venerdì 8 marzo 2013

FESTA DELLA DONNA


Anche Google celebra oggi con il suo "Doodle" la  giornata internazionale della donna (comunemente definita festa della donna) che ricorre l'8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. 

Oltre alle conquiste sociali vogliamo ricordare le conquiste in campi come la scienza che video donne al centro di rivoluzioni di pensiero.

Non potendo elencare tutto, ne ricorderemo quattro, partendo da due donne nate all'inizio del secolo scorso, entrambe candidate al Nobel, una della quali lo vinse per i suoi studi sull'NGF mentre la seconda diventò celebre per avere salvato innumerevoli vite grazie alla dedizione per gli studi medici in Argentina. Parliamo delle cugine Rita Levi-Montalcini e Eugenia Sacerdote de Lustig, in due articoli scritti dalla nostra Silvia Caruso.


Ricordiamo poi Fabiola Gianotti, fisico al CERN.  La pagina del Sole 24 Ore sottolinea l’importanza della scienziata e il suo apporto alla squadra del CERN che ha condotto gli studi sulla nuova particella, studi di rilevanza internazionale,  e descrive la motivazione che ha indotto il Time ad assegnare il merito al fisico italiano.


Ricordiamo infine la virologa  Ilaria Capua (abbiamo già parlato di lei qui e qui) direttrice Dipartimento di Scienze Biomediche Comparate presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.


Il suo ultimo libro è autobiografico "Avventure, disavventure e riflessioni di una ricercatrice globetrotter, con la prefazione di Alan M. Kelly, edito dalla veneziana Marsilio.  Una voce importante nel mondo scientifico: è la prima donna, la prima mamma, il primo scienziato sotto i 60 anni a vincere il premio Penn Vet World Leadership Award.


Sito Web:  www.ilariacapua.eu

Nessun commento: