sabato 3 ottobre 2009

IG NOBEL: QUANDO LA SCIENZA DA IMPROBABILE DIVENTA DIVULGAZIONE

I Premi Ig Nobel, che verranno presentato oggi pomeriggio alle  Ig Informal Lectures del MIT, non sono nati, come si legge su alcuni giornali italiani poco informati, per mettere nel ridicolo i ricercatori a cui vengono assegnati.

L'assegnazione del premio, che viene consegnato ogni anno alle scoperte più curiose e improbabili ha uno scopo nobilissimo: quello di attrarre l'interesse del pubblico sulla scienza.

E in effetti i ricercatori fanno a gara a ricevere questo premio la cui cerimonia di consegna ad Harvard è seguita a distanza di pochi giorni proprio dalle "Ig Informal Lectures" (lezioni informali) al MIT, durante le quali alcuni laureati possono illustrare al grande pubblico i risultati e l'importanza delle proprie ricerche.
A ulteriore prova dell'autorevolezza del premio basti dire che partecipano ogni anno alla cerimonia nella prestigiosa università di Harvard anche decine di premi Nobel ("quelli "veri").

E' difficile spiegare a chi non è interessato alla scienza perché la ricerca scientifica debba svincolarsi dalle applicazioni pratiche. La ricerca non andrebbe mai imbavagliata in schemi precisi.

Una per tutte: il premio IgNobel assegnato nel 2006 a Ivan R. Schwab e Philip R.A. May (Stati Uniti), per aver spiegato perché i picchi non soffrono di emicrania., fece sorridere in molti. Oggi però tali risultati sono utilissimi per la realizzazione di caschi motociclistici di protezione sempre più sicuri.


Ma ecco i premi assegnati quest'anno.

MEDICINA: schioccare le dita fa bene? Un californiano, Donald L. Unger, di Thousand Oaks, che, ha con grande determinazione cercato di scoprire le cause dell’artrite,:ha scrocchiato ogni giorno per sessant’anni le dita della mano sinistra, ma non quelle della destra.
REFERENCE: "Does Knuckle Cracking Lead to Arthritis of the Fingers?", Donald L. Unger, Arthritis and Rheumatism, vol. 41, no. 5, 1998, pp. 949-50.

BIOLOGIA
per la loro ricerca sulla "cacca" dei Panda a Fumiaki Taguchi, Song Guofu e Zhang Guanglei della Kitasato University a Sagamihara, in Giappone. Hanno dimostrato che sfruttando batteri estratti dalle feci di panda gigante è possibile ridurre la massa dei rifiuti biologici domestici del 90 per cento.

PACE: le bottiglie vuote migliori nelle risse. l’IgNobel per la pace è andato a un’equipe svizzera per avere condotto una ricerca per scoprire se sia meglio essere colpiti sulla testa con una bottiglia di birra vuota o piena. Vuota pare. Come hanno dimostrato Stephan A. Bolliger e i colleghi del Dipartimento di Medicina Legale dell’Università di Berna.

VETERINARIA: le mucche con un nome fanno più latte. lo hanno vinto due britannici che hanno scoperto che le mucce con un nome danno più latte.

FISICA: perché le donne incinte non si ribaltano?
Il tema è stato affrontato da due ricercatori (Daniel E. Lieberman e Liza J. Shapiro) rispettivamente dell'Università di Harvard e del Texas, USA che hanno pubblicato la loro ricerca su Nature.

CHIMICA: Diamanti dalla tequila. Javier Morales, Miguel Apátiga e Victor M. Castaño della National Autonomous University of Mexico hanno dimostrato che la tequila (bianca), non serve solo per rallegrare una serata. L’hanno vaporizzata a 280 gradi e poi l’hanno lasciata depositare su uno strato di silice ottenendo una sottile pellicola diamantata. La prossima volta che vorrete fare un regalo alla vostra amata pensate al fai da te!

LETTERATURA: il premio è andato alla polizia stradale irlandese che per cinquanta volte ha multato il più indisciplinato automobilista polacco: Prawo Jazdy.
Peccato che non sia un nome, ma "patente di guida" in polacco.

ECONOMIA: piccole banche crescono e viceversa.
Le fluttuazioni del mercato possono consentire alle piccole banche di trasformarsi in importanti istituti di credito e altrettanto rapidamente invertire il processo portando al collasso di intere nazioni. Lo hanno dimostrato quattro istituti di credito finlandesi. Che le banche potessero portare al collasso dell'economia mondiale non ci aveva ancora pensato nessuno!

SANITA' PUBBLICA: un reggisemo che in caso di emergenza diventa una maschera antigas. E' quando brevettato da Elena N. Bodnar, Raphael C. Lee, and Sandra Marijan diChicago (Illinois, USA). REFERENCE: U.S. patent # 7255627, granted August 14, 2007 for a “Garment Device Convertible to One or More Facemasks.”



MATEMATICA: a Gideon Gono, governatore della Banca nazionale dello Zimbabwe, nazione afflitta da una galoppante iperinflazione, per aver reso familiari i grandi numeri ai suoi concittadini stampando un prontuario con l’indicazione del taglio di tutte le monete del paese da un centesimo ai 100.000 miliardi ($100,000,000,000,000) di dollari dello Zimbabwe.
REFERENCE: Zimbabwe's Casino Economy — Extraordinary Measures for Extraordinary Challenges, Gideon Gono, ZPH Publishers, Harare, 2008, ISBN 978-079-743-679-4.


E l'Italia? Quest'anno nessun premio. L'aveva vinto però nel 2008 con una ricerca di Massimo Zampini del Centro interdipartimentale mente-cervello di Trento, con uno studio sulla percezione sensoriale delle patatine.

L'Ig Nobel a Zampini è il terzo vinto da italiani: nel 2000 furono premiati Donatella Marazziti, Alessandra Rossi e Giovanni Cassano, dell'università di Pisa, per aver scoperto che dal punto di vista biochimico l'amore provoca le stesse reazioni di un disordine ossessivo-compulsivo; mentre nel 2003 il riconoscimento andò a Gian Vittorio Caprara e Claudio Barbaranelli, dell'università La Sapienza di Roma, per i loro profili psicologici dei politici.

----
.

Nessun commento: