sabato 26 aprile 2014

ITALIANO CREA GIOCO "SPAZIALE" CHE STA APPASSIONANDO IL PIANETA

Se nei prossimi giorni non sentirete più parlare di nuove scoperte in ambito astronomico non stupitevi: la colpa è tutta di Super Planet Crash, un nuovo browser game virale che sta tenendo gli astrofisici di mezzo mondo incollati ai monitor, tutti intenti a giocare. Astrofisici e non solo, perché per arrivare in pochi giorni a creare sette milioni di sistemi planetari gli scienziati non bastano: e sono infatti centinaia di migliaia i gamers che si stanno sfidando a colpi di superterre e nane brune per conquistare la vetta della classifica.




Le regole sono semplicissime: prendi un sistema planetario minimale -- una stella e un pianetino -- o volendo anche uno realmente esistente, e comincia ad aggiungere altri pianeti fino a un massimo di 12. Più sono, e maggiore è la loro massa, più il ritmo dello score aumenta. Se il sistema creato regge per 500 anni, senza eiezioni né impatti, il punteggio finale entrerà in classifica e la configurazione del sistema potrà essere condivisa sui socila network.

Il creatore di questa meraviglia è un italiano residente negli Stati Uniti, Stefano Meschiari, giovane e brillante astronomo che dopo una tappa in California, a Santa Cruz, e finito a fare il postdoc a Austin, in Texas. Giocoliere della gravità e cacciatore di veri sistemi planetari, sulla strategia migliore per scoprire mondi alieni Stefano non ha dubbi: "sicuramente occultazione".

Servizio di Marco Malaspina

Per saperne di più: goo.gl/HnVvTu
Per giocare: www.stefanom.org/spc/

Nessun commento: