venerdì 3 giugno 2016

IN VIAGGIO VERSO UNA NUOVA TERRA


Ti capiterà probabilmente nell'anno 2154, intendo dire: quando giungerai al capitolo “Anno 2154”. Sono sicuro che, dopo aver letto la storia, ti fermerai a pensare.


Un bambino sta per atterrare sul pianeta K18S21virgola4 e quindi sta per abbandonare la routine di un viaggio molto lungo, in cui le giornate durano 96 ore. E' lontano il tempo in cui il Pianeta Terra è stato abbandonato. Ma la storia del Pianeta Azzurro è stata salvata: è contenuta nei libri che costituiscono la gigantesca biblioteca della nave spaziale. Da quella sala, grazie alle ampie vetrate, si può ammirare l'Universo..... mentre si legge un libro.

A me è successo, appunto, di fermarmi a pensare. E credo che succederà anche a voi. L'”Anno 2154” è un capitolo di “Otto passi nel futuro”, scritto da Umberto Guidoni e Andrea Valente, e pubblicato da Editoriale Scienza.

Immaginate un viaggio lunghissimo, in un'astronave grande come una città, in cui la gente nasce, mette al mondo dei figli e poi muore. E un giorno si giunge alla méta e c'è chi può godersi questo momento epocale, ma magari non ha mai conosciuto la vita sul vecchio Pianeta Terra. Che in realtà non è morto, perché sopravvive nei libri: ecco a cosa servono i libri !!!

Mentre dalla vostra finestra di casa fissate un punto nel vuoto vi chiederete: “Cosa è successo? Perché abbiamo dovuto abbandonare il nostro Pianeta? Dove sposteremo la civiltà umana?”. Se è vero che la statistica non può offrirci certezze sul futuro, è anche vero che immaginare il nostro futuro può essere molto utile, soprattutto per i nostri figli. Saranno loro a farlo, il futuro. E allora non c'è niente di meglio che leggere insieme otto storie ambientate in un futuro possibile, corredate da spiegazioni scientifiche alla portata di tutti !!!




Nessun commento: