lunedì 19 giugno 2017

I #NOVAX E #FREEVAX? NATI 188 ANNI FA

"Historia vero testis temporum, lux veritatis, vita memoriae, magistra vitae, nuntia vetustatis", diceva Cicerone, purtroppo la storia si ripete e spesso capita che non si tragga insegnamento dal passato!

Il seguente articolo risale infatti a 188 anni fa (è il 3 dicembre 1829) e pubblicato nel quotidiano che allora si faceva chiamare Gazzetta Piemontese, ma che cambierà nome in La Stampa nel 1894. 

Nell'articolo si parla dell'epidemia del Vaiolo. Prima dell'introduzione di un vaccino, la mortalità della forma grave di vaiolo è stata molto elevata, raggiungendo il 35% in alcuni focolai, ed attestandosi tra il 10-20% in Europa. Nell'articolo si parla delle classi inferiori che pongono dubbi "sull'efficacia e sulla Natura del vaccino", che alcuni con secondi fini si sforzano a disseminare fra chi invece (meticoloso) si vaccina.

In pratica pur non essendici Facebook, frotte di classi poco informate sisseminavano dubbi.

Cosa fece allora la Provincia di Torino? Impose alle scuole e a tutti gli istituti di  non ammettere  individui muniti di regolare certificato di vaccinazione (o di aver già contratto il vaiolo)  







L'ultimo caso conosciuto di vaiolo nel mondo è stato diagnosticato nel 1977 in Somalia. L’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato ufficialmente eradicata questa malattia nel 1980. Eradicato proprio grazie alla somministrazione del vaccino (qui la storia).

Ringraziamo Mariano Tomatis per la segnalazione


Nessun commento: