martedì 6 febbraio 2018

COS'È IL MARKETING VIRALE E PERCHÉ È IMPORTANTE PER LA COMUNICAZIONE?

Marketing virale,  di cosa si tratta? 


Lo abbiamo chiesto a Stefano Pigolotti, imprenditore e formatore di imprese di successo.
"Di sicuro non c'entra nulla con il picco influenzale di quest'inverno.  Piuttosto il marketing virale punta a diffondere un messaggio in maniera diffusa, facendo in modo che siano gli utenti stessi a diffonderne il contenuto, sfruttando gli stessi principi dello strumento di marketing più efficace di tutti i tempi: il passaparola". 
"È bene sottolineare come il marketing virale non sia controllabile, dato che non è possibile stabilire a priori se una campagna sarà o meno virale. E, soprattutto, non è possibile stabilire i motivi che rendono una campagna virale o meno. Uno dei pochi punti fermi è legato alle emozioni. Una campagna che emoziona ha probabilità molto maggiori di diventare virale rispetto a una che non emoziona. Anche in questo caso però è arduo anticipare a priori l’emozione che si vuole suscitare. Campagne che volevano essere ironiche, sono diventate virali perché ritenute offensive o sessiste. Dunque il pericolo è dietro l'angolo In ogni caso, la condivisione deve essere spontanea.". 

MA ALLORA COME SI PUÒ GESTIRE A UNA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE? 

"Da quanto detto, dobbiamo supporre che il viral marketing sia totalmente affidato al caso? Assolutamente no, è necessaria una strategia di marketing studiata a tavolino da parte di una agenzia che giudichi l'idoneità della comunicazione. Creare una campagna che susciti un’emozione e che le persone decidano in autonomia di condividere con la loro cerchia di amici e conoscenti è complicato, e sembra addirittura ostico per alcuni settori. Però è bene ricordare che se Taffo è riuscito a reinventare le proprie campagne pubblicitarie sfruttando uno humor nero, perché ritenere che il proprio settore non sia adatto al viral marketing? Dopotutto se c’è riuscito Taffo, che è un’azienda che offre servizi funebri, in qualunque altro settore la sfida è sicuramente più semplice".
"Come nel caso di  questo frullatore, che ha scelto un video quasi demenziale per promuovere una sua caratteristica: trita qualsiasi cosa! Di una cosa sarete convinti alla fine: della bontà del prodotto". 




"Anche un sistema di sterzata dinamica per camion può essere al centro di un video virale. Visto da milioni di persone il video di Van Damme come protagonista aveva uno scopo: mostrare la precisione della gamma dei Trucks Volvo. Crediamo ci sia riuscito in pieno, considerando anche le numerose parodie che hanno rimarcato il video nei mesi successivi alla messa online" 





"Per ultimo propongo due video, entrambi di IKEA.
Il primo è il video di una culla che viene venduta scontata solo se portate in negozio il test di gravidanza che potete completare sul catalogo"
"E poi  forse una delle più cool, quella in cui l'azienda svedese sbeffeggia gli amanti del "selfie selvaggio" spiegando che quando si è a tavola con la famiglia è meglio... prendersi una pausa e godersi i bei momenti della vita".







STEFANO PIGOLOTTI


Dopo aver conseguito le lauree in scienze della comunicazione e scienze politiche e un Master in Professional Coaching si è iscritto al relativo Registro Nazionale dei Coach Professionisti. Dal 1996 le sue esperienze si sono concentrate nella consulenza di importanti realtà societarie he gli hanno permesso di affinare le tecniche formative ed organizzative nei gruppi di lavoro. Collaborando attivamente con professionisti provenienti da diverse realtà della produzione e dei servizi, ha continuato a mantenere corrispondenze attive in tutta Italia e nel mondo. Negli ultimi anni ha formato oltre 30.000 persone in ambito commerciale, condividendo esperienze imprenditoriali in qualità di consulente strategico per importanti aziende italiane.



Nessun commento: