mercoledì 1 giugno 2016

È UNA METEORITE?


Poche settimane fa la nostra redazione ha ricevuto una email con una singolare richiesta riguardante l’identificazione di una pietra. Il signor Antonino di Pasquale scriveva di aver rinvenuto la scorsa estate lungo il fiume Torto in Sicilia una pietra che non sapeva identificare. Cercando in internet aveva trovato alcune caratteristiche simili ad una meteorite ma gli era rimasto il dubbio di cosa potesse trattarsi. 

Effettivamente dalla foto che ci ha spedito, il sospetto che si potesse trattare di qualcosa proveniente dal cielo ci era venuto. Difatti quella crosta scura all’esterno poteva essere un indizio di quanto indicato, poichè l’effetto dell’attrito negli strati superiori dell’atmosfera, modifica lo strato superficiale della meteorite fondendolo e vetrificandolo, con la conseguente formazione di una sottile crosta nera, lasciando invece intatto l’interno. Tuttavia la roccia presentava all’interno la classica frattura concoide di un nodulo di selce (una frattura curva come il concavo di una conchiglia).

...ed allora ci siamo rivolti all’Associazione Meteoriti Italia che si occupa di divulgare l’importanza dello studio delle meteoriti. La risposta del Geologo. Danilo Giordano non si è fatta attendere: ha confermato che il sasso è un nodulo di selce, mentre la patina nera esterna è della pirolusite (biossido di manganese -  MnO2-  diffusissimo in natura) o un qualche altro ossido di manganese.


Purtroppo noduli di selce simili a quello trovato dal signor A. di Pasquale si rinvengono un po’ ovunque e frammenti di ossidi di ferro arrotondati per rotolamento nei fiumi o rottami di satelliti o ancora scorie di altoforni possono essere scambiati per meteoriti. Sostanzialmente la probabilità di trovare una vera meteorite è molto ridotta, anche se possono cadere in qualsiasi posto della Terra.


Pertanto come si possono riconoscere le vere meteoriti,  da sassi/oggetti che sembrano meteoriti?


L’Associazione Meteoriti Italia si mette a disposizione di chiunque abbia qualche “sasso strano” che sospetti essere una meteorite e aspettando i vostri quesiti ci ha fornito delle facili istruzioni da seguire:

- fotografate il “sasso” da diverse angolazioni, alla massima risoluzione e sempre accostato ad un oggetto riconoscibile (moneta, righello, ecc.) che ci permetta di valutarne le reali dimensioni.

- descrivete il comportamento di una calamita quando le si avvicina il “sasso” in esame. Noi usiamo i “minimagneti al Neodimio,  Ø: 12mm, spessore: 3mm con foro svasato per vite” che costano all’incirca 1€/cd. Legate il magnete con un filo sottile (noi usiamo filo di nylon per lenze) e fissate il capo libero ad un punto fisso lontano da oggetti magnetici (es.: il copri architrave di una porta). Avvicinate il sasso alla calamita (NON avvicinare la calamita al sasso!); lo spostamento dalla verticale della calamita vi indicherà se il sasso è POCO, TANTO,  ecc. MAGNETICO.

- aggiungete qualsiasi altra informazione sul sasso che ritenete utile per la nostra indagine. Di fondamentale importanza è sapere il luogo del ritrovamento (a questo punto dell’indagine bastano anche indicazioni approssimative però, se con analisi più dettagliate, ritenessimo di essere in presenza di una possibile meteorite, allora ci servirà conoscere il punto preciso di ritrovamento) o, se non lo avete trovato voi, il resoconto di come ne siete venuti in possesso.

Una volta fatte le nostre osservazioni e si ritenesse che il sasso avesse delle probabilità di essere una meteorite, sarà necessario fare delle analisi direttamente sul campione. Queste prime analisi potranno essere fatte anche in ambito Meteoriti Italia. Se, alla fine di questo studio, ci fosse anche una sola possibilità di essere in presenza di una meteorite, concorderemo con il proprietario le modalità affinché il sasso venga esaminato da un laboratorio scientifico istituzionale abilitato al riconoscimento delle meteoriti. 


“Meteoriti Italia” è disponibile a collaborare con chi voglia organizzare conferenze, presentazioni e quant’altro per divulgare la conoscenza delle meteoriti. 


Per contatti ed iscrizioni all’indirizzo:
... e se avete comunicazioni urgenti chiamate i seguenti cellulari:
 346 2347319 - presidente U. Repetti
 320 6208319 - segretario A. Guerriero

Per approfondire l'argomento "Meteoriti" vedi questo post
                                                                          

Nessun commento: