mercoledì 10 settembre 2014

NESPRESSO INVESTE 500 MILIONI DI FRANCHI SVIZZERI PER LA SOSTENIBILITÀ

Guarda in avanti il programma AAA di Nespresso:  una nuova strategia a favore della sostenibilità, da realizzare entro il 2020, che prevede un investimento di 500 milioni di franchi svizzeri (414 milioni di euro) per migliorare le condizioni dei coltivatori e promuovere l’ecosostenibilità nell'approvvigionamento e nel consumo di caffè.

Caffè columbiano - Shutterstock

La nuova iniziativa, denominata "The Positive Cup", consolida gli sforzi già compiuti da Nespresso nell'ultimo quinquennio. Nei prossimi sei anni, Nespresso acquisterà il 100% del caffè utilizzato per la sua gamma permanente Nespresso Grand Cru da fonti sostenibili attraverso il programma Nespresso AAA, investendo oltre 15 milioni di franchi svizzeri in tre paesi africani produttori di caffè: Etiopia, Kenya e Sud Sudan.

Il programma AAA, lanciato in collaborazione con la Rainforest Alliance nel 2003, mira a tutelare il futuro delle varietà di caffè più pregiate e di garantire il sostentamento degli agricoltori che le coltivano.

Nespresso intende inoltre raggiungere la totale neutralità in termini di emissioni di carbonio grazie a programmi di selvicoltura volti a compensare la quota di CO2 prodotta.


"Effetti positivi"
Nespresso amplierà al massimo la propria capacità di raccogliere le capsule di alluminio utilizzate in tutti i paesi in cui opera e di riciclarle impiegandole nella produzione di nuove capsule in paesi come Francia e Regno Unito.

Acquisterà inoltre il 100% dell'alluminio vergine necessario per la produzione delle capsule in conformità con il nuovo standard ASI (Aluminium Stewardship Initiative) sviluppato sotto l'egida della IUCN (International Union for the Conservation of Nature).

"Lo sviluppo, insieme ai nostri partner, di programmi più innovativi dimostra ancora una volta il nostro impegno verso la creazione di valore condiviso e la volontà di generare impatti positivi per tutte le parti interessate dell'intera catena del valore” ha dichiarato Jean-Marc Duvoisin, CEO di Nestlé Nespresso.

Il sostegno degli stakeholder

George Cloneey - Shutterstock
La nuova strategia gode del sostegno dei membri del Sustainability Board dell'azienda, tra cui figurano Rainforest Alliance, Fairtrade International, l’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) e l'ambasciatore del marchio Nespresso, George Clooney.

Clooney ha affermato che l'impegno di Nespresso e del partner TechnoServe in Sud Sudan rappresenta anche un investimento per un futuro di pace e di sviluppo economico per il paese.

Nespresso, la prima grande azienda produttrice di caffè a rientrare in Sud Sudan nel 2011, ha investito finora 700.000 franchi svizzeri nella regione.

"L'investimento di Nespresso e TechnoServe nel settore del caffè in Sud Sudan, malgrado il perdurare del conflitto, garantisce una fonte di reddito quanto mai essenziale a centinaia di coltivatori e alle rispettive famiglie", ha aggiunto Clooney.

Fondo pensionistico per i coltivatori di caffè
Tensie Whelan, Presidente della Rainforest Alliance, ha dichiarato che l'impegno assunto da Nespresso di aumentare gli acquisti di caffè certificato dalla Rainforest Alliance, passando dal 30% attuale al 50%, rappresenta un importante passo avanti.

"I consumatori saranno ulteriormente rassicurati riguardo all'impatto positivo del caffè che acquistano", ha precisato. "Siamo fieri del nostro lungo rapporto di collaborazione con Nespresso."

A marzo, Nespresso ha reso nota l'intenzione di creare un fondo pensionistico pilota per i coltivatori di caffè che partecipano al programma AAA in Colombia.

"I coltivatori che vendono il caffè a Nespresso ora hanno la possibilità di investire i Premi Fairtrade in un fondo pensionistico innovativo, il primo del suo genere. È una novità molto positiva per i coltivatori", ha affermato Harriet Lamb, CEO di Fairtrade International.

Link utili


Nessun commento: