragon ha a bordo.

Ieri mattina Paolo Nespoli ha dato il buongiorno con una sua foto dell’Italia (in alto), mentre l’ESA ha rilasciato un breve video, dal lancio all’entrata nella ISS, della missione di colui che è appellato come il veterano dello spazio.


Fonte: ASI