giovedì 31 gennaio 2013

LAPENSOCOSÌ: QUANDO LA POLITICA DIVENTA SOCIAL

Un esperimento scientifico sul Web per analizzare l'umore dei cittadini in vista delle elezioni del 24-25 febbraio.



È opinione condivisa che quelle del 24-25 febbraio saranno le prime elezioni italiane dell’era “social”: Internet è ormai l’arena dove si svolge una buona parte del dibattito politico tra i cittadini e gli stessi candidati sono sempre più presenti su Twitter e Facebook. Perché allora non utilizzare la piattaforma e gli strumenti digitali per conoscere meglio l'umore, le tendenze e le preferenze del corpo elettorale? È questa l'idea alla base di laPENSOcosì, il nuovo esperimento di analisi dell'ambiente sociale lanciato dai ricercatori di EveryAware, progetto europeo coordinato da Fondazione ISI. Attraverso un software speciale, laPENSOcosì invita gli utenti del Web a esprimere il proprio giudizio su candidati, liste, coalizioni. 

Con una grande novità: la possibilità non solo di premiare i candidati preferiti, ma di assegnare anche valori negativi. Contribuendo a definire una mappa più precisa e realistica degli orientamenti e dell'umore degli elettori italiani.

COME FUNZIONA

Partecipare è semplicissimo. Basta collegarsi al sito www.lapensocosi.it e selezionare la voce “Gioca” (o “Gioca su Facebook”, attraverso cui ci si collega al social network). Da quel momento si può iniziare a valutare i candidati, i partiti e le coalizioni. Si può giocare quando e quante volte si vuole, scegliendo tra tre modalità possibili:

1. Modalità GIOCO

È quella che invita a esprimere un giudizio su coalizioni, partiti e candidati proposti in sequenza casuale e appartenenti a un elenco di circa duecento nomi tra i più conosciuti a livello nazionale. Il gioco può essere interrotto e ripreso in qualsiasi momento. Per esprimere il proprio giudizio, basta posizionare il mouse su una scala graduata, da +1 (molto positivo) a -1 (molto negativo). Sono disponibili anche le opzioni “mi astengo” e “non lo conosco”, oltre alla possibilità di annullare il giudizio. L’utente può inoltre arricchire il proprio giudizio con commenti e osservazioni condivisi su Facebook e Twitter (in nessun caso i giudizi personali degli utenti saranno resi pubblici automaticamente dal sistema).

2. Modalità LISTE

Basata sulle liste ufficiali presentate per le prossime elezioni, questa modalità permette di esprimere un giudizio su coalizioni, partiti e candidati relativi alla propria circoscrizione. Al momento dell'accesso viene chiesto l'inserimento del CAP (il Codice d'Avviamento Postale), che permette al sistema di identificare la circoscrizione. I giudizi vengono espressi secondo lo stesso meccanismo della Modalità GIOCO e con la possibilità di annullarli e/o condividere i commenti su Facebook e Twitter. Il CAP non è fisso e può essere cambiato dall'utente, per visualizzare e valutare anche le liste corrispondenti ad altre circoscrizioni.

3. Modalità CERCA

Permette di esprimere il proprio giudizio su un candidato o partito particolare, selezionato attraverso un motore di ricerca. I meccanismi di giudizio sono gli stessi delle altre modalità.


I PRO DEL CONTRO: PERCHE' E’ IMPORTANTE IL GIUDIZIO NEGATIVO

Come dimostra la storia recente, i cittadini sono spesso delusi dall'offerta politica che viene loro proposta. Citando una famosa battuta di Indro Montanelli, capita che si presentino al seggio “turandosi il naso” e che la loro motivazione più forte sia quella di votare contro qualcuno, piuttosto che per qualcuno. Il voto negativo naturalmente non viene contemplato nel sistema elettorale italiano (ed è rarissimo, praticamente inesistente, anche negli altri paesi) e la sua assenza genera vari effetti, compreso un aumento dell'astensione come voto di protesta. Puntando a intercettare anche i giudizi negativi, laPENSOcosì intende tracciare una mappa più completa e realistica del panorama elettorale italiano. Un altro elemento interessante è la possibilità offerta all'utente di tornare a votare più volte, cambiando anche il giudizio relativo a un candidato, partito o lista. In questo modo, il progetto va a caccia dei meccanismi alla base della formazione e dell'evoluzione delle opinioni politiche, sia a livello del singolo individuo che della collettività, studiando le cause possibili dell'eventuali fluttuazioni e gli effetti sul gradimento di dibattiti pubblici, dichiarazioni specifiche, eventi d'attualità.

I RISULTATI

I risultati individuali sono sempre a disposizione dell'utente: visibili e aggiornati in tempo reale. Quelli aggregati nazionali saranno invece forniti man mano che ci si avvicinerà alla data delle elezioni (rispettando il periodo di silenzio pre-elettorale richiesto dalla legge). I risultati non andranno comunque considerati come una raccolta delle indicazioni di voto dei cittadini: l'obiettivo di laPENSOcosì è quello di catturare l'umore degli elettori italiani e le sue variazioni (al momento del lancio di questo comunicato e della diffusione al pubblico del servizio,laPENSOcosì è stato testato in versione beta da un campione di 400 utenti, raccogliendo circa 25mila opinioni: l'umore generale medio è negativo, intorno a -0.5 su una scala da +1 a -1).

QUANDO IL GIOCO E' UN ESPERIMENTO SCIENTIFICO

La nuova frontiera della ricerca scientifica in ambito sociale prevede l'organizzazione di esperimenti interattivi, che coinvolgono direttamente gli individui attraverso gli strumenti del Web e sotto forma di “gioco” (il processo viene spesso indicato con il termine di gamification). L'idea è quella di suscitare l'attenzione e la partecipazione di un grande numero di persone, raccogliendo dati e informazioni utili a comprendere meglio il panorama sociale. Da questo punto di vista laPENSOcosì rientra in EveryAware, un progetto europeo nato con l'obiettivo distudiare la formazione della consapevolezza negli individui, coordinato da Fondazione ISI i Torino e di cui fanno parte team di Sapienza - Università di Roma e di istituti in Gran Bretagna, Germania e Belgio. La piattaforma tecnologica utilizzata è Xtribe (www.xtribe.eu), sviluppata da Fondazione ISI e Sapienza Università di Roma per la gestione di applicazioni ed esperimenti sociali online.

Gli indirizzi di laPENSOcosì:

Sito Web: www.lapensocosi.it

Facebook: www.facebook.com/...

La Fondazione ISI, Istituto per l'Interscambio Scientifico (www.isi.it), è un ente di ricerca privato fondato nel 1983, sostenuto da Regione Piemonte, Provincia di Torino, Città di Torino, Fondazione CRT – Cassa di Risparmio di Torino e Compagnia di San Paolo. Con una spiccata vocazione allo studio della complessità, settore di cui è leader in campo internazionale, la Fondazione investe in svariati campi di ricerca – dalla fisica alla chimica teorica, dalla matematica alla biologia – e ha ottenuto negli anni importanti risultati scientifici. Fondazione ISI sostiene anche attività di formazione, con l'obiettivo di creare in Piemonte un ambiente cosmopolita e all'avanguardia nell'ambito della ricerca scientifica internazionale.

Nessun commento: