sabato 15 dicembre 2018

PREMIO NAZIONALE DI DIVULGAZIONE SCIENTIFICA 2018 GIANCARLO DOSI

Nelle aree scientifiche di pertinenza premiati saggi su rifiuti, vaccini, industria 4.0, ricerca scientifica innovativa, matematica delle probabilità e mutazioni genetiche.
Uno speciale riconoscimento alla virologa Ilaria Capua per il suo impegno nella divulgazione scientifica

Foto di Elisabetta Castiglioni 

Dai 700 libri, articoli e video candidati per partecipare alla sesta edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica Giancarlo Dosi è uscito il super vincitore. 


Nella finalissima svoltasi giovedì 13 dicembre al CNR di Roma, serata presentata dal giornalista Guido Barlozzetti che ha visto consegnare anche uno speciale riconoscimento alla virologa Ilaria Capua per il suo contributo fondamentale nella divulgazione scientifica in Italia, numerose sono state le sorprese, in relazione anche ai temi innovativi e attuali prescelti dagli autori delle specifiche aree di pertinenza. A vincere, su tutti, il saggio di Leonardo G. Luccone Questione di virgole. Punteggiare rapido e accorto (Laterza), racconto sobrio e divertente che con semplicità e metodo illustra gli usi corretti ed errati dei segni di punteggiatura, a partire dalla scrittura che abbiamo sotto il naso, nei suoi vari linguaggi.

Nelle cinque specifiche aree scientifiche della sezione “libri” questi invece i vincitori:
Sezione A - Scienze matematiche, fisiche e naturali - Piero Martin e Alessandra Viola, Trash. Tutto quello che dovreste sapere sui rifiuti, (Codice Edizioni, 2017): un viaggio, divertente e scientificamente rigoroso, alla scoperta dei rifiuti fuori e dentro di noi, con curiosità, dati, informazioni tecnologiche, storie su sprechi e soluzioni di un’idea, quella del rifiuto, che nei secoli si è trasformata. 

Sezione B - Scienze della vita e della salute - Pierluigi Lopalco, Informati e vaccinati. Cosa sono, come funzionano e quanto sono sicuri i vaccini, Carocci, 2018: un excursus storico sulla lotta fra l’Uomo e i microbi che evidenzia come nel corso del XX secolo, grazie alla vaccinazione, le condizioni igieniche sanitarie siano migliorate a livello globale e come invece, in alcune scuole di pensiero dovute a disinformazione, i vaccini siano guardati con sospetto.

Sezione C - Scienze dell’Ingegneria e dell’Architettura Armando Martin, Industria 4.0, sfide e opportunità per il Made in Italy, Editoriale Delfino, 2018: vademecum sulla quarta rivoluzione industriale con un occhio di riguardo al sistema produttivo italiano che offre al lettore strumenti utili strumenti di comprensione sulle tecnologie abilitanti di Industria 4.0 e le implementazioni connesse, senza trascurare l’organizzazione di fabbrica e i risvolti pubblici e sociali.

Sezione D - Scienze dell’uomo, storiche e letterarie - Leonardo Luccone, Questione di virgole. Punteggiare rapido e accorto, Laterza, 2018: il saggio sul valore della punteggiatura e l’importanza della riscoperta di essa nella società contemporanea si è aggiudicato anche il super-premio di questa edizione.

Sezione E - Scienze giuridiche, economiche e sociali - Roberto Defez, Scoperta. Come la ricerca scientifica può aiutare a cambiare l’Italia, Codice Edizioni, 2018: un saggio per valorizzare il metodo scientifico, indispensabile strumento per modernizzare il Paese attraverso scelte concrete, meritocratiche e non ideologiche in tutti i campi.

Nella sezione “articoli” in testa alla terna è arrivato Franco Bagnoli con Un esempio di teoria dei giochi: i venditori di gelato (Sapere, 2018), incentrato sulla matematica della probabilità, mentre nella neo-costituita sezione “video” si è aggiudicato il podio Assunta Croce con Il cancro è una malattia del DNA (2017), un racconto per immagini su come insorgono le mutazioni nel nostro DNA, quali effetti hanno e che cosa succede quando i meccanismi preposti al controllo dell’informazione genetica non funzionano correttamente.

A votare in sala era presente una giuria di 150 persone presieduta da Giorgio De Rita (Segretario Generale Censis). Tre premi speciali fuori concorso sono stati invece assegnati alle Edizioni Centro Studi Erikson per essersi distinta nella Divulgazione Scientifica rivolta ai ragazzi in particolare per il video presentato al premio “Da dove veniamo?” basato sul libro Mia nonna era un pesce – di Jonathan Tweet e Karen Lewis – che spiega ai bambini la teoria di Charles Darwin; a Stefano Dalla Casa, giornalista e comunicatore scientifico per il suo articolo "Bufale e riscalda-mento globale, che cosa è rimasto del climategate?" (Wired.it), e a Paolo Barucca, Sandro Iannaccone e Letizia Scacchi per il loro libro La scienza coatta (Garzanti, 2018).

Un ricordo speciale è infine andato a Eugenia Ferragina, ricercatrice del CNR scomparsa prematuramente.

Il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica è organizzato dall’Associazione Italiana del Libro con il contributo di BPER Banca e dell’AIRI (Associazione Italiana per la Ricerca Industriale). Hanno concesso il loro patrocinio per l’edizione 2018 il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e l’UNINETTUNO (International Telema-tic University).
Per le informazioni inerenti alle candidature relative alla prossima edizione è possibile consultare il sito www.premiodivulgazionescientifica.it



Comunicato stampa: elisabettacastiglioni.it 

venerdì 14 dicembre 2018

TUTTO PRONTO PER LA 29ª MARATONA DI FONDAZIONE TELETHON

SULLE RETI RAI: TANTI I MODI PER RISPONDERE “PRESENTE”
“Festa di Natale” aprirà la ventinovesima edizione della maratona televisiva sulle reti Rai dal 15 al 22 dicembre. A rispondere “presente” per la conduzione di “Festa di Natale” Antonella Clerici. Fino al 31 dicembre sarà possibile donare chiamando da rete fissa o inviando un sms al numero solidale 45510




Tutto pronto per la maratona di Fondazione Telethon sulle reti Rai. Anche quest’anno c’è un appello a cui tutti siamo chiamati: è quello per la partecipazione alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare di Fondazione Telethon. Le persone che vivono con una malattia genetica rara e le loro famiglie hanno infatti bisogno di persone “presenti”, che rispondano all’appello con donazioni e azioni. Anche quest’anno la Rai sarà presente dal 15 al 22 dicembre con la ventinovesima edizione della maratona televisiva per sostenere e finanziare la ricerca sulle malattie genetiche rare.

giovedì 13 dicembre 2018

I GRANDI MAESTRI DELL’ARCHITETTURA RACCONTANO I PROGETTI DEL NOSTRO TEMPO

informazione promozionale 

Dal 28 dicembre Hachette Fascicoli lancia la collezione “I Maestri dell’Architettura. Collector’s Edition” disponibile in edicola e sul sito www.maestriarchitetturahf.it



HACHETTE PROPONE UN’OPERA UNICA: UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEI PROTAGONISTI E DELLE OPERE DI ARCHITETTURA CONTEMPORANEA PIÙ AFFASCINANTI


I MAESTRI E LE LORO SPETTACOLARI OPERE IN UNA COLLANA DI MONOGRAFIE DA COLLEZIONE

Renzo Piano, Zaha Hadid, Massimiliano Fuksas, Norman Foster...

I grandi architetti contemporanei sono protagonisti indiscussi della scena culturale mondiale. Le loro opere più celebri e quelle in corso di realizzazione vengono illustrate e spiegate con passione e rigore da autorevoli specialisti d’architettura. Con ogni monografia di questa prestigiosa collana scopriamo gli uomini, le idee e gli stili alla base dei progetti architettonici più celebri al mondo. Testimonianze imponenti che attraversano il nostro tempo e lasciano una impronta importante nella storia universale delle arti. 

I GRANDI ARCHITETTI MODERNI SI RACCONTANO

In ogni volume di grande formato di questa prestigiosa
collana, un’inedita sezione introduttiva ci svela la visione dell’architetto: interviste, anche esclusive o riflessioni personali o aneddoti dei collaboratori. Pagina dopo pagina la presentazione delle opere principali a cura di autorevoli esperti ci permette di inquadrare il periodo storico, l’idea di architettura, gli elementi di originalità e le influenze nel percorso progettuale, culturale e creativo dell’architetto. Spettacolari fotografie a colori, illustrazioni e bozzetti originali completano le sezioni di queste preziose monografie e fanno della collana I Maestri dell’Architettura. Collector’s Edition un’opera di grande prestigio.
attualità da leggere ed esporre nella propria biblioteca. 




IN OGNI USCITA: UN VOLUME DA COLLEZIONE DEDICATO A UN GRANDE ARCHITETTO 

96 PAGINE
• GRANDE FORMATO
• SPETTACOLARI FOTOGRAFIE A COLORI,


ILLUSTRAZIONI, SCHIZZI E DISEGNI TECNICI 




I Maestri dell’Architettura. Collector’s Edition è in edicola dal 28 dicembre con la prima uscita al prezzo di lancio di 2,99 oppure è disponibile on-line sul sito www.maestriarchitetturahf.it con un’offerta imperdibile: 3 uscite a solo 9,99. 3 LIBRI AL PREZZO DI 1!
News e aggiornamenti per il lancio di I Maestri dell’Architettura. Collector’s Editionsono disponibili sul sito www.maestriarchitetturahf.it.

OFFERTA ABBONAMENTO. PER RICEVERE TUTTE LE COPIE A CASA

È
disponibile l’offerta abbonamento per ricevere direttamente a casa I Maestri dell’Architettura. Collector’s Edition, senza perdere nemmeno un’uscita. Tre volumi al prezzo di uno! 

mercoledì 12 dicembre 2018

UN VISORE 3D E UNO SMARTPHONE PER VIAGGIARE NEL PASSATO E NEL FUTURO

Il libro "Realtà virtuale", il visore 3D e uno
smartphone
La scienza, ma anche l'arte può essere vista  attraverso altri occhi. Beninteso, si tratta sempre dei vostri occhi, ma potete usarli con un visore e uno smartphone per fare un viaggio nel passato oppure nel futuro, a seconda dei vostri gusti. Preferite i dinosauri? Ebbene, potete vederli da molto vicino e in 3D! Nessun pericolo, nemmeno quando vi troverete vicino ad un vulcano o nel Colosseo all'epoca dei gladiatori. Potete addirittura tuffarvi in uno stagno oppure fare un salto sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Per vivere tutte queste esperienze vi basta il libro: "Realtà virtuale - Scopri come funziona e vivi 5 fantastiche esperienze in 3D", scritto da Jack Challoner (in collaborazione con Curiscope) e pubblicato da Editoriale Scienza. Non vi servono le forbici, né la colla e nemmeno lo scotch, perché nel libro troverete tutte le parti componenti e le due lenti da montare in pochi semplici passi, seguendo le dettagliate istruzioni all'interno del testo.

Le parti componenti del visore 3D da montare
Una volta assemblato il visore dovete scaricare l'applicazione DK Realtà Virtuale per bambini (disponibile per App Store e Play Store) e seguire le istruzioni. Sul libro troverete gli standard tecnici, come la versione minima del sistema operativo richiesta e il tipo di smartphone che supporta l'applicazione (gratuita) per la realtà virtuale.

Se state pensando a Natale fate bene, perché è molto vicino. Il libro "Realtà Virtuale" è una buona idea regalo per vostro figlio. E poi credo che vi divertirete anche voi genitori.

Walter Caputo

martedì 11 dicembre 2018

NATALE 2018: GLI ITALIANI SOTTO L'ALBERO DESIDERANO UN VIAGGIO E TANTI SOLDI

Che gli italiani siano da sempre considerati un popolo di “poeti, viaggiatori e sognatori” non è una novità. A confermarlo è l’ultima rilevazione fatta nel mese di novembre dall’Osservatorio Nazionale sull’Abitante realizzata nel mese di novembre da Habitante (www.habitante.it).



Quattro italiani su dieci (48,2%) vorrebbero infatti partire verso nuove mete, per scoprire nuovi paesi, incontrare nuove persone e scoprire culture del mondo. In particolare, sono le donne quelle più “sognatrici”: il 53% delle abitanti desiderano ricevere come regalo di Natale un Viaggio per ritrovare sé stesse, aprirsi al mondo o semplicemente svagarsi nel periodo natalizio. Tuttavia, come viene evidenziata dall’ultima rilevazione dell’Osservatorio Nazionale dell’Abitante, gli Italiani sono anche un popolo pragmatico ed indipendente. Poco meno della età degli italiani (42%) preferirebbe ricevere dei soldi, piuttosto che un regalo, in modo che possa poi decidere in autonomia cosa fare. Le donne e la popolazione più giovane sono più disincantati e più pratici: il 60% di coloro che hanno meno di 34 anni non vorrebbero ricevere un regalo specifico ma avere la possibilità di ricevere dei soldi.
Al terzo posto della classifica dei regali più ambiti troviamo l’Abbigliamento (26% degli intervistati): un vero “ever green” per ogni Natale che si rispetti. Come da tradizione non può mancare sotto l’albero una nuova maglia, maglione, giubbino, pantaloni, scarpe, sciarpa, guanti, etc. L’inverno è iniziato, la fine dell’anno è alle porte ed il Natale diventa l’occasione per rivedere il nostro guardaroba e ripensare al nuovo look da sfoggiare al rientro dalle vacanze a colleghi ed amici.

Ma qual è il regalo che non poteva mancare agli italiani per questo Natale 2018? Il nuovo e fiammante telefono cellulare di ultimissima generazione. Ebbene sì, nell’epoca in cui avere un nuovo telefono cellulare non è solo una “commodities” ma un vero e proprio status symbol per un italiano su quattro. Diversi sono i modelli messi sul mercato proprio in occasione di questo “santissimo Natale” che solleticano le voglie sia dei maschi ma anche delle femmine. Come per dire: se regali un nuovo modello di cellulare vai sul sicuro.

Dalla quarta posizione in poi invece i regali che gli italiani vorrebbero ricevere i desideri iniziano “polarizzarsi”: gli accessori di abbigliamento (19%) ed i profumi (17%) sono desiderati prevalentemente da un target femminile mentre Tablet (14%) ed un nuovo Televisore (14%) sono apprezzati maggiormente da un pubblico più maschile. Oltre il 20% degli italiani vorrebbe ricevere come regalo un elettrodomestico (dagli asciuga capelli alla lavatrice): segno che si approfitta del Natale per cercare di migliorare la comodità della vita quotidiana.

Poco meno di un intervistato su dieci vorrebbe poi ricevere una box regalo (ad es. Smartbox, Wonderbox, Boscolo, Box For You, etc.). Infine, sempre il 10% è interessato a ricevere un accessorio personale (taglia capelli, rasoio elettrico, depilatore, trucchi, creme, detergenti, etc.).

Al di là dei regali che le persone vorrebbero ricevere sotto l’albero dall’Osservatorio Nazionale dell’Abitante emerge un dato interessante che mette in po’ in guardia il pubblico maschile, su quelli che potrebbero essere i regali da fare alle proprie amate. Le donne hanno le idee ben chiare di quello che vorrebbero ricevere molto più degli uomini. Infatti, circa il 97% delle donne intervistate è in grado di esprimere il proprio desiderio natalizio già a partire da metà novembre. Invece, il 9% dei maschi intervistati ancora non sa quale regalo vorrà ricevere per Natale.

Disinteresse? Pigrizia? Questo in verità non siamo in grado di dirlo ma di sicuro l’industria lo sa molto bene e già da diverse settimane che sta bombardando la testa dei poveri maschietti per suggerire quello che le donne non dicono.

Osservatorio Nazionale dell’Abitante


Osservatorio Nazionale dell’Abitante è un progetto ideato da Habitante SRL per studiare i comportamenti degli abitanti italiani. Punto di incontro tra appassionati ed esperti del mondo della ricerca sugli stili di vita e di consumo, vuole offrire una visione approfondita sulle abitudini degli italiani. In collaborazione con Norstat, Habitante SRL ogni mese pubblicherà un report dell’Osservatorio Nazionale dell’Abitante con lo scopo di analizzare l’evoluzione delle abitudini di consumo degli italiani