lunedì 22 novembre 2010

IN DIRETTA DALLO SPAZIO L’ASTRONAUTA PAOLO NESPOLI RISPONDE AI LETTORI DI WIRED

- Che cosa mangia un astronauta nello spazio?

- Quali sono gli effetti della microgravità sul corpo umano?

- Come la ricerca e gli esperimenti scientifici effettuati nello spazio possono essere utili per capire meglio i meccanismi alla base di molte malattie?

- Può il nostro fisico sopportare un viaggio lungo fino a Marte?

A questi affascinanti interrogativi - e a molti altri - risponderà direttamente dallo spazio l'astronauta Paolo Nespoli dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA), che si appresta a intraprendere una lunga missione presso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

La partenza è prevista verso la metà di dicembre e l'intera missione sarà documentata attraverso i video che l'astronauta italiano stesso realizzerà e invierà sulla Terra.

Chiunque potrà spedire a Nespoli delle domande: basterà far pervenire le proprie curiosità alla redazione di Wired.it che raccoglierà tutti i quesiti a partire dal 22 novembre. Le domande potranno essere poste via email scrivendo a info@wired.it, mentre i video con le risposte saranno disponibili in anteprima sia sul sito di Wired (sezione Wired Tv) - che trasmetterà anche in diretta streaming la partenza e il momento dell'attracco alla Stazione - sia sul canale YouTube dell'ESA.

Il laboratorio spaziale - più grande di un campo di calcio e spesso nitidamente visibile a occhio nudo durante i suoi passaggi notturni sul continente europeo - orbita a 400 chilometri dalla superficie terrestre ed è la base operativa di un gruppo internazionale di astronauti.

Paolo Nespoli e i suoi colleghi internazionali presenti insieme a lui all'interno della stazione saranno impegnati per sei mesi in una serie di complessi esperimenti: dallo studio sulla fisiologia umana a sperimentazioni sulla fisica dei fluidi, dall'analisi degli effetti delle radiazioni ionizzanti sulle funzioni cerebrali, a dimostrazioni tecnologiche per verificare la possibilità di tracciare dallo spazio il traffico marittimo globale.


LA MISSIONE

MagISStra, un nome che combina il concetto di insegnamento – l’evocativo “maestra” in latino – e l’acronimo che indica la missione di Nespoli sulla Stazione Spaziale Internazionale.

ALCUNI DATI DI MISSIONE

- Base di partenza: Baikonur, Kazakhstan
- Veicolo di lancio: Soyuz FG
- Veicolo di atterraggio: Soyuz TMA-20
- Data del lancio: metà dicembre
- Attracco sull'ISS: due giorni dopo la partenza
- Data di rientro: 16 maggio 2011
- Durata della missione: sei mesi

Equipaggio principale
  • Dmitri Kondratiev, comandante del Soyuz e della Spedizione 27
  • Paolo Nespoli, ingegnere di volo
  • Catherine Coleman, ingegnere di volo

Equipaggio di riserva:
  • Anatoly Ivanishin
  • Satoshi Furukawa
  • Mike Fossum

QUI ALCUNE FOTO DI PAOLO NESPOLI

Fonte: Monica Ripamonti – Ufficio Stampa Wired

Di seguito, l'intervista fatta da Gravità Zero all'Astronauta Paolo Nespoli in occasione dell'ESOF, svoltosi a Torino nel luglio scorso. Nell'occasione una delle domande che gli avevamo posto era stata: utilizzerà, come già il suo collega Mike Massimino e altri, i social network e twitter in particolare per dialogare con gli appassionati di spazio che seguiranno la sua missione?





Nessun commento: