martedì 7 ottobre 2014

NOBEL PER LA FISICA 2014: NUOVA LUCE PER ILLUMINARE IL MONDO

Un Nobel all'insegna degli studi sulla "luce". I vincitori del Nobel per la Fisica quest'anno sono: Isamu Akasaki, Meijo University, Nagoya, Japan e Nagoya University, Giappone -  Hiroshi Amano, Nagoya University, Giappone  e Shuji Nakamura University of California, Santa Barbara, CA, USA "per l'invenzione di efficienti diodi emettitori di luce blu che hanno permesso di ottenere fonti di luce bianca a risparmio energetico".



Quest'anno i premi Nobel vengono assegnati per aver inventato una nuova fonte di luce a basso consumo energetico ed ecologico - il light-emitting diode blu (LED). Nello spirito di Alfred Nobel Prize si premia un'invenzione di grande beneficio per l'umanità; con i LED blu la luce bianca può essere creata in un modo nuovo. Con l'avvento di lampade a LED ora abbiamo alternative più durature e più efficienti e a basso consumo energetico.

Quando Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura produssero i primi fasci LED in luce blu dai loro semi-conduttori nei primi anni 1990 innescarono  una trasformazione che è una pietra miliare nella tecnologia di illuminazione. Diodi rossi e verdi erano gli unici prodotti per un lungo tempo: ma senza luce blu non potevano essere create lampade a luce bianca. Nonostante i notevoli sforzi, sia nella comunità scientifica e l'industria, il LED blu era rimasta una sfida per tre decenni.

Sono riusciti dove tutti gli altri avevano fallito. Akasaki ha collaborato con Amano presso l'Università di Nagoya, mentre Nakamura è stato impiegato presso Nichia Chemicals, una piccola azienda a Tokushima. Le loro invenzioni rivoluzionarie.

Se le lampadine a incandescenza hanno illuminato tutto il XX secolo; il XXI secolo sarà dominato dalle lampade a LED.

LED bianchi emettono una luce bianca brillante, sono di lunga durata e a basso consumo energetico. Costantemente migliorati, sempre più efficienti, con flusso luminoso più elevato (misurato in lumen) per unità di potenza di ingresso (misurata in watt). Il record più recente è poco più di 300 lm / W, che può essere paragonato al 16 per lampadine normali e vicino a 70 per lampade fluorescenti. Come circa un quarto del consumo mondiale di energia elettrica è utilizzata per l'illuminazione, i LED contribuiscono a salvare le risorse della Terra. Anche lo spreco e i materiali di consumo diminuiscono dato che i LED durano fino a 100.000 ore, rispetto a 1.000 per le lampadine a incandescenza e le 10.000 ore per lampade fluorescenti.

La lampada LED rappresenta una grande promessa per aumentare la qualità della vita di oltre 1,5 miliardi di persone nel mondo che non hanno accesso alle reti elettriche: a causa dei requisiti di bassa potenza che può essere alimentato da energia solare a buon mercato locale.

L'invenzione del LED blu ha solo venti anni, ma ha già contribuito a creare la luce bianca in modo del tutto nuovo per il beneficio di tutti noi.




Disattese le informazioni sui possibili vincitori di quest'anno secondo la Thomson Reuters ScienceWatchPeidong Yang: candidato per lo sviluppo di laser a nanofilo; Yoshinori Tokura, Ramamoorthy Ramesh e James F. Scott: materiali ferroelettrici e multiferroici; Charles L. Kane, Laurens W. Molenkamp e Shoucheng Zhang: isolanti topologici e quantum spin Hall effect.

Nel 2013, lo ricorderete, il Nobel per la Fisica venne assegnato agli scopritori del Bosone di Higgs  dei meccanismo che unificano le interazioni tra particelle,


I prossimi appuntamenti sono: 

NOBEL CHIMICA - Mercoledì 8 ottobre 2014, ore 11:45
Il premio sarà annunciato da Staffan Normark, segretario permanente della Royal Swedish Academy of Sciences.

NOBEL PACE - Venerdì 9 ottobre 2014, ore 11:00
Il premio sarà annunciato da Thorbjørn Jagland, presidente del Norwegian Nobel Committee.

NOBEL ECONOMIA - Lunedì 13 ottobre, ore 13:00 – Premio in memoria di Alfred Nobel
Il premio sarà annunciato da Staffan Normark, segretario permanente della Royal Swedish Academy of Sciences.

NOBEL LETTERATURA - data da definire
Il premio sarà annunciato da Peter Englund, segretario permanente della the Swedish Academy.

Nessun commento: