venerdì 13 agosto 2010

NUMERI, ATOMI E ALAMBICCHI: DONNE E SCIENZA IN PIEMONTE DAL 1840 AL 1960


Un bellissimo libro quello che ci è stato donato all'ultimo convegno Donne e Scienza.

Il volume offre un affresco, al femminile, della cultura e della ricerca in Piemonte nei vari rami delle scienze matematiche, fisiche, chimiche e naturali, comprensive, queste ultime, della botanica e dell’agraria, della zoologia e dell’an- tropologia, e delle scienze della terra (geologia, paleontologia, mineralogia, ...) attraverso 115 profili biografico-scientifici di laureate e ricercatrici che hanno operato prevalentemente nella Facoltà di Scienze MFN dell’Ateneo torinese dal 1840 agli anni sessanta del Novecento.

Nel caleidoscopio dei loro percorsi scientifici e umani si ravvisano alcuni leitmotif ricorrenti: la cospicua presenza nell’ambito della ricerca nella didattica disciplinare: un’attività certo non sporadica; l’impegno profuso in attività sociali, sorto talora da sofferte vicende personali, talaltra dalla consapevolezza etica del mestiere di docente, ed infine il ricorrente incontro di "coppie speciali" che hanno lavorato gomito a gomito, coppie unite nella vita scientifica oltre che in quella famigliare: Grace Chisholm e Will H. Young, Maria Cibrario e Silvio Cinquini, Gia- cinta Andruetto e Arnaldo Corio, Lucia Rossi ed Enrico Tortonese, Maria Sacchi e Luigi Casale, Ada Balzanelli e Renato Ascoli, Rosina Comerci e Pietro Zuffardi.

Accanto a questi sodalizi si ricordano nel volume alcune figure femminili che, pur non svolgendo attività di ricerca, hanno saputo creare un clima di serena affettuosità, di fondamentale importanza per consentire ai loro famigliari di dedicarsi interamente agli studi.

NUMERI, ATOMI E ALAMBICCHI
Donne e scienza in Piemonte dal 1840 al 1960 - parte I
a cura di Erika Luciano e Clara Silvia Roero
Centro Studi e documentazione pensiero femminile
www.pensierofemminile.org
Pubblicazione realizzata grazie al contributo della Regione Piemonte

Sull'argomento abbiamo anche pubblicato

Nessun commento: