mercoledì 7 ottobre 2015

PERCHÉ NON ESISTE IL PREMIO NOBEL PER LA MATEMATICA?

Non esiste il Premio Nobel per la Matematica.
Ma sapevate che il Premio Nobel per l'Economia non era mai stato nelle intenzioni di Alfred Nobel ma è una invenzione (autopromozionale) di una Banca? 

Ryan Rodrick Beiler / Shutterstock.com

.
:

CHI FU L'INVENTORE DEL PREMIO NOBEL? 

È Stato Alfred Nobel, un industriale e chimico svedese inventore della dinamite.

Pare che le sue idee filantropiche siano nate negli  ultimi anni della sua vita,  tormentato dal pensiero che il suo nome fosse associato a una delle scoperte più devastanti in guerra.

Un po' come il personaggio di Tony Stark (alias Iron Man), l'invenzione  che tanto l’aveva reso ricco, aveva trovato molte applicazioni nell’industria bellica trasformandosi in uno strumento di morte.

 E le persone non mancavano di farglielo notare. Secondo l’Enciclopedia Britannica, alla morte di suo fratello Ludvig, nel 1888, un quotidiano francese aveva riportato erroneamente la notizia della morte dell’inventore e aveva titolato così: «Il mercante di morte è morto». Al senso di colpa si aggiungeva quindi anche il danno d’immagine. E cosa c’è di meglio di un generoso premio per chi apporta «considerevoli benefici all’umanità» per ovviare al problema? 

PERCHÉ NON C'É UN NOBEL PER LA MATEMATICA?

Se siete tra quelli che hanno letto la storiella che la moglie di Nobel l’avesse lasciato per fidanzarsi con Gösta Mittag-Leffler, uno dei matematici svedesi più in vista dell’epoca e che quindi il nostro benefattore avesse preferito non includere la matematica fra le categorie del premio, per non rischiare di dover assegnare l’ambito riconoscimento proprio al suo acerrimo nemico, state prendendo una cantonata. È una leggenda dato che Alfred Nobel non si è stato sposato.

Siccome è probabile che la maggior parte degli italiani (escludendo i nostri regolari lettori) non sappia cosa sia la medaglia Fields, ecco un piccolo promemoria.

LA MEDAGLIA FIELD? ALMENO 4 VOLTE PIÙ IMPORTANTE DEL NOBEL 

Vincere la medaglia Fields per meriti scientifici è di gran lunga più difficile. Infatti:

Viene consegnata ogni 4 anni (e non ogni anno come il Nobel) e normalmente a non più di due persone (massimo 4).

E' un premio rivolto ai "giovani": viene infatti consegnato solo a chi ha meno di 40 anni
Quest'ultima regola fa del premio un riconoscimento con un utilità sociale molto più ampia: infatti è un premio che incentiva un "giovane" al culmine della sua carriera e non viene (come nel caso del Nobel) consegnato a chi è normalmente al termine della vita, premiando la "carriera".

Ecco altre informazioni sul premio Fields:

  • L'ideatore della medaglia Field è un matematico canadese: John Charles Fields
  • Un premio di 15.000 dollari canadesi è aggiudicato con ogni medaglia Fields. Ma il riconoscimento più grande per un matematico è la fama mondiale che lo fa diventare immediatamente "esclusivo".
  • La medaglia è d'oro con inciso il volto di Archimede e una sua citazione: « Transire suum pectus mundoque potiri. Sul retro è incisa la seguente iscrizione:« Congregati ex toto orbe mathematici ob scripta insignia tribuere.» i matematici qui riuniti da ogni parte del mondo rendono omaggio all'eccellente lavoro.
  • Il premio, da oltre 70 anni a questa parte, non è mai stato assegnato a una donna
  • L’unico italiano ad aver vinto la medaglia Fields è stato Enrico Bombieri
  • La leggenda che afferma che Alfred Nobel non volle assegnare alcun riconoscimento ai matematici poiché uno di essi, che si sarebbe senza dubbio aggiudicato questo merito, era l'amante della moglie dello stesso Nobel non ha fondo di verità (Nobel era scapolo).
  • Il premio è stato rifiutato una volta sola dal russo Grigori Perelman nel 2006, causando enorme scalpore in tutto il mondo.

E IL NOBEL PER L'ECONOMIA? 


Tale riconoscimento  non ha nulla a che vedere con gli altri Nobel: l’inventore della dinamite non aveva neanche preso in considerazione l’idea di dare un premio all’economista dell’anno. 

NOBEL ECONOMIA?  INVENZIONE DI UNA BANCA

Nel 1969  la Banca centrale svedese ha pensato bene di festeggiare i 300 anni dalla sua fondazione istituendo un nuovo riconoscimento: il «Premio della Banca di Svezia per le scienze economiche in memoria di Alfred Nobel». Il nome ha dato adito a una sovrapposizione quasi istintiva con i Nobel veri e propri, quanto meno nel linguaggio comune. Anche perché la gestione è in mano alla stessa fondazione che si occupa dei premi originari. 

Il pronipote di Nobel stesso, l’attivista Peter Nobel, ritiene oltretutto che il premio non sia altro che «un colpo di pubbliche relazioni fra economisti per migliorare la loro reputazione».

  

1 commento:

Ezri ha detto...

Maryam Mirzakhani, iraniana, è stata la prima donna a vincere la medaglia Fields nel 2014.