lunedì 7 marzo 2011

MEMORIA FUTURO: A GALLARATE LA SETTIMANA DELLA SCIENZA CHE INFIAMMA LE SPERANZE PER UN MONDO MIGLIORE

Memoria Futuro: ecco il tema a cui è dedicata la V edizione della Settimana della Scienza, in programma dal 13 al 26 marzo a Gallarate.

Dallo sport all’alimentazione, dalle biotecnologie al futuro dei trasporti, dalle macchine di Leonardo alle nuove frontiere della chimica e ai nuovi materiali, dalla crittografia al futuro energetico sostenibile questi gli argomenti che aiuteranno a stimolare l’interesse e la curiosità per la scienza e sensibilizzare i giovani al valore della creatività e della conoscenza.

E ad aprire nuove speranze verso un futuro prossimo.
L’obiettivo è quello di sollecitare le nuove generazioni all’apertura al cambiamento, all’innovazione e a una gestione creativa e collaborativa della diversità.

Ecco perché il programma è ricco di proposte differenziate e divertenti, rivolte alla cittadinanza e al territorio, ai più piccoli come agli adulti, con iniziative diffuse per rendere la scienza accessibile proprio a tutti.

Le scuole cittadine con le loro ‘mille’ iniziative, mostre, exhibit, laboratori per studenti dai 3 ai 19 anni saranno protagoniste assolute della manifestazione, ma di sicuro interesse saranno anche i molti incontri aperti al pubblico e a ingresso libero.

Il tema della manifestazione Memoria Futuro sarà protagonista del primo incontro serale dove Antonino Cattaneo, Direttore scientifico EBRI Fondazione Levi-Montalcini, illustrerà i meccanismi e il funzionamento della memoria e Antonio Caronia, esperto di media, parlerà dell’impatto dei nuovi media e della tecnologia sulla percezione nella sua dimensione individuale e collettiva.

Tanti gli appuntamenti destinati invece agli studenti delle scuole della rete: un convegno sul futuro del trasporto aereo promosso dall’ISIS e da Volandia, un’ampia sezione dedicata all’archeologia e alle sue numerose intersezioni con le varie scienze nella datazione dei reperti, nello studio dei resti umani con la paleopatologia, nella tutela dei beni culturali.

In programma il 18 marzo anche l’incontro evento “Accendi il cervello quando guardi la scienza in TV” dove Claudio Pasqua, giornalista scientifico di Gravità Zero (www.gravita-zero.org), metterà sotto la lente le bufale scientifiche che una cattiva divulgazione mediatica ci elargisce quasi quotidianamente, mentre il chimico Franco Rosso di chimicare.org farà partecipare il pubblico in sala con esperimenti di chimica divertenti e stimolanti.

Per conoscere tutte le iniziative e il programma completo visitate il link:


Nessun commento: