lunedì 20 ottobre 2014

TERREMOTO E RISCHIO SISMICO

Perché si verificano i terremoti? Come e dove avvengono? Come si propagano le onde sismiche? Cos’è il “rischio sismico”?


Il libro di Maria Grazia Ciaccio e Giovanna Cultrera, ricercatrici presso l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, vuole aumentare la conoscenza per impedire che un evento naturale si trasformi in catastrofe si può.
Anche in una delle nazioni europee a più alta sismicità come l’Italia. Come? Con la prevenzione del rischio.

Uscito nella collana divulgativa Fondamenti, il libro vuole fare chiarezza su un fenomeno naturale che interessa l’Italia in modo particolare. Le autrici, ricercatrici sismologhe dell’INGV, si rivolgono a un pubblico di non addetti ai lavori per spiegare le basi scientifiche del fenomeno, l’impatto sociale che un sisma può avere sulla società e, infine, i modi attraverso i quali possiamo evitare che i terremoti si trasformino in catastrofi di grandi dimensioni.

Solo negli ultimi anni abbiamo assistito a tre terremoti che hanno provocato vittime e molti danni (Molise 2002, L’Aquila 2009, Emilia Romagna 2012).

E tra tutte le catastrofi naturali che si abbattono sul nostro paese, sono proprio i sismi a causare i danni più ingenti e il maggior numero di vittime (120mila negli ultimi 110 anni).

Modalità costruttive degli edifici, studi sulla pericolosità sismica e applicazione della normativa antisismica influiscono sulla sicurezza della vita quotidiana. Roma è un ottimo esempio di quanto geologia, densità abitativa e patrimonio architettonico possano rendere una grande metropoli vulnerabile a terremoti forti sebbene distanti. La storia racconta che spesso le conseguenze di un forte terremoto sono devastanti e possono comportare cambiamenti epocali. La sismologia svolge quindi un ruolo determinante e concorre a generare la consapevolezza che la prevenzione è l’unica difesa dai terremoti. Per questo sarebbe importante costruire i nuovi edifici secondo le norme antisismiche e adeguare quelli esistenti. Tuttavia la scarsa attenzione istituzionale e i pochi investimenti nella ricerca in Italia limitano drasticamente l’azione preventiva. Questo libro oltre a portare maggiore chiarezza, può aumentare la consapevolezza e l'utilità della prevenzione.


LE AUTRICI

MARIA GRAZIA CIACCIO 
Ricercatrice a tempo determinato presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sezione Sismologia e Tettonofisica, ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze della Terra presso l’Università di Parma. È autrice di diverse pubblicazioni scientifiche sull’analisi di sequenze sismiche, sulla sismotettonica dell’area italiana e sullo studio delle proprietà dell’interno della Terra.

GIOVANNA CULTRERA 
Ricercatrice a tempo indeterminato presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sezione Sismologia e Tettonofisica. È autrice di diverse pubblicazioni scientifiche che riguardano gli effetti del sottosuolo e della sorgente sismica sul movimento del terreno, con ricadute sulla pericolosità sismica.

Maria Grazia Ciaccio e Giovanna Cultrera
TERREMOTO E RISCHIO SISMICO 
Pubblicato nel: Ottobre 2014 - Pagine: 212
ISBN: 978-88-230-1803-7
Collana Fondamenti, pagine 210, prezzo 12,00 

Nessun commento: