Pagine

martedì 1 settembre 2009

PENSATE ALL'ANIMALE PIÙ FEROCE CHE POTETE IMMAGINARE..


Quando pensiamo ad animali feroci e aggressivi di solito i primi a venirci alla mente sono figure come tigri, leoni, squali. Eppure, considerando le debite proporzioni, neppure loro sono così temibili quanto può esserlo un nido di vespe.

Se poi la vespa è la Vespa mandarinia nipponica, beh! pregate di essere lontani dal loro nido almeno dieci metri, e che nessun esemplare vi abbia notato.

In questo impressionante video del National Geographic vediamo come questo insetto, che raggiunge i 5 centimetri di lunghezza tratta altri insetti (e presumibilmente tratterebbe noi se fossimo abbastanza piccoli).

La vespa vola per miglia e miglia per trovare il cibo per sfamare i suoi piccoli. A volte, come in questo caso, incontra un alveare abitato da migliaia di api. Qui 30 vespe giganti riescono a fare un genocidio di 30.000 api!



Il pungiglione della vespa mandarinia è lungo circa 6 mm e il dolore che provoca in chi è stato punto è paragonato a un chiodo rovente conficcato nella carne. Il suo potente veleno è un peptìde citolitico, e contiene almeno otto distinti componenti: alcuni danneggiano il tessuto, alcuni causano dolore e almeno uno ha un feromone che attrae altri insetti sulla vittima. L'enzima contenuto nel veleno è così potente che può sciogliere i tessuti umani.

Un soggetto allergico muore entro poco tempo per shock anafilattico, ma il veleno, contenendo una neurotossina chiamata mandaratossina, può essere letale anche per le persone non allergiche.

Ogni anno fra le 20 e le 40 persone muoiono in Giappone dopo essere state punte, e spesso tra dolori atroci.

Ora... penserete di potervela dare a gambe appena vedete un esemplare, vero? Sbagliato. La vespa ha una autonomia di volo di 80 chilometri al giorno: praticamente quella di un cavallo al trotto.

Sarebbe bello dire qualcosa di rassicurante, a questo punto, come "Non ti preoccupare, non ne troverai mai in cima a montagne veramente alte". E invece no! Vivono praticamente dappertutto, anche al di fuori di Tokyo .

Unica consolazione: nei villaggi montani del Giappone le larve e le pupe sono considerate una prelibatezza. Vengono mangiate fritte, o come una specie di sashimi di calabroni. Ma non so era questo il lieto fine che vi aspettavate...


2 commenti:

roberto ha detto...

ciao ragazzi vi scrivo dalla sardegna:
vorrei sapere se qualcuno sa che tipo di vespa gigante puo' vivere da noi - non abbiamo trovato informazioni da nessuna parte, l'abbiamo vista molte volte nei fiumi ma non sappiamo ne' se e' pericolosa ne' come e' classificata ne' come si chiama. Lunghezza siamo sopra i 7 cm, il pungiglione da solo penso che arrivi quasi a 1 cm... ciao grazie a chiunque mi sappia dare info

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti!
Io e mio marito proprio ieri sera abbiamo avuto in casa una vespa enorme (sui 7 cm).
Mio marito ha cercato di farla uscire ma non ce l'ha fatta e alla fine le ha spruzzato un potente insetticida. Purtroppo non siamo più riusciti a trovare il cadavere, dev'essersi infilata dietro un armadio a morire... spero! Comunque da viva faceva un ronzio fortissimo che ora non sentiamo più, quindi credo sia morta.
Ma sono pericolose? E se troviamo il corpo dite che è meglio fare una foto e segnalarla a qualcuno?