PIU' CHE UNA CIPOLLA... UNA BUFALA!


Su YouTube sta circolando da alcuni mesi un video che vorrebbe convincere che infilando la spina usb di un iPod in una cipolla imbevuta d'acqua (in alcune versioni Gatorate o Powerade) questo basterebbe per ricaricarlo.

Inutile dire che la notizia è stata ripresa da numerosi blog e giornali, come Repubblica on-line, senza preoccuparsi di verificare la fonte o se non si trattasse di un hoax: forse entusiasti di questa nuova ecologica (è proprio il caso di dirlo) ricetta!

Ebbene: si tratta di una autentica bufala!


Luigi Garlaschelli, chimico e ricercatore presso l'Università di Pavia, dimostra con un semplice esperimento che l'idea secondo cui sarebbe possibile ricaricare un iPod grazie all'energia fornita da una cipolla è priva di fondamento.




Il metodo scientifico è basato sulla sperimentazione e consiste nell'osservare un fenomeno e. concettualizzarlo in modo da renderlo riproducibile.
Molti filmati e affermazioni sul web sono dei falsi.

Per dimostrarlo a volte basta davvero poco: ripetere l'esperimento!

Tra l'altro il filmato è un ottimo esempio didattico di come si dovrebbe svolgere nella maniera corretta un esperimento. In questo caso i 5 volt necessari alla batteria del lettore mp3 non potrà mai essere generata da una cipolla, che genera sì una debole corrente ma mille volte inferiore a quella necessaria!

.

Nessun commento: