Pagine

mercoledì 31 agosto 2022

Perché utilizzare le gomme invernali


Uno degli aspetti più importanti legati alla manutenzione della propria auto è senz’altro quello relativo alla sostituzione degli pneumatici. Durante la stagione estiva va montato un treno di gomme apposite, mentre in inverno sarà necessario optare per le gomme invernali, che sono in grado di essere più affidabili, sicure e stabili con le condizioni climatiche tipiche di questi mesi dell’anno.

Uno degli aspetti più interessanti è la possibilità di acquistare anche un treno di gomme invernali usate, in maniera tale da spendere di meno in confronto all’acquisto di un treno di pneumatici da neve nuovo. Acquistando gomme invernali usate per la tua auto il risparmio è notevole, dal momento che diverse aziende vendono degli pneumatici usati di qualità e di marchi importanti, con ancora 30 mila chilometri in media da percorrere.

Quando è obbligatorio usare le gomme da neve


Uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione è senz’altro quello legato al periodo in cui è in vigore l’obbligo di utilizzare le gomme da neve. Si tratta del periodo che va dal 15 novembre fino al 15 aprile di ciascun anno.

Un obbligo che vale non solo per quanto riguarda i tratti autostradali, ma anche su un gran numero di strade statali. Scendendo un po’ più nello specifico, ecco che pure all’interno dei centri urbani si tratta di un obbligo perentorio, che deve essere rispettato a tutti i costi.

La normativa attuale


È il Codice della Strada a regolare il cambio delle gomme sia durante la stagione estiva che nel corso di quella invernale. Secondo quanto è previsto dalla legge, infatti, si può anche optare per la scelta del montaggio delle gomme quattro stagioni.

In ogni caso, stando a quanto è enunciato dal corpus normativo di riferimento, è obbligatorio montare le gomme estive a partire dal 15 maggio fino al 15 ottobre, con un mese che viene garantito come deroga a tutti gli effetti sia prima della scadenza iniziale che della scadenza finale. È abbastanza facile intuire come, di conseguenza, nel restante periodo, quindi dal 15 ottobre, e non oltre il 15 novembre, fino al 15 aprile, e non oltre il 15 maggio, è necessario provvedere al montaggio delle gomme invernali.

La multa per chi non le usa


Nel caso in cui si dovesse circolare per le strade della città senza aver montato le gomme da nave, ovviamente in tutte quelle zone in cui è presente un vero e proprio obbligo in tal senso, si andrà incontro a una sanzione che può essere anche piuttosto pesante.

Si tratta di una multa che presenta un importo che va da 39 fino a 159 euro quando si viene scoperti a circolare senza gomme invernali presso i centri abitati. Al di fuori dei centri abitati, ecco che invece la sanzione pecuniaria si alza notevolmente, dato che passa da una soglia minima pari a 80 euro fino ad arrivare a ben 318 euro. Nel caso in cui si dovesse trattare di una recidiva, allora è chiaro che la multa è ancora più pesante, non tanto però a livello pecuniario, quanto piuttosto per il fatto che vengono decurtati anche tre punti dalla patente di chi è alla guida.


Quali sono le tipologie di gomme da neve


In realtà, si parla ormai molto più di frequente di gomme invernali. Si tratta, in poche parole, di pneumatici che presentano un disegno del battistrada tipico. Ovvero, sul battistrada sono presenti dei solchi decisamente caratterizzati da una maggiore profondità, che serve senza dubbio per poter togliere molta più acqua dallo pneumatico durante le giornate di forte pioggia.

Gli pneumatici invernali si caratterizzano per poter contare pure su delle mescole molto più morbide in confronto a quelli estivi. Il motivo è piuttosto facile da intuire, dal momento che grazie a delle mescole più dure è più facile garantire un livello di aderenza migliore anche nel caso in cui le temperature dovessero scendere al di sotto dello zero termico.

Come si riconoscono le gomme da neve

Per controllare che il treno di gomme che si vuole comprare sia effettivamente invernale è sufficiente provvedere alla lettura dell’indicazione che si trova proprio sulla spalla della gomma. Gli pneumatici da neve si caratterizzano, infatti, per avere una sigla ben specifica, ovvero “M+S”, che si tratta di un acronimo che sta per “Mud+Snow”.

Ebbene, tale sigla sta a indicare proprio che queste gomme sono in grado di viaggiare non solo su terreni normali, ma anche su strade fangose e innevate. In determinate occasioni si può trovare pure il simbolo del fiocco di neve, anche se in realtà è riservato solo ed esclusivamente a quei treni di gomme che hanno superato determinati test invernali.

Nessun commento: