mercoledì 8 ottobre 2014

5 BUFALE DA PREMIO NOBEL

Abbiamo raccolto le cinque bufale più intriganti accadute negli ultimi anni che riguardano proprio il riconoscimento più importante e spesso discusso al mondo.  Di sicuro sono molte di più ma queste, per un motivo o per l'altro, aprono a riflessioni importanti sul potere mediatico della comunicazione e del web: le fallace argomentative. Smascheriamole insieme. 


1. IL PREMIO NOBEL 2014 AGLI INVENTORI DEL LED? FALSO


bufala nobel led
Il titolo è errato: i tre Nobel non hanno "inventato" il LED
Ieri molti giornali hanno titolato che il Nobel per la fisica 2014 sarebbe stato assegnato agli scienziati giapponesi Isamu Akaski e Hiroshi Amano e all'americano Shuji Nakamura “per avere inventato il Led”

Ma è falso! È stato Nick Holonyak Jr. l'inventore statunitense (oggi 76 enne) ad avere effettivamente inventato il  LED. È stato lui il primo a metterne a punto nel 1962 un esemplare funzionante mentre lavorava come consulente per la General Electric. In realtà i tre scienziati hanno messo a punto tecniche per la produzione di luce blu con i led, che hanno permesso oggi di avere una fonte di luce bianca economica e "green oriented". 


2. IL NOBEL PER LA PACE A VLADIMIR PUTIN? MA CI FACCIA IL PIACERE... 


Vladimir Putin
Mark III Photonics / Shutterstock.com
Molte testate italiane e straniere hanno pubblicato negli scorsi giorni la notizia come Vladimir Putin sia stato candidato al Nobel per la pace… Ma le nomination per i Nobel restano segrete per 50 anni, e dunque nessuno potrà mai sapere se Putin sia o meno stato candidato per almeno mezzo secolo. Si sa che un gruppo di persone ha scritto una lettera al comitato per il premio Nobel chiedendo che venga candidato, ma se questa lettera sia stata accettata è cosa impossibile da verificare. Sapete chi può proporre la candidatura per il Premio Nobel per la Pace? Se pensate a un gruppo di esperti vi spagliate.

Solo per i Nobel Scientifici c'è una severa selezione: Fisica, Chimica, medicina ed economia il nome può essere proposto dai membri dell’Accademia svedese delle scienze e del Comitato norvegese dei Nobel, dai premiati negli anni precedenti nella stessa disciplina e dai colleghi docenti nelle università selezionate dall’Accademia svedese (in Svezia, Danimarca, Norvegia, Islanda, Finlandia). A essi si aggiungono altri scienziati ritenuti meritevoli, docenti in università selezionate a livello mondiale dall’Accademia.

Invece i candidati al premio Nobel per la Pace possono essere suggeriti, oltre che da membri presenti e passati del Comitato per i Nobel e suoi consulenti, anche da parlamentari e membri di governi, membri della Corte di arbitrato e di quella internazionale di giustizia dell’Aja, membri dell’International peace bureau e dell’Institut de Droit International (istituto di legge internazionale), docenti universitari di legge, scienze politiche, storia e filosofia, e infine ex premi Nobel per la pace.

Insomma: chi più ne ha più ne metta.  Basta la "raccomandazione" di un politico.  Per questo i giornali che hanno scritto "Putin candidato al Nobel per la Pace" hanno scritto una BUFALA!


3. IL NOBEL CHE SCOPRÌ NEL 1931 LA CURA PER IL CANCRO? MA VERIFICARE LE FONTI PARE BRUTTO? 

bufala otto warburg
La riconoscete la foto a sinistra? Gira da anni su Web, Facebook e blog, e afferma che la causa primaria del cancro sia stata scoperta nel 1931 da uno scienziato tedesco a cui venne addirittura assegnato il Nobel per questa scoperta di immenso valore per l’umanità! E naturalmente (prosegue la notizia)  da allora nulla è stato fatto in base a tale conseguimento, se non continuare a raccogliere in tutto il mondo soldi per la ricerca. E viene diffusa la teoria che il bicarbonato e il limone permettano di curare il cancro evitando la chemioterapia o altri interventi costosi. Ma è  un bufala clamorosa! 

Su Nobel di Otto Heinrich Warburg, che dobbiamo "ringraziare" in quanto è il padre dell'attuale teoria che il cancro nasce da una "cellula impazzita".  Il suo Nobel, ricevuto per aver studiato il metabolismo cellulare e la respirazione cellulare e non per aver trovato la causa del cancro: come è indicato correttamente sulla pagina ufficiale del NobelPrize e altrettanto correttamente su Wikipedia. Maggiori info sulla bufala qui e qui.


4. SITI WEB FARLOCCHI 

Nel 2011 in occasione del Nobel per la letteratura circa mezz'ora prima della proclamazione ufficiale venne pubblicato un messaggio sul sito nobelprizeliterature. In home page c'era la foto del vincitore, lo scrittore serbo Dobrica Cosic. Il Web è letteralmente impazzito diffondendo la: in realtà il riconoscimento è andato a Tomas Tranströmer.

Il link, diffuso via tweet, era un fake che riproduceva alla perfezione il sito originale nobelprize.org. Il dominio fasullo era stato registrato appena un giorno prima dell'annuncio ufficiale del 6 ottobre e ha colto in fallo migliaia di lettori.


5. IL NOBEL CHE CREDE ALL'ASTROLOGIA,  DI ESSERE STATO RAPITO DAGLI ALIENI E CHE AFFERMA DI AVERE ASSUNTO LSD 


Kary Mullis.jpg
"Kary Mullis" di Dona Mapston
Cropped from Flickr image.
Con licenza CC BY-SA 3.0
tramite Wikimedia Commons.
Kary Mullis vinse il Premio Nobel per la chimica nel 1993 per avere scoperto un metodo per "amplificare il DNA" ovvero poterlo sequenziare più rapidamente, ma chiunque abbia letto il libro autobiografico del 1998 ("Ballando nudi nel campo della mente. Le idee (e le avventure) del più eccentrico tra gli scienziati moderni") si è accorto di quanto il personaggio, al fuori della sua scoperta, sia quanti mai originale e discusso.

È noto per essere fortemente critico nei confronti della teoria diffusamente accettata del legame HIV - AIDS, per lo scetticismo rispetto alle cause del riscaldamento globale e del buco nell'ozono. In una famosa intervista si domandò provocatoriamente se avrebbe mai scoperto la PCR se non avesse assunto LSD (sintetizzava personalmente la droga in laboratorio e la assumeva come confessò nel suo libro), concludendo che ne dubitava seriamente.

Nel libro Mullis parla della sua visione del mondo e narra di episodi curiosi ed esperienze alquanto insolite da lui esperite, parla dell'astrologia, della sua partecipazione al processo di O. J. Simpson, del suo uso di droghe, sostiene che "la scienza dei media è una fesseria", di come dalla finestra di un albergo puntava con fasci laser i passanti per spaventarli (lo fece smettere la polizia) e per finire addirittura con l'ipotesi di essere stato rapito dagli alieni; gli accadde una notte del 1985, in un bosco nei pressi di Mendocino County in California. 


Nessun commento: