Pagine

domenica 26 dicembre 2010

"INDOVINA CHI"... HA VINTO BARBARA, 13 ANNI


Un paio di mesi fa avevamo proposto ai docenti, e ai loro studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, di indovinare il nome di queste due giovani e celebri scienziate.



E' Barbara, 13 anni, classe 3°A dell'Istituto Scolastico "Saint Roch" di Aosta, a vincere, con il supporto della professoressa Patrizia DONDEYNAZ il premio "INDOVINA CHI" che questa volta era proprio difficile.

La Prof.ssa Patrizia Dondeynaz è docente distaccata presso la Fondazione Clément Fillietroz - ONLUS dellOsservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta (OAVdA) e Planetario di Lignan.


La soluzione è


Lisa Randall è una tra le pià grandi esperte di fisica delle particelle e cosmologia. È stata la prima donna ad essere titolare di una cattedra al dipartimento di fisica della Princeton University, e a quello di fisica teorica al MIT e alla Harvard University, dove attualmente insegna. Inserita tra le icone della scienza del 2005 da Seed Magazine, è stata considerata nel 2006 da Newsweek come "una dei più promettenti fisici teorici della sua generazione" ed è stata inserita da Time Magazine nell'elenco delle cento persone più influenti del 2007.

Giovanna Tinetti è una fisica e astronoma italiana. Laureata all'Università di Torino in Fisica teorica attualmente, collabora con l'University College di Londra.
E' la prima scienziata ad avere trovato, grazie alle osservazioni con l'Hubble Space Telescope, anidride carbonica e acqua su un pianeta di un altro sistema solare lontano 63 anni luce da noi.


Le due scienziate saranno ospiti il 21 gennaio 2011 al


Complimenti alla giovanissima studentessa e alla sua docente che sono riuscite così a vincere entrambe il libro "ALLA SCOPERTA DEI PREMI NOBEL - RITA LEVI-MONTALCINI". Una copia del libro verrà spedito anche alla direttrice dell'Istituto.

Barbara riceverà inoltre una copia del libro "Passaggi Curvi" scritto dalla Astrofisica americana Lisa Randall.



1 commento:

Gabriele ha detto...

Questo non era facile, secondo me, quindi complimenti!