lunedì 6 ottobre 2014

PREMIO NOBEL 2014 PER LA MEDICINA O LA FISIOLOGIA

Nobel Prize 2014 in physiology or medicine
Annunciati puntualmente alle ore 11:30 dall'Accademia svedese i vincitori: sono John O’Keefe, direttore del Sainsbury Wellcome Centre in Neural Circuits and Behaviour all'University College di Londra, e i coniugi May-Britt Moser e Edvard Moser per i loro studi sulle cellule cerebrali che ci aiutano ad orientarci e a conservare le informazioni della nostra posizione nello spazio nel cervello in modo da ritrovarle immediatamante quando ci servono. Si tratta dunque di un Nobel questa volta indirizzato più a studi sulla fisiologia che sulla medicina. 

May-Britt Moser è l'undicesima donna a vincere il Nobel per la Medicina. Nata il 4 gennaio 1963 è una neuroscienziata norvegese e ha fondato il Kavli Institute for Systems Neuroscience and Centre for the Biology of Memory. Insieme al marito Edvard Moser sono pioneri nella ricerca sui meccanismi cerebrali dedicati alla percezione dello spazio. Sono la quinta coppia sposata ad aver condiviso un Nobel.

May-Britt Moser
photo credit: Matthew Hubble, www.matthewhubble.com
Per approfondire leggi l'articolo

LA TELEFONATA DI ANNUNCIO A MAY-BRITT MOSER
Di seguito la registrazione della telefonata del Karolinska Institut di Stoccolma a May-Britt Moser. May-Britt spiega come ha trovato nel marito il compagno perfetto per unire passione a ricerca.




La composizione del Comitato per il Nobel era composta da Thomas Perlmann, professore di Biologia Molecolare dello Sviluppo, Juleen Zierath, professore di Fisiologia Clinica Integrata, Rune Toftgård, professore di Tossicologia Ambientale, Anna Wedell, professore di Genetica Medica, Göran K. Hansson, professore di Ricerca Cardiovascolare Sperimentale e Ole Kiehn, professore di Neuroscienze. 

I candidati al Nobel per la fisiologia o la medicina sono stati scelti durante la primavera e l'estate, ma la decisione finale, che spetta alla Nobel Assembly del Karolinska Institutet, è stata comunicata solo stamattina alle ore 11,30.

Alcuni nomi erano stati indicati dalla Thomson Reuters che aveva ipotizzato che il premio poteva  essere diviso tra Michael Wigler, Charles Lee e Stephen Scherer per i loro studi sulla variabilità genetica alla base delle malattie. Altra alternativa era stata i Nobel 2014 per la medicina saranno James Darnell, Robert Roeder e Robert Tjian per gli studi sulla trascrizione e la regolazione dei geni. Come terza possibilità la società di ricerca scommetteva su David Julius, studioso dei meccanismi molecolari alla base del dolore. 

Lo scorso anno i ricercatori premiati sono stati due statunitensi e un tedesco. I Nobel 2013 per la Medicina sono stati James Rothman, Randy Schekman e Thomas Sudhof, selezionati dalla giuria per il contributo dato alla scoperta dei meccanismi che regolano il trasporto delle molecole nelle cellule.

CURIOSITÀ SUL PREMIO 


May-Britt Mose twitter Nobel


Sono 207 gli SCIENZIATI hanno vinto il premio Nobel per la Medicina dal 1901 al 2014. 

11 DONNE soltanto hanno vinto questo riconoscimento (ma tra questi c'è la nostra Rita Levi-Montalcini)

5 COPPIE SPOSATE hanno vinto il riconoscimento.

5 NOBEL ITALIANI. Camillo Golgi (1906), Salvatore Luria (1969), Renato Dulbecco (1975), Rita Levi-Montalcini (1986) e Mario Capecchi (2007) sono i Nobel per la Medicina italiani.

32 ANNI: è l'età del più giovane vincitore, Frederick G. Banting. Lo vinse nel 1923 per la scoperta dell'insulina.

87 ANNI: è l'età del più anziano vincitore, Peytion Rous che vinse nel 1966 per la sua teoria dell'origine virale dei tumori.

263 SCIENZIATI sono stati candidati per il Nobel per la Fisiologia o Medicina del 2014. Per 46 di questi è stata la prima volta 

SIGMUND FREUD: i candidati al premio Nobel (potremmo chiamarle nomination) rimangono segreti per 50 anni. A oggi sono noti soltanto i candidati dei Nobel dal 1901 al 1951. Tra questi c'è anche Sigmund Freud (1856-1939). Il padre della psicanalisi è stato candidato al Nobel per la Fisiologia o Medicina per 32 volte. Ma non ha mai vinto.

NOBEL A UNO SCIENZIATO MORTO? Il premio non può venire assegnato alla memoria ma solo a scienziati vivi: tuttavia c'è un caso recente in cui la fondazione Nobel ha deciso di mantenere il premio Nobel per la Medicina assegnato allo scienziato Ralph M. Steinman, nonostante questo sia morto alcuni giorni prima della proclamazione. La fondazione non lo sapeva ma ha deciso di confermare la decisione

LA "PECORA NERA" DEL NOBEL - Il Premio Nobel è irrevocabile? Ebbene si. Una volta assegnato, è per sempre. Anche se l’hai vinto con l’astuzia, magari con la frode, o soltanto approfittando dell’ignoranza dei giudici, sei al sicuro. Un caso emblematico è quello del neurochirurgo portoghese Egas Moniz che aveva ottenuto il riconoscimento nel 1949 per la tecnica da lui inventata della lobotomia, rivelatasi poi un insuccesso scientifico. 



Gli altri Premi Nobel saranno assegnati: 

7 ottobre 2014. Annuncio a Stoccolma del premio Nobel per la fisica (ore 11.45).
8 ottobre 2014. Annuncio a Stoccolma del premio Nobel per la chimica (ore 11.45).
10 ottobre 2014. Annuncio a Oslo del premio Nobel per la pace (ore 11).
13 ottobre 2014. Annuncio a Stoccolma del premio Nobel per l’economia (ore 11).
La data dell’annuncio del premio Nobel per la letteratura non è stata definita.

Nessun commento: