sabato 28 maggio 2016

COME RISPARMIARE SULLA TARIFFA DEL CELLULARE?

Quali caratteristiche deve avere la tua tariffa del cellulare per essere veramente conveniente? Quanti minuti di chiamate, quanti sms e quanto traffico dati?


Telefonia mobile - shutterstock

.
Il modo migliore per trovare l’offerta mobile più conveniente è sicuramente quello di confrontare le tariffe presenti sul mercato e sceglierla in base alle proprie necessità. A questo proposito sono anche nati dei siti internet, chiamati comparatori online, che lo fanno gratuitamente evitandoti un sacco di lavoro e permettendoti di rispamiare molto tempo. Ma, come faccio a sapere quali caratteristiche deve avere una tariffa del cellulare perché sia davvero vantaggiosa?
In questo articolo cercheremo di spiegarti, in generale, quali caratteristiche ricercare in un’offerta mobile. Per una visione dell’argomento più dettagliata, ti rimandiamo a quest’interessante videoguida su come risparmiare sulla tariffa del cellulare.
Risparmiare sulla tariffa del cellulare: le caratteristiche base
Prima di tutto cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche base che tutte le tariffe per cellulari presentano, per farci un’idea di che cosa le componga. Solitamente, un’offerta mobile è composta da un certo numero di minuti di telefonate, un certo numero di SMS e un certo numero di megabytes o gigabytes di traffico dati da utilizzare per navigare su internet.
È ormai abitudine delle compagnie telefoniche aggiungere alle offerte mobile anche la possibilità di utilizzare per un periodo limitato di tempo un determinato servizio di entertainment: solitamente servono ad ascoltare musica, come Spotify o TIMentertainment. Inoltre, sono spesso presenti offerte pensate apposta per i più giovani, più spesso per gli Under 30, che presentano caratteristiche più appetibili a fronte di un costo mensile minore.
Se, quindi, hai meno di 30 anni oppure sei interessato ai servizi di entertainmenti, sicuramente troverai più vantaggiose le offerte pensate specificatamente per gli utenti come te.
Risparmiare sulla tariffa del cellulare: il numero di minuti e di sms
Per capire se un’offerta mobile sia o meno effettivamente vantaggiosa per te, devi innanzitutto analizzare le tue abitudini e capire, di conseguenza, quali sarebbero i tuoi bisogni. Infatti, se sei una persona abituata a fare tante telefonate o a inviare tanti SMS, dovrai cercherai una tariffa che ti garantisca molti minuti di conversazione e che ti metta a disposizione molti sms. In alternativa potrai valutare delle offerte che possano offrirti altri tipi di servizi.
La maggior parte delle persone usa tutt’oggi il cellulare per fare molte telefonate. Questa sua funzione è rimasta molto utilizzata nonostante la nascita di diversi servizi di VoIP, ovvero di chiamate attraverso internet. Il mercato, da questo punto di vista, presenta offerte per tutti i gusti, che vanno dai 200 minuti di telefonate inclusi alle chiamate illimitate. Ovviamente, più sale questo numero più si alza il costo mensile dell’offerta. Valuta, quindi, molto bene quanto utilizzeresti il tuo cellulare per telefonare. In generale, per risparmiare ti sconsigliamo comunque di scegliere un’offerta con chiamate a consumo.
Un servizio che, invece, sta resistendo meno al passare del tempo e al miglioramento tecnologico, sono gli SMS. Con l’avvento degli smartphone, infatti, sono sempre di più le persone, per non dire la maggior parte, che agli SMS preferiscono applicazioni di messaggistica instantanea, come Whatspp o Messenger. In questo caso, i messaggi che inviamo non vengono contati come SMS ma vanno a scalare il nostro traffico dati, quindi per risparmiare sulla tariffa del cellulare possiamo tranquillamente scegliere un’offerta che includa pochi SMS: intorno ai 100-200 messaggi al mese.
Risparmiare sulla tariffa del cellulare: il traffico dati
Come dicevamo poco prima, l’avvento dello smartphone ha inequivocabilmente cambiato il nostro modo di utilizzare un cellulare. Il traffico dati, al giorno d’oggi, è diventato più importante delle altre due caratteristiche, chiamate e SMS, come sottolinea anche questo rapporto dell’AGCOM. Nonostante nel nostro Paese ancora non esistano offerte che includano un consumo illimitato di dati, abbiamo fatto passi da gigante e adesso sono molte le tariffe con 5Gb al mese da utilizzare per navigare e molte meno quelle con soli 500Mb.
Anche in questo caso, però, devi valutare quali sono le tue abitudini. Se utilizzi poco il tuo smartphone oppure lo usi soprattutto a casa e al lavoro dove puoi collegarti a una rete internet Wi-Fi, puoi comunque scegliere un’offerta con pochi gigabytes compresi. Se, invece, tendi a utilizzarlo molto fuori casa, allora è preferibile attivare una tariffa che comprenda più di 2Gb. Soprattutto, se utilizzi applicazioni GPS come Google Maps o, ancora peggio, di streaming video come YouTube, Netflix o Skype.

Per capire, in media, quanto potresti consumare in un mese possiamo dirti che un minuto su Youtube consuma circa 2Mb, ascoltare per una decina di minuti al giorno la radio via Internet spende 200Mb al mese. Inviare una decina di immagini su social network o via email consuma circa 20Mb al mese, mentre la navigazione con mappe può comportare il download di 1Mb al minuto. Inoltre, visitare una decina di pagine al giorno sottrae altri 200Mb al mese, meno se si visita Facebook o Twitter.

Nessun commento: