sabato 25 aprile 2015

HEARTQUAKE: UN PERCORSO TRA ARTE E SCIENZA ALLE PENDICI DEL VESUVIO

La mostra di arte e scienza Heartquake è stata inaugurata giovedì 23 aprile alle 18:00 presso la chiesa seicentesca di San Biagio Maggiore in via San Gregorio Armeno 35/39 a Napoli. Ingresso libero. 




 “Il percorso espositivo ruota intorno ad un cuore cianotico attraversato da punti ritmicamente pulsanti, epicentri dei terremoti registrati in un dato intervallo di tempo in un’area del Nord Europa sottoposta ad intenso sfruttamento del sottosuolo. Un insieme complesso, sul quale l’azione umana lascia segni indelebili che si accumulano nel tempo”.

È così che il CNR descrive Heartquake di O-ring Art Studio (collettivo fondato nel 2011 da Mauro Caccavale e Michela Alfè), mostra d’arte e scienza inaugurata oggi nel capoluogo campano. Frutto dell’organizzazione tra IRC-CNR e l’Associazione Domus Memini, curata da Francesco Ciotola, Heartquake rappresenta l’esatto connubio tra scienza e linguaggi espressivi artistici rappresentati da otto opere che comprendono un’installazione audiovisiva e stampe in cianotipia. La Chiesa seicentesca di San Biagio Maggiore in via San Gregorio Armeno 35/39, da poco riaperta al pubblico e sede dell’Associazione organizzatrice, è il luogo in cui la manifestazione prende vita, come i battiti vitali dei terremoti protagonisti dell’esposizione.

La mostra sarà visitabile fino a giovedì 30 aprile, dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, domenica dalle 10 alle 13 e lunedì dalle 16 alle 19.


Organizzato da: 
IRC-CNR
Associazione Domus Memini

Referente organizzativo:
Michela Alfe
CNR - Istituto di ricerche sulla combustione
P.le Tecchio 80, 80125, Napoli

Ufficio stampa:
Simona Pasquale




Nessun commento: