martedì 20 agosto 2013

L'AURORA BOREALE IN DIRETTA DALLA GROENLANDIA CON GLORIA

Da sabato 24 a giovedì 29 agosto un gruppo di astronomi, ingegneri e astrofotografi si recherà nel sud della Groenlandia per osservare l’Aurora Boreale, in questi giorni più grandiosa che mai.



«Aurore Polari così spettacolari si possono ammirare soltanto durante il periodo di massima attività solare. Evento che si ripete solo ogni undici anni. E il 2013 è l’anno giusto: l’inversione del campo magnetico della nostra stella, rilevato poche settimane fa dalla NASA, è il segnale che l’apice è stato raggiunto», spiega Luciano Nicastro, astronomo presso l’INAF di Bologna e membro del progetto GLORIA. «Dunque, condizioni meteo permettendo, per ammirare in diretta questo spettacolo pirotecnico naturale, o vi recate in una regione vicino ai Poli o lo seguite in rete: per esempio, guardando mano a mano che verranno resi disponibili i video e le immagini raccolte dalla spedizione Shelios 2013».



La spedizione Shelios 2013 è coordinata da Miquel Serra-Ricart (astronomo dell’IAC, l’Istituto di Astrofisica delle Canarie). Grazie al progetto europeo GLORIA (gloria-project.eu), video e immagini dell’aurora vista dalla Groenlandia saranno trasmesse in diretta sul web. La trasmissione in diretta sarà effettuata, grazie ad una telecamera in bianco e nero, ogni sera dalle 02:30 alle 03:30 ora italiana, e fornirà sequenze video che mostrano i movimenti dell’aurora.
La trasmissione potrà essere seguita sul portale dedicato di GLORIA, live.gloria-project.eu, oppure su sky-live.tv. Il portale di GLORIA riporterà anche informazioni aggiornate sulle condizioni meteo presso il sito di osservazione e sull’orario effettivo della trasmissione. Le informazioni saranno diffuse anche attraverso i social network di GLORIA. Inoltre, durante la trasmissione in diretta, ogni minuto due immagini a colori ad alta risoluzione verranno acquisite contemporaneamente da due luoghi diversi e distanti alcuni chilometri. Tali immagini saranno messe a disposizione degli studenti per svolgere un’attività didattica: il calcolo dell’altezza dell’aurora utilizzando il metodo della parallasse.

Le Aurore

Le aurore sono un meraviglioso spettacolo celeste che ha luogo quando particelle ad alta energia, provenienti dal Sole, raggiungono l’atmosfera terrestre attraverso il vento solare.

L’ingresso di queste particelle elettricamente cariche – essenzialmente, elettroni – nell’atmosfera terrestre è governata dal campo magnetico della Terra. Esse quindi riescono a penetrare attraverso l’atmosfera solo in corrispondenza dei poli magnetici terrestri. La collisione delle particelle con gli atomi e le molecole dell’alta atmosfera provoca l’emissione di luce nelle regioni attorno al Polo Nord (Aurora Boreale) e al Polo Sud (Aurora Australe).

L’aurora a volte può apparire come un drappeggio luminoso, che varia rapidamente e mostra diversi colori. L’emissione della luce avviene a quote comprese tra 100 e 400 km. La collisione delle particelle con gli atomi di ossigeno produce i toni verdastri, mentre la collisione con le molecole di azoto è la causa dei toni rossastri. Nel corso del 2011 e del 2012 si sono osservate aurore molto intense in coincidenza con il periodo di maggiore attività solare com’è quello attuale.
Cos’è GLORIA

GLORIA (GLObal Robotic telescopes Intelligent Array for e-Science) è un progetto collaborativo che mira a sfruttare l’intelligenza collettiva della comunità di Internet per eseguire la ricerca astronomica. Gli utenti possono già contribuire al calcolo dell’attività solare scaricando e analizzando le immagini della superficie solare acquisite dall’Osservatorio del Teide (Isole Canarie) con il telescopio TAD, uno dei 17 telescopi robotici – distribuiti su quattro continenti – della rete GLORIA. Nuovi esperimenti e nuove modalità di collaborazione saranno aggiunti nei prossimi mesi. Le persone interessate a GLORIA sono invitate a visitare il sito web del progetto (gloria-project.eu) e a unirsi ai suoi ai social network e alla comunità degli utenti (users.gloria-project.eu).



GLORIA è un progetto triennale finanziato nell’ambito del Settimo Programma Quadro dell’Unione Europea (FP7/2007-2012) con grant agreement numero 283783 e con un bilancio di 2,5 milioni di euro. Il progetto, avviato nell’ottobre 2011, coinvolge 13 istituzioni provenienti da 8 paesi.

Una raccolta di immagini dalle spedizioni precedenti è disponibile su Flickr:

Nessun commento: