giovedì 25 novembre 2010

QUANDO IL VIRUS È UN VIDEO: ALLA FNAC TORINO



Ecco i video virali presentati ieri al folto pubblico presente all'evento organizzato alla FNAC di Torino. Un vero successo: la sala era stracolma e alcuni sono purtroppo dovuti rimanere in piedi.

Dopo Mission Zero (qui), un corto di 8' realizzato per PIRELLI con Uma Thurman come protagonista, giusto per scaldare un po' il pubblico, :-) a seguire una serie di divertentissimi video dal contenuto scientifico o universitario.

Il primo è un apparecchio per la reazione a catena della polimerasi, PCR, (il chimico Kary Mullis che l'ha messa a punto ha vinto il Nobel) e il video commerciale, molto divertente, presenta un apparecchio per l'amplificazione del DNA per analisi di laboratorio.




Chemical party spiega la chimica in maniera divertente. Un bel video viral realizzato dalla Unione Europea per incentivare i giovani e spingerli a interessarsi alla ricerca scientifica.





Siamo passati poi a video realizzati da appassionati per l'annuale premio Grammy Awards.
Qui di seguito vediamo il promo del programma, un viral su youtube realizzato da migliaia di dilettanti e appassionati.
Ma mica si scherza! Le clip hanno partecipato infatti al 52° Grammy Awards 2010 "We're All Fans: lady Gaga" della CBS, come illustrato nel video seguente.




Alcuni molto molto bravi, come questi studenti gli "ontherocks" - Acappella dell'Università dell'Oregon (cantano solo con la voce, strumenti compresi). Ora sono celebri e con i dischi che vendono si ripagano gli studi. Se volete altri esempi in ambito universitario, eccoli.






EPMotion invece è un apparecchiatura che aiuta le analisi di laboratorio. Gli anglosassoni, come abbiamo spiegato, sono molto autoironici. In Italia non accetterebbero mai una presentazione così "osé" nell'ambiente scientifico ingessato come è quello del nostro Paese.



Abbiamo presentato poi un viral realizzato da un college americano per incentivare le iscrizioni che come sapete in USA sono proporzionali alla popolarità dell'istituto (i college privati USA mica vivono di sussidi statali come qui in Italia).
Non è un video come tutti gli altri: osservatelo bene... è girato al contrario e non è stato effettuato alcun intevento di montaggio: è una carrellata unica!




La storia comincia con una sfida... gli studenti della Shorecrest High School (Shoreline, Washington – USA) realizzarono mesi fa un video musicale in playblack del brano “Hey Ya!” degli OutKast.
Il filmato venne realizzato all'interno della scuola in tempo reale senza alcun editing o montaggio.

Contenti del loro lavoro gli studenti del college hanno sfidato i ragazzi della scuola vicina (chiamata Shorewood High School) a realizzare un video migliore del loro.

Detto fatto!

Sono bastate poche settimane di lavoro per gli studenti della Shorewood per realizzare un video ancora più bello: girato in un'unica soluzione (senza stacchi o montaggi)... al contrario!

I ragazzi hanno dunque dovuto imparare a muovere le labbra e a compiere i loro movimenti al contrario dalla fine all’inizio della canzone “You Make My Dreams Come True” degli Hall & Oates.
Tanta fatica per la vittoria! La Shorewood ha battuto Shorecrest ed ha realizzato un filmato davvero sorprendente con numerosi effetti realizzati anche senza il montaggio grazie alle riprese al contrario.



Nessun commento: