Pagine

venerdì 9 settembre 2022

Gli italiani e il web: i 5 settori più consultati





Un fattore, più di altri, ha letteralmente modificato la quotidianità degli italiani negli ultimi quattro lustri: il web. L’avvento di Internet, infatti, ha rappresentato una sorta di rivoluzione silente, cresciuta esponenzialmente col passare del tempo. Ed oggi, ad oltre vent’anni dalla diffusione della grande rete telematica su vasta scala, fare a meno del web è diventato praticamente impossibile. 


Ma cosa trascorrono il tempo gli italiani sul web? Cosa fanno quando accedono alla grande rete telematica mediante uno smartphone o un tablet, piuttosto che il vecchio e caro pc? Nel prosieguo dell’articolo vedremo quali sono i cinque settori maggiormente consultati quando accedono al World Wide Web, alla ricerca di informazione, divertimento, cultura e anche un po’ di sana evasione. 


INFORMAZIONE

Chi ha qualche capello bianco in più, ricorderà l’attesa spasmodica delle ore 20. Fino a qualche decennio fa, quell’ora era quella indicata per ascoltare il telegiornale ed essere informati su quanto accadeva nel mondo e nella nostra splendida Penisola. Ed i dati d’ascolto dei telegiornali, perlomeno sino alla metà degli anni ‘90, erano in assoluto i più alti, a testimonianza di come gli italiani avessero “fame” di notizie. 


Non desta alcun stupore, quindi, che i siti d’informazione delle principali testate giornalistiche nazionali ed internazionali siano quelle maggiormente consultate dai nostri concittadini, Una leadership, oltretutto, cresciuta nel periodo dei lockdown causati dalla pandemia, dove la necessità di reperire informazioni era diventata una necessità urgente e stringente per ogni singolo italiano. 


SPORT 

“L’Italia è una repubblica basata sul pallone”. Una frase che ognuno di noi, perlomeno una volta nella vita, avrà udito e ricalca il grande amore che i cittadini del Belpaese, in particolare gli uomini, nutrono verso il mondo del calcio, un’autentica passione che si tramanda di generazione in generazione nonostante i recenti fallimenti della nostra nazionale di calcio, che non si è qualificata per le ultime due fasi finali dei Mondiali. 


L’egemonia del calcio in ambito sportivo, volente o nolente, è fuori discussione. Gli italiani, tuttavia, amano anche altri sport, soprattutto se i nostri atleti o rappresentative tricolori colgono risultati rilevanti. La ricerca di contenuti legati al mondo dello sport, quindi, è un esercizio quotidiano per milioni di italiani, che sfruttano il web anche per la visione di eventi sportivi live. 


EROS 

All’estero, come ben sanno i nostri connazionali che vivono al di là delle Alpi, gli italiani sono famosi per la loro passionalità, un tratto comune a molti popoli latini. Un dato, a tal proposito, è abbastanza esaustivo del rapporto viscerale col sesso, non di rado accompognato dal desiderio di voler vivere nuove esperienze, vivere sensazioni ormai sopite: il 65% degli italiani dichiara di aver tradito il partner perlomeno una volta negli ultimi ventiquattro mesi. 


Questo forte desiderio, talvolta dovuto alla ricerca di un po’ di evasione, è ben testimoniato dalle costanti ricerche che gli italiani effettuano: cercare un'accompagnatrice italiana a Torino e nelle altre grandi città italiane è diventata un'attività parecchio frequente per gli italiani sul web, volano ideale per appagare i propri desideri più intimi. 


MUSICA 

Un fattore che scandisce la vita di ciascuno di noi, in particolar modo in età giovanile, è certamente la musica. Molti dei nostri ricordi più vivi, anche a distanza di decenni, vengono legati ad una canzone, ad una fase particolare della nostra esistenza. I contenuti musicali sono tra i più ricercati sul web dagli italiani, popolo famoso per il “bel canto” in tutto il mondo. 


Grazie al web, oltretutto, la possibilità di poter ascoltare stili musicali totalmente differenti tra loro è estremamente ampia, dando modo anche agli appassionati dei generi di nicchia di poter creare apposite "community" dove dar spago alla propria passione


VIDEOGAMES

Dagli anni ‘80 in avanti, un vasto numero di italiani trascorre parte del proprio tempo libero con i videogames, precedentemente disponibili solo nelle sale giochi dislocate lungo lo Stivale. Il web, grazie alla possibilità di poter giocare, e - perché no - competere, con altri appassionati di tutto il mondo, dando vita a sfide appassionati e vibranti, talvolta incollati allo schermo per un numero infinito di ore 



Nessun commento: