domenica 26 luglio 2015

MAI PIÙ SCARPE PUZZOLENTI!

Lo so che non volete dirlo in giro. So benissimo che le scarpe puzzolenti sono un problema a dir poco imbarazzante. Forse, quando fuori ci sono 40 gradi, vi ostinate ad utilizzare le scarpe da ginnastica, invece di mettere dei comodi sandali...

Ebbene, a pagina 54 del libro “La banda del bicarbonato”, c'è la soluzione (per i vostri piedi e le vostre scarpe chiuse d'estate) che cercavate da molto tempo. È una formula molto semplice: bicarbonato, 20 gocce di olio essenziale di eucalipto e di tea tree, 2 sacchetti di garza. Fatto. Mai più scarpe puzzolenti.

Sale fino, aceto e una tazza sporca di tè (e la ricetta della
pasta abrasiva)
Ma nel libro citato, scritto da Gabriele Clima e Allegra Agliardi e pubblicato da Editoriale Scienza, trovate moltissime soluzioni a problemi quotidiani, che possono riguardare la pulizia, le zanzare, il mal di testa, i lavandini intasati, l'alito cattivo o le gengive sensibili...

Ho provato ad esempio a realizzare la pasta abrasiva, per la quale basta disporre di aceto e sale fino. 

Certo, forse non ho ottenuto la giusta consistenza (appunto, di pasta), in quanto non ho usato una quantità sufficiente di sale. 

Però avevo una tazza macchiata di tè, e senza strofinare, ma soltanto passando una spugna imbevuta di pasta abrasiva, ho ottenuto un buon risultato.


La tazza pulita con il bicarbonato
Il bello del libro è anche tutta la storia costruita attorno al tema dell'autoproduzione: il racconto rende il testo più gradevole e lo trasforma in qualcosa di molto diverso da un semplice formulario di rimedi naturali.

Oltretutto si tratta di soluzioni testate e verificate, mentre se cercate su Google potete anche incappare in prodotti che – in realtà – non fanno bene. Per chi oggi non si sente più solo consumatore, ma anche produttore di beni e servizi, il libro fornisce moltissime idee (anche per fare regali), semplici ed efficaci.

Come ad esempio il trattamento anticarie (acqua e bicarbonato), che vi consentirà di contrastare l'acidità della bocca, ovvero gli acidi che intaccano lo smalto dei denti e provocano la formazione della carie. Con conseguenti sedute dal dentista...


Nessun commento: