lunedì 10 dicembre 2012

GOOGLE DOODLE SU ADA LOVELACE PER IL 197° ANNIVERSARIO

Oggi Google ricorda la grande matematica inglese Ada Lovelace, intenta a elaborare un complesso algoritmo. Una scienziata che ci ha lasciato numerosi contributi sull'uso del computer... prima dell'avvento del computer.

Una figura tanto rivoluzionaria quanto poco nota al grande pubblico.
Figlia del più celebre poeta Lord Byron, tra il 1842 e il 1843 Ada sviluppa un algoritmo adtto a funzionare anche su un moderno computer.  Fu proprio in quegli anni anni che Ada tradusse in inglese la relazione su un seminario a riguardo di una macchina analitica, che il suo amico Charles Babbage aveva tenuto presso l’Università di Torino. Intuì come macchine calcolatrici potessero essere sfruttate per operare, oltre che con i numeri, con simboli astratti in contesti come la musica o l’algebra. 

Oltre un secolo dopo, nel 1953, le note di Lovelace sulla macchina analitica di Babbage furono ripubblicate, rendendo molto famosa la sua autrice.
In una di queste note, Lovelace descrisse un algoritmo che serve per calcolare determinati numeri di Bernoulli, senza la necessità di conteggiare quelli che li precedono.
Possiamo quindi affermare che sia stata lei a scrivere  il “primo software” della storia e dunque può essere considerata la prima programmatrice di computer della storia.

Morì all’età di 36 anni il 27 novembre del 1852 a causa di un tumore all’apparato urinario.

Qualcuno ricorderà che sul finire degli anni '70, la difesa statunitense finanziò un linguaggio di programmazione che prese in suo onore il suo nome.

Da alcuni anni nel mondo si festeggia l’Ada Lovelace Day, che celebra tutti i conseguimenti ottenuti dalle donne in campo tecnologico e scientifico. La data non è fissa. Per esempio fu celebrata il 24 marzo nel 2009, mentre quest’anno è stata ricordata il 16 ottobre 2012.


Nessun commento: