lunedì 20 maggio 2019

Quando il noleggio a lungo termine conviene più di una macchina di proprietà?




Macchina di proprietà o noleggio a lungo termine? Questo è il dubbio quasi amletico che tormenta molti italiani in cerca di una soluzione conveniente dal punto di vista economico. Mettendo a disposizione veicoli in pronta consegna, Strada Srl è un'azienda affermata nel mercato nel noleggio anche grazie alla capillare rete di assistenza su tutto il territorio italiano. I rapporti con le case costruttrici, di lunga durata e ben saldi, sono - per i clienti - una garanzia di poter approfittare delle offerte più convenienti in qualsiasi momento. Ogni esigenza viene assecondata e tutte le richieste sono soddisfatte anche per merito di un'analisi personalizzata del fabbisogno del cliente, il quale viene assistito per tutta la durata del contratto, nel corso della quale può beneficiare di un supporto costante e prezioso. Lo staff di Strada Srl, leader per il noleggio a lungo termine Ferrara, ci aiuta a scoprirne più da vicino le caratteristiche e i vantaggi di questa opportunità.

Perché il noleggio a lungo termine conviene?

In realtà non c'è un motivo solo, ma una serie di cause che concorrono a spiegare la convenienza economica del long term rent. Per esempio, nel corso degli ultimi anni la concorrenza sul mercato è cresciuta molto, e questo aumento di competitività si è rivelato fruttuoso per i clienti, che oggi possono approfittare di tariffe più basse e allettanti. I prezzi sono scesi anche perché è cresciuta la domanda della clientela, il che - per altro - ha favorito anche una crescita degli standard di qualità che caratterizzano il servizio che viene proposto. Sono motivi sufficienti per iniziare a pensare di scegliere il noleggio a lungo termine?

La risposta la lasciamo ai nostri lettori. Noi, invece, vorremmo capire quali sono i pregi correlati a questa formula.

Prima di tutto, la certezza dei costi. Con un'auto di proprietà, non si sa mai quanto si dovrà spendere: la polizza assicurativa potrebbe diventare più dispendiosa da un anno all'altro per colpa di un incidente, e poi ci sono i guasti meccanici che sono imprevedibili ma che rischiano di svuotare i portafogli per le riparazioni che si rendono necessarie in officina. Insomma, pianificare le uscite è un'impresa impossibile, oltre che inutile. Viceversa, con il long term rent questo inconveniente viene meno, perché si sa già quello che si spenderà, visto che il canone stabilito nel contratto è fisso e immutabile.

Sì, ma anche un'auto noleggiata si può guastare...

Certo, ma la differenza è che i costi per la manutenzione straordinaria - così come per la manutenzione ordinaria - sono già compresi nel canone mensile. E lo stesso dicasi per il tagliando, per il bollo e per l'assicurazione. A seconda delle esigenze, poi, un cliente è libero di richiedere anche la disponibilità di una vettura sostitutiva nel caso in cui il veicolo fosse fermo per le operazioni di manutenzione in officina.

Dal punto di vista economico, quali sono i vantaggi di questa formula?

Non tutti ci pensano, ma è davvero utile non essere costretti a immobilizzare un capitale consistente, cosa che invece si è obbligati a fare se si ha in mente di comprare una macchina. Basta un acconto minimo, e poi si paga solo il canone mensile. Questo vuol dire, per altro, che non si è costretti a guidare sempre la stessa auto per chissà quanti anni. 

Ci sono altri aspetti da valutare nel noleggio a lungo termine?

Beh, molto dipende dalle abitudini e dalle necessità del cliente, ma è bene sapere che si può noleggiare qualsiasi tipo di macchina, dalle city car più piccole alle berline più lussuose, dalle utilitarie ai suv. Per saperne di più, è possibile contattarci in qualsiasi momento: il nostro compito è proprio quello di informare chi si rivolge a noi e proporre le soluzioni più vantaggiose.

sabato 18 maggio 2019

VALE LA PENA AFFIDARSI A XTB?

XTB


XTB è un broker per il trading che fa riferimento a una piattaforma esclusiva, denominata xStation, che viene messa a disposizione sia in versione mobile, per tablet e smartphone, che in versione web based per desktop. Gli esperti del settore la ritengono una delle piattaforme proprietarie migliori a livello europeo, sia dal punto di vista della completezza che per quanto riguarda l'aspetto tecnologico, utile specialmente per le attività di scalping. La semplicità dell'interfaccia è uno dei pregi che vengono notati dagli utenti, i quali hanno modo di apprezzare anche l'efficacia della sua organizzazione. Si tratta, insomma, di un broker adatto a tutti, e la presenza di funzionalità avanzate non esclude un utilizzo semplice da parte dei neofiti.

Come usare XTB

Chi si avvicina per la prima volta a XTB può notare che gli strumenti sono riportati a sinistra, mentre in basso è presente il riepilogo con la lista degli ordini che sono stati effettuati, con lo storico e con l'elenco delle posizioni aperte. Sempre nella parte inferiore è indicato il saldo complessivo del conto, e qui sono disponibili pure i margini. Infine, i grafici con i prezzi si trovano nella finestra centrale, che permette di verificare gli andamenti in tempo reale. Tuttavia, si può anche decidere di personalizzare la piattaforma in base alle proprie esigenze e a seconda delle proprie abitudini, modificando il modo in cui gli elementi sono disposti e la distribuzione delle aree di lavoro.

La versatilità e la flessibilità di XTB

Come viene fatto notare sul sito InvestinGoalflessibilità e versatilità sono le parole chiave che possono essere impiegate per descrivere le funzionalità di questo broker, che attraverso i tab nella parte centrale permette di monitorare le news di mercato più recenti e di visualizzare il calendario economico, ma anche di tenere sotto controllo le analisi di mercato e le statistiche: insomma, tutte le informazioni di cui si può aver bisogno quando si parla di trading.

La funzione one click trading

Un ulteriore fattore di XTB che merita di essere messo in risalto riguarda la disponibilità di one click trading, la funzione che permette di piazzare un ordine nuovo scegliendo dalla lista l'asset che si vuole e poi indicando la quantità, prima di premere - a seconda delle proprie intenzioni - il tasto BUY o il tasto SELL. Gli ordini, comunque, possono anche essere eseguiti direttamente dai grafici, e ovviamente non manca l'impostazione tradizionale, che prevede di selezionare l'asset per poi definire la tipologia di ordine una volta aperta la finestra del dettaglio, così da impostare anche i vari parametri di gestione del rischio, e cioè trailing stop, take profit e stop loss.

Le caratteristiche più interessanti di XTB

Proseguendo nella disamina di XTB, la funzionalità market sentiment è una delle peculiarità che destano il maggiore interesse: in pratica, agli utenti viene concessa la possibilità di scoprire in che modo sono posizionati sul mercato gli altri utenti. Con lo stock screener, invece, si può contare su un filtro mediante il quale vengono identificate e prese in esame occasioni di investimento nuove. Per quel che riguarda le modalità di visualizzazione dei grafici, si va da quella a linee a quella a candele, passando per Heikin ashi, HLC e OHLC. Possono essere tracciati gli avvisi di prezzo e le trend line, e possono essere visualizzati tutti gli indicatori utili, vale a dire Fibonacci, RSI, SMA, Pivot, e così via.

venerdì 17 maggio 2019

GIORNATA MONDIALE DELLA METROLOGIA: DAL 20 MAGGIO ENTRA IN VIGORE IL NUOVO SISTEMA INTERNAZIONALE

NUOVO SISTEMA INTERNAZIONALE


Ogni anno, il 20 maggio, si tiene la Giornata Mondiale della Metrologia, anniversario della firma della Convenzione del Metro. Con questo trattato internazionale, siglato a Parigi nel 1875, diciassette paesi, tra cui l'Italia, posero le basi per stabilire un sistema di misurazione comune e condiviso, che dal 1960 è noto come Sistema Internazionale delle unità di misura (SI). Il 20 maggio 2019 ha un duplice significato perché sarà anche il giorno in cui entrerà ufficialmente in vigore il nuovo SI, secondo quanto stabilito dalla Conferenza Generale dei Pesi e delle Misure il 16 novembre 2018. 

In che cosa consiste la novità? Le 7 unità di misura base (chilogrammo, metro, secondo, ampere, kelvin, mole e candela) vengono ridefinite per mezzo delle costanti della fisica. Tale revisione è stata decisa per assicurare misurazioni più precise e affidabili, che contribuiranno al progresso scientifico e tecnologico.

Il SI riveduto garantisce la retrocompatibilità. Inoltre, grazie alle modifiche in futuro sarà possibile ottenere risultati di misurazione coerenti, affidabili e più accurati, consentendo in tal modo nuove scoperte scientifiche e innovazioni. Tuttavia, la modifica non avrà alcun impatto immediato sulla vita quotidiana. Il SI riveduto è inoltre progettato in modo tale da rendere possibili con il passare del tempo delle realizzazioni migliori delle unità, senza che ciò venga specificato esplicitamente dal sistema. In tal modo il SI ha una solida base a lungo termine e rimane il fondamento a livello mondiale per misurazioni con l'accuratezza necessaria per la società, l'economia e la scienza.Una pietra miliare nell’ulteriore sviluppo del Sistema Internazionale di unità

Il sistema non è stato creato secondo criteri scientifici rigorosi, ma è un costrutto di considerazioni pratiche come pure di condizioni quadro storiche. Tuttavia, le sue unità vengono realizzate mediante standard altamente tecnici e precise leggi fisiche.

La ridefinizione sarà sancita dalla 26° Conferenza Generale dei Pesi e delle Misure, che si terrà dal 13 al 16 novembre 2018 a Versailles, ed entrerà in vigore nel 2019.

In vista di questa rivoluzione il tema del WMD 2018 non poteva che essere il Sistema Internazionale e la sua costante evoluzione dal 1875 ad oggi.


La Giornata Mondiale della Metrologia è un progetto realizzato dal Bureau International des Poids et Mesures e dall'International Organization of Legal Metrology (OIML).




Ulteriori informazioniUna pietra miliare nell’ulteriore sviluppo (PDF, 524.67 KB)
Informazione breve sul progetto della revisione del SI (in francese) (PDF, 65.79 K


Sito Web: www.worldmetrologyday.org

MIELOMA TI SFIDO: ARRIVA AD ANCONA LA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE PER VINCERE LE NUOVE SFIDE CONTRO LA MALATTIA

Mieloma Multiplo, prosegue il suo viaggio la campagna promossa da AIL e La Lampada di Aladino con il contributo non condizionante di Celgene per far conoscere i progressi ottenuti contro questa patologia e sostenere i pazienti nella loro sfida. Da oggi fino al 17 maggio l’installazione “I Duellanti” è ad Ancona in Piazza Pertini: presente all’inaugurazione il campione di scherma Aldo Montano, testimonial della campagna


La sfida al Mieloma Multiplo, una forma aggressiva di tumore del sangue, passa anche per le Marche dove si stima che oltre 200 persone convivano con la malattia, pazienti che possono avvalersi di Centri ematologici di eccellenza come quello dell’AOU Ospedali Riuniti di Ancona.

Grazie alla ricerca oggi la sopravvivenza dei pazienti è aumentata, la qualità di vita migliorata e il Mieloma Multiplo sta perdendo terreno. Ma è fondamentale non abbassare la guardia: la sfida continua e adesso ci sono armi in più per combatterla, come la terapia di mantenimento dopo il trapianto di cellule staminali, che aiutano i pazienti a guadagnare tempo di vita libero dalla malattia, allontanando le ricadute.

giovedì 16 maggio 2019

XYLELLA, 1.100 RICERCATORI CONTRO I COMPLOTTISMI E LA DISINFORMAZIONE

M. Cappato (Associazione Coscioni): «No a complottismi e disinformazione, ascoltare la voce della scienza per evitare l'aggravarsi di danni già immensi»


Tra le soluzioni proposte dalla Comunità scientifica, in un convegno Ass. Coscioni e Gruppo SeTA, anche la distruzione delle piante per contenere il batterio. Oltre 1100 le adesioni dal mondo scientifico ed istituzionale raccolte in una petizione a tutela della comunità scientifica promossa dal gruppo SeTA.




Il contrasto del batterio Xylella fastidiosa, recentemente tornato agli onori delle cronache in seguito all’archiviazione da parte del Tribunale di Lecce dell’indagine a carico di dieci scienziati italiani che se ne erano occupati in passato e che erano stati accusati di aver causato la diffusione della malattia in seguito ai loro studi, deve essere perseguito attraverso una serie di misure di contenimento che devono prevedere, in alcuni casi, la distruzione delle piante infette. È questo il messaggio chiave, sostenuto da tempo dalla Comunità scientifica e troppe volte ridimensionato da una costante e dilagante azione di disinformazione, che ha coinvolto in alcuni casi anche le istituzioni, emerso nell’incontro tra l’Associazione Luca Coscioni per la Libertà di Ricerca Scientifica e il Gruppo informale SeTA (Scienze e Tecnologie per l’Agricoltura).

La Comunità scientifica, quotidianamente bersagliata sul tema Xylella da teorie complottiste e dagli attacchi provenienti da una minoranza delle istituzioni, ha visto schierarsi al suo fianco numerosi esponenti del mondo scientifico ed istituzionale, oltre che agronomi, giuristi e comuni cittadini, che hanno deciso di far sentire la propria voce rinnovando la fiducia ai ricercatori impegnati a contrastare il batterio della Xylella e aderendo ad una petizione, promossa dal gruppo SeTA, che ha raccolto oltre 1100 adesioni.

«Il caso Xylella è un esempio da manuale di come l'ambiguità da parte di alcuni mezzi d'informazione e dei rappresentanti istituzionali abbia alimentato credenze fasulle che hanno già arrecato danni immensi all'agricoltura e all'economia della Puglia» dichiara Marco Cappato, leader e tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni. «Siamo dunque a fianco degli scienziati che si mobilitano per impedire che tale danno si aggravi ulteriormente mettendo il metodo scientifico al servizio della democrazia e del benessere di tutti i cittadini. La loro voce va ascoltata e le loro indicazioni seguite, senza cedere alle sirene del complottismo».

Per informazioni sulla petizione e sul gruppo SeTA, di seguito i contatti: