martedì 2 maggio 2017

AGROTECNICI: I CORSI DI LAUREA CHE EVITANO O RIDUCONO LA PRATICA

Per sostenere gli esami di abilitazione all’Albo professionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici i laureati debbono prima svolgere sei mesi di tirocinio certificato (od un percorso professionalizzante equivalente). Ma è possibile evitare la pratica a certe condizioni.


Tuttavia il DPR n. 328/2001 consente anche di svolgere questo semestre prima del conseguimento della laurea, direttamente nel corso di studi universitario, ponendo però come condizione che venga stipulata una convenzione fra l’Università ed il Consiglio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati.

Alla data del 5 ottobre 2016 i Corsi di laurea convenzionati sono in numero di 209.
L'ultima Convenzione per lo svolgimento del tirocinio professionale durante il corso di studi universitario è stata stipulata con il Dipartimento di Bioscienze dell'Università di Parma. 

LA DOMANDA È: PERMETTE DI ABBREVIARE IL PERCORSO DI LAUREA? 
La risposta è si, rispettando sempre i termini di legge. Nessuno sconto, intendiamoci, ma il tirocinio è completato durante il corso di laurea. 

Tra le università che  concorrono allo snellimento delle pratiche burocratiche c'è l'UNIVERSITÀ POPOLARE DEGLI STUDI DI MILANO - DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, INGEGNERIA ED AGRIBUSINESS 
- Classe L-7 “Ingegneria Civile e Ambientale”
- Classe L-18 “Scienze dell’Economia e della gestione aziendale”
- Classe L-26 “Scienze e Tecnologie alimentari”


Si tratta di un traguardo importante in cui abbiamo sempre creduto, in quanto questi corsi si rivolgono spesso a chi, adulto e professionista, svolge già una professione e dunque non ha bisogno di svolgere tirocini abilitanti. 

Le Università Popolari, in Italia, sono generalmente associazioni private, che possono (eventualmente) interagire con le Università di Stato per il rilascio di crediti formativi (CFU). L'Università Popolare degli Studi di Milano è un'UNIVERSITÀ INTERNAZIONALE che eroga titoli in virtù della Convenzione di Lisbona sul riconoscimento del titolo nella regione europea, affiliata alla UUPN (University Of United Popoular Nations) partner dell'Università di Stato di Bouakè e Ouagadougou, consacrato successivamente con provvedimento amministrativo Prot. 313/11 MIUR e relativi approfondimenti. Maggiori info su: www.unimilano.net

2 commenti:

Paolo ha detto...

Ho studiato alcuni anni presso l'Università di Milano. Posso passare alla Popolare? Mi vengono riconosciuti i crediti?

Francesca ha detto...

Ciao Paolo, mi sono laureata all’Università Popolare di Milano qualche anno fa e posso riferirti la mia esperienza. Premetto che dato che come ho detto mi sono laureata da tempo e non so come sia oggi: conviene sempre prendere contatti per capire se è cambiato qualcosa ma di solito i crediti vengono riconosciuti. Nel mio caso mi hanno riconosciuto tutto il percorso che ho seguito presso l'università statale che avevo frequentato e abbandonato anni prima per motivi di lavoro .

Alla popolare mi sono laureata a voti massimi insieme ad almeno una ventina di colleghi e colleghe. Ti devo anche mettere sull'avviso che l'Università Popolare di Milano non è più facile rispetto alle altre, solo che grazie ai metodi di studio a distanza è più comodo seguire le lezioni, ma se non studi vieni bocciato esattamente come accade nelle università tradizionali. Dunque non è facile: bisogna studiare.

Il mio titolo è oggi riconosciuto proprio dall’Albo Professionale degli Agrotecnici, al quale mi sono iscritta da poco. La mia esperienza non può che essere positiva in tutto.