sabato 31 maggio 2014

DRAGON V2: ANDATA E RITORNO DALLO SPAZIO

Elon Musk, fondatore di SpaceX (ma anche di Paypal e delle auto Tesla), ha presentato la prima capsula spaziale privata abitabile della storia: Dragon V2.
Dal 2017 Dragon V2 potrà portare sulla  Stazione Spaziale Internazionale e ritorno fino a 7 persone, contro le 3 della Soyuz.

Questo fa tirare un sospiro di sollievo le autorità americane che nei giorni scorsi in seguito alla crisi Ucraina avevano ricevuto le minacce di Dmitry Rogozin, vice primo ministro della Russia, di sospensione delle attività veicolari in supporto alla ISS.

L'impresa spaziale di Elon Musk continua dunque a mietere record e si prepara al futuro con i suoi vettori riciclabili. Mentre conduce una battaglia legale contro le autorità militari statunitensi per la concorrenza.



Ma l'industria americana non sta a guardare: la NASA sta lavorando a Morpheus lander.
Nel marzo scorso ha testato una capsula che è volata a 467 piedi (142 m) di  altitudine e poi ha  approdato a  56 piedi (17m) dalla sua destinazione originaria (simulando pericolo di evasione, atterrando a pochi centimetri dal suo bersaglio designato 79 secondi dopo il lancio.




E poi c'è un'altra azienda che pensa soprattutto alle applicazioni turistiche dello spazio ed è quasi pronta al "lancio": si tratta della Virgin Galactic del miliardario Richard Branson, che ha recentemente ottenuto le autorizzazioni per il volo dalla Federal Aviation Administration (FAA) con partenza dalla base di Spaceport America (Nuovo Messico) e la coordinazione dei voli con il normale sistema di controllo del traffico aereo. 
I primi voli commerciali sono attesi entro la fine dell'anno: un biglietto per un volo suborbitale nell'atmosfera terrestre costerà 250.000 dollari.

Nessun commento: