martedì 24 marzo 2015

SU NATIONAL GEOGRAPHIC KIDS L'ITALIANA CHE HA SCOPERTO UN DINOSAURO

Intervista a Tiziana Brazzatti: unica italiana ad avere scoperto un dinosauro di 4 metri di lunghezza e meglio conservato al mondo: un dinosauro italiano, il cui nome scientifico è Tethyshadros insularis  meglio noto come "Antonio". È l'unico esemplare al mondo! 
Nel numero in edicola di marzo-aprile 2015 su National Geographic Kids li trovate in uno Speciale sui Dinosauri Ritrovati.


Tiziana Brazzatti vicino al sito del ritrovamento del Tethyshadros insularis "Antonio"


National Geographic Kids: marzo-aprile 2015
National Geographic Kids: marzo-aprile 2015
Pochi mesi prima di laurearsi in scienze geologiche presso l'università di Trieste, nel 1994, la nostra redattrice scientifica Tiziana Brazzatti scoprì per caso nella zona assegnatale come area di rilevamento geologico la zampa di un rettile, chiamato successivamente "Antonio". Si trattava del dinosauro meglio conservato al mondo.

Questo mese, su National Geographic Kids si parla della scopritrice italiana,  del Tethyshadros insularis  meglio noto come "Antonio", dello Spinosauro (vedi intervista a Cristiano dal Sasso, il Paleontologo che lo ha studiato) e di Ciro, il primo dinosauro rinvenuto in Italia, vedi a questa pagina del sito web del dinosauro Antonio.



Ci racconti come hai scoperto di essere pubblicata su National Geographic Kids?

Anche questa volta, come per la scoperta del dinosauro Antonio, è stato il caso ad agire.
Questa mattina siamo andati alla solita edicola per prendere un quotidiano da leggere. Mio figlio guardando le riviste esposte dedicate ai ragazzi ha letto su National Geographic Kids che c'è uno speciale inserto sui "dinosauri ritrovati"..."Mamma-papà, me lo comprate?"
Come dire di no! È importante stimolare l'abitudine alla lettura in un bambino di 7 anni e poi ci sono i dinosauri. Lo sfoglia e grida " Guarda, mamma ci sei tu in una foto su questo giornale!" Gli prendo di mano la rivista e rimango incredula.
Tiziana Brazzatti su Geographic Kids
Tiziana Brazzatti su Geographic Kids


Tuo figlio ne parla con gli amici? Che effetto fa avere una mamma così celebre?

Si, mio figlio ne parla con gli amici, a scuola, con tutti. Non lo fa a sproposito, vantandosi della mamma. Non penso che sappia cosa vuol dire celebre, lo fa spontaneamente solo perchè mi vuole bene. Sentendomi parlare sempre del dinosauro Antonio qualche volta dice che in fondo al suo cuore sente che lui è il fratello del dinosauro Antonio. Sinceramente non so cosa pensare in quel momento, forse gli piacerebbe avere un fratello o una sorella. A scuola poi disegna soltanto dinosauri...


Perché sono importanti la geologia e la paleontologia?


La Geologia studia i processi e i cambiamenti fisici, chimici e biologici avvenuti sul nostro pianeta nel tempo, dalla tettonica a placche, all’evoluzione delle specie viventi, ai climi. E’ una branca delle Scienze della Terra si occupa di problematiche complesse di estrema attualità e complessità, quali le risorse naturali come il petrolio e i giacimenti minerali, le risorse idriche, i fenomeni naturali come i terremoti e i vulcani, l’inquinamento e gioca un ruolo importante nella realizzazione delle infrastrutture edilizie. E’ suddivisa in molteplici ambiti specialistici che si intersecano tra di loro; tra questi vi è anche la Paleontologia che ricerca negli strati rocciosi resti di organismi animali e vegetali, cioè i fossili per ricostruire la storia della vita sulla Terra.

Anni fa hai scoperto uno dei dinosauri più importanti d'Italia quando eri ancora una laureanda in geologia. Quanto questo ha inciso sulla tua decisione di diventare una divulgatrice scientifica e cosa faresti per aiutare la divulgazione della geologia in Italia e nelle scuole?

La scoperta del dinosauro Antonio ha giocato un ruolo importante nella decisione di raccontare un po’ di scienza. Troppe volte scoperte incredibili rimangono appannaggio di una stretta cerchia di esperti che non rendono partecipe il grande pubblico privandolo della conoscenza scientifica. Un po’ come è accaduto a questa mia scoperta.

Dopo la sua presentazione ufficiale avvenuta nel 2000, il dinosauro Antonio è rimasto rinchiuso al Museo di Storia Naturale di Trieste. Se ne parlava ogni tanto sul quotidiano di Trieste. Il sito paleontologico di Villaggio del Pescatore invece non è mai stato reso accessibile al pubblico fino al 2011, salvo ogni tanto ospitare la comunità scientifica in occasione di qualche convegno geologico.

Che cosa ho fatto per divulgare questa scoperta in Italia e all’estero?

Nel 2012 ho deciso di aprire un sito web dedicato al dinosauro Antonio. Raccogliendo tutte le informazioni sul dinosauro triestino, facendo delle attività di didattica al sito paleontologico, le mostre, gli studi, i lavori manuali svolti da qualche classe, i video, le interviste in Tv e radiofoniche, finalmente questo ritrovamento ha raggiunto quel valore che si meritava. Non dico in ambito scientifico in quanto gli esperti ne conoscevano già l’importanza ma soprattutto tra le persone comuni, le famiglie ed i ragazzini.

Poi nel 2013 a conclusione di un corso in Giornalismo Scientifico ho affiancato al sito web anche un blog, in cui pubblico brevi post riguardanti le nuove scoperte sui dinosauri, la paleontologia e un po’ di geologia.

Quanto spazio c'è per la scienza nella tua famiglia?

Direi tanto. Anche se non faccio ricerca, oserei dire tanto e aggiungo per pura passione: scienza e matematica al mattino a scuola, scienza a casa per preparare gli esperimenti scientifici per le mie classi, progetti scientifici a scuola coadiuvati da istituzioni pubbliche, organizzazione delle gite e/o vacanze con tappe previste per arricchire le conoscenze scientifiche in musei, siti geologici, paleontologici, conferenze, interviste a ricercatori, letture di libri di divulgazione scientifica. Talvolta in alcuni post coinvolgo mio figlio che per gioco si improvvisa un piccolo scienziato per fare un esperimento scientifico per bambini. La maggior parte delle volte pubblico sul web e nel blog foto naturalistiche scattate da mio marito che con grande pazienza mi segue nelle mie scorribande scientifiche...e tante volte ci mette lo zampino il caso.
National Geographic Kids è il magazine ufficiale National Geographic per ragazzi!
Un viaggio straordinario tra scienza, natura, animali, bizzarre invenzioni, Guinness dei primati e molto altro, ogni mese in edicola. Tra le oltre 52 pagine della rivista, ricca di foto e illustrazioni come da tradizione National Geographic, i ragazzi possono trovare tante rubriche, giochi, fumetti e curiosità!


COME HO SCOPERTO UN DINOSAURO: TIZIANA BRAZZATTI SU PROMETEO, CLASS TV



Nessun commento: