giovedì 17 marzo 2016

DAL 19 GIUGNO L'INFINITO NON SARÀ PIÙ LO STESSO: NUMTA 2016

L'unità di misura dell'infinito
"Senti papà, ma se una cosa è infinita com'è possibile misurarla?"
"Allora, dimmi come fai a misurare la tua stanza"
"Con il righello !"
"Ecco, vedi: basta avere un'opportuna unità di misura. C'è un matematico russo che l'ha trovata. E serve proprio a misurare l'infinito"
"Ma come funziona?"
"Tu vedi la fine della strada che stiamo percorrendo?"
"Sì, là in fondo c'è la mia scuola"
"Bene. Immagina che questa strada sia dritta e senza fine. Guarda quel cartello blu con la freccia. Potresti utilizzarlo per...."

Se anche voi siete curiosi - come lo è mio figlio, che ha sette anni - allora non dovreste perdervi un evento importante. Dal 19 al 25 giugno 2016, a Pizzo Calabro, si terrà NUMTA 2016 ovvero Numerical computations: Theory and Algorithms. Si tratta di una conferenza internazionale, che verrà inaugurata da Robert J. Aumann, Premio Nobel per l'Economia, ed avrà come oggetto il calcolo, sia in forma tradizionale che innovativa.

Verrà dato spazio alla teoria e alla pratica di una nuova metodologia che consente di trattare quantità infinite ed infinitesime. Questo nuovo metodo è stato recentemente sottoposto alla lente logica di Gabriele Lolli. E ne è uscito senza contraddizioni. L'autore del metodo ha scritto - sulla rivista dell'Unione Matematica Italiana - un articolo completo in italiano, al fine di illustrare tutti i passaggi. Alcuni insegnanti di matematica - già da tempo -  affiancano in aula il nuovo metodo ponendolo a confronto con la teoria tradizionale degli infiniti ed infinitesimi, che risale al periodo compreso fra il 1600 e il 1800. Insomma, non sono pochi quelli che attendono - finalmente!  - un cambiamento dei programmi scolastici del 5° anno delle scuole superiori. Gli studenti devono sapere che anche la Matematica è una scienza (e non un dogma), e come tale evolve. Occorre quindi aggiornarsi.



Nessun commento: