lunedì 8 dicembre 2014

2014: CAFFÉ NELLO SPAZIO

Ce l'ha fatta davvero la Lavazza a portare il suo caffè in "paradiso": per la prima volta una macchina per espresso arriva in orbita, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale: il primo sistema espresso a capsule in grado di lavorare nelle condizioni estreme dello spazio. Il primo caffè verrà erogato ad Aprile.

Lavazza si è affidata al fotografo Thierry Le Gouès per la campagna ISSpresso
che si è ispirato a Barbarella e all’immaginario pop e fantascientifico degli anni ’60 e ’70

Si chiama ISSpresso e nasce da un’idea di due aziende italiane - Argotec e Lavazza - in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana.

Prende il suo nome dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), su cui sarà installata, ed è la prima macchina espresso a capsule in grado di lavorare nelle condizioni estreme dello spazio, dove i principi che regolano la fluidodinamica dei liquidi e delle miscele sono molto diversi da quelli tipici terrestri.

ISSpresso nasce da un progetto di Argotec, l’azienda ingegneristica italiana specializzata nella progettazione di sistemi aerospaziali e leader europea nella preparazione di alimenti sani e nutrienti da consumare nello spazio, e di Lavazza, lo storico brand made in Italy del caffè.

Rappresenta un vero gioiello tecnologico e ingegneristico, in grado di erogare un espresso a regola d’arte in assenza di peso. Per questo è stato selezionato dall’Agenzia Spaziale Italiana per un’opportunità di utilizzazione a bordo della ISS, nell’ambito della Manifestazione di Interesse che l’Agenzia mantiene permanentemente aperta a progetti e attività da condurre sulla Stazione Spaziale Internazionale in partenariato pubblico-privato.

Si berrà con una cannuccia. Si preparerà introducendo la capsula con il caffè dentro la macchina ISSpresso. L’acqua verrà aspirata e portata in pressione da un sistema elettrico “non convenzionale”, attraverserà un tubo di acciaio speciale capace di resistere alla pressione nello spazio: sulla terra è sufficiente un normale tubicino di plastica.

particolare dell'erogatore ISSpresso


Nel programma Prometeo, su ClassTv, l'intervista di Serena Giacomin a Valerio Di Tana, Ingegnere Aerospaziale di Argotec (minuto 8:40) 




Prometeo va in onda dal lunedì al venerdì alle 17 su Class Tv canale 27 del Digitale Terrestre e in streaming su video.milanofinanza.it/classtv

ARGOTEC 

Argotec è un'azienda aerospaziale italiana, con sede a Torino, che punta molto su ricerca, innovazione e sviluppo in diversi settori: ingegneria, informatica, integrazione di sistemi e "human space flights and operations”. Argotec addestra i controllori di terra e gli astronauti europei presso lo European Astronaut Centre di Colonia ed è l'unica responsabile in Europa per il loro bonus food.

LAVAZZA 

Fondata a Torino nel 1895, è un'azienda di proprietà della famiglia omonima da quattro generazioni. Al settimo posto nel ranking dei torrefattori mondiali, l’azienda è oggi leader in Italia nel mercato retail con una quota a valore superiore al 47% (dati Nielsen), forte di 3.300 dipendenti e di un fatturato pari a 1.340 milioni di euro (dati al 31.12.2013) realizzato in cinque siti produttivi, quattro in Italia e uno all’estero. Presente in oltre 90 Paesi attraverso consociate e distributori, Lavazza esporta oggi il 46% circa della sua produzione. Oggi Lavazza ha al suo attivo, grazie a collaborazioni continuative con un network internazionale di università ed enti scientifici, quattro piattaforme in questo segmento.


ASI - AGENZIA SPAIZALE ITALIANA

L'Agenzia Spaziale Italiana è nata nel 1988, per dare un coordinamento unico agli sforzi e agli investimenti che l'Italia ha dedicato al settore fino dagli anni Sessanta. 
È un ente pubblico nazionale, che dipende dal Ministero dell'Università e della Ricerca e opera in collaborazione con diversi altri dicasteri. In meno di due decenni si è affermata come uno dei più importanti attori mondiali sulla scena della scienza spaziale, delle tecnologie satellitari, dello sviluppo di mezzi per raggiungere ed esplorare il cosmo. L'ASI ha oggi un ruolo di primo piano tanto a livello europeo, dove l'Italia è il terzo paese che contribuisce maggiormente all'Agenzia Spaziale Europea, quanto a livello mondiale. Ha infatti uno stretto e continuo rapporto di collaborazione con la NASA, che la porta a partecipare a molte delle più interessanti missioni scientifiche degli ultimi anni. Uno dei progetti più affascinanti è la costruzione e l'attività della Stazione Spaziale Internazionale, dove gli astronauti italiani sono ormai di casa. 


ARGOMENTI CORRELATI 

Nessun commento: