giovedì 29 luglio 2010

IL KIT SCOVA-INGANNI DI CARL SAGAN

Da tempo c'è chi (in TV, sui giornali, sul web) avrebbe piacere di convincerci delle cose più improbabili.
Spesso e volentieri quando ci riferiamo al periodo storico conosciuto come Medioevo pensiamo a un epoca lontana ricca di credenze irrazionali e di oscurantismo, dimenticandoci che ancora oggi la gente muore per le false credenze (esoterismo, astrologia, paranormale, medicine alternative, paure immotivate come quelle verso gli OGM, i vaccini, ecc).
Perfino il Web pullula di siti che prendono forma su una concezione del sapere, del pensare e della razionalità del tutto superficiali.

E' necessario imparare a difendersi almeno a livello intellettuale e conoscere le strategie messe in atto dai comunicatori più abili (sia in ambito politico e che a livello sociale o scientifico). Eviteremo di cadere facilmente in inganno.

Da tempo su questo blog diamo consigli pratici sull'atteggiamento critico con cui devono essere lette le notizie scientifiche presenti sui principali quotidiani o riviste generaliste.


Il compianto grande astronomo di fama internazionale ed eccellente divulgatore scientifico Carl Sagan ha dedicato tutta la vita per diffondere il pensiero critico e fornire gli strumenti più efficaci che ci possano difendere dalle cosiddette bufale giornalistiche, dalle false credenze, dalle ideologie che poggiano su dati inconsistenti: notizie apparentemente camuffate da affermazioni scientifiche che di scientifico hanno ben poco.

Il seguenti passaggi offrono una idea di quanto lo stesso Sagan definì "baloney detecion kit" (armamentario per l'identificazione degli inganni) che qui riproponiamo in una versione sintetica.
Chi fosse interessato a una versione più estesa la può trovare qui (in inglese).

CARL SAGAN'S BALONEY DETECTION KIT

  • Ogni volta che ti è possibile cerca una conferma indipendente dei fatti
  • Incoraggia una discussione delle prove da parte di persone informate da tutti i punti di vista
  • Le argomentazioni fondate sull'autorità hanno scarso peso: in passato le "autorità" hanno commesso errori, e altri ne commetteranno in futuro. Un altro modo di esprimere il concetto è che nella scienza non esistono autorità: al massimo esperti.
  • E' bene formulare più di una ipotesi. Se qualcosa deve essere spiegata, provata a pensare a modi diversi con cui la si potrebbe spiegare.
  • Cerca di non affezionarti troppo a una ipotesi solo perché è la tua. Prova a chiederti perché quella idea ti piace tanto e confrontala senza barare con altre possibilità.
  • Prova a cercare ragioni per rifiutare la tua ipotesi. Se non lo fai tu lo faranno altri.
  • Quantifica. Ciò che è vago e qualitativo è aperto a molte spiegazioni. Cerca di associare la spiegazione a qualche unità di misura: sarai in grado di discriminare tra ipotesi contrastanti.
  • Se c'è una catena di ragionamento, devono funzionare tutti gli anelli della catena (compresa la premessa) e non solo la maggior parte.
  • Rasoio di Occam. Questa utile regola empirica ci ricorda che tra due ipotesi che spiegano i dati ugualmente bene, è meglio scegliere la più semplice.
  • Ci si deve chiedere se, almeno in linea di principio, l'ipotesi possa essere falsificata. Le ipotesi che non possono essere verificate dall'esperienza e possono essere falsificate non valgono molto.
  • L'esperimento deve essere fatto con il doppio cieco.
  • [...]

Il linguaggio naturale, prosegue Sagan, è spesso utilizzato per ricondurre il ragionamento a vantaggio di una o l'altra parte. Questi "trucchi" semantici (molto utilizzati ad esempio dai nostri politici) vengono utilizzati nell'arte della manipolazione mentale

Trucchi verbali per convincere che si dividono in:

PARALOGISMI FORMALI

PARALOGISMI INFORMALI
  • Il falso dilemma, o falsa dicotomia
  • La generalizzazione affrettata
  • La falsa pista
  • L'argomentum ad hominem
  • L'appello all'autorità
  • la petizione di principio,o petitio prencipii
  • Ad populum
  • Il paralogismo di composizione e paralogismo di divisione
  • L'appello all'ignoranza, o argomento ad ignorantiam
  • Il "pendio scivoloso"
  • la cortina di fumo
  • L'uomo di paglia
  • L'appello alla pietà, o argumentum ad misericordiam
  • L'appello alla paura
  • La falsa analogia
  • La soppressione dei dati pertinenti
Non c'è nulla di complesso da capire, e una persona dotata di intelligenza nella media non ha difficoltà ad apprendere come funzionano questi strumenti mentali: molti politici o esperti di marketing (per esempio nelle pubblicità) utilizzano questi metodi per convincere le masse.

Siccome ognuno di questi argomenti merita una piccola trattazione, con esempi pratici di come le notizie vengono diffuse per ingannare il lettore o l'uditore, ne parleremo più diffusamente nei prossimi post di questo blog, iniziando proprio dai paralogismi formali.

4 commenti:

Patrizia Mandanici ha detto...

Molto interessante, sono curiosa di leggere i prossimi post di approfondimento.
Buon lavoro e complimenti per il blog.

dioniso ha detto...

Anch'io l'ho trovato molto interessante.
Spero non vi dispiaccia se copio la parte relativa all'endecalogo di
Carl Sagan sul mio blog.
Aspetterò pure io con ansia i prossimi approfondimenti.

Claudio ha detto...

Grazie Patrizia e grazie Dioniso, certamente potete prendere tutto quello che volete da Gravità Zero. E' tutto creative commons con l'unica richiesta che è di citare le fonti.
A presto!

dioniso ha detto...

Ma certamente. Grazie Claudio.