martedì 15 settembre 2020

Cessione del quinto e Compass Quinto: tutte le info da sapere


La cessione del quinto, negli ultimi anni, ha assunto un ruolo sempre più rilevante nella sfera dei finanziamenti. Ma come funziona la cessione del quinto? Ecco alcune informazioni utili su questa tipologia di prestito.


Che cos’è la cessione del quinto?

La cessione del quinto è una formula particolare di prestito personale. Si tratta di un'opportunità estremamente vantaggiosa per alcuni soggetti. Infatti non tutti possono accedere a tale forma ma, va detto, vi rientrano solo alcune categorie. A beneficiare della cessione, quindi, sono solo dipendenti pubblici, statali o privati (con contratto a tempo indeterminato) e pensionati.


Ma come funziona la cessione del quinto? Prima di tutto è bene dire che si tratta di un prestito non finalizzato, quindi, l'istituto di credito non è tenuto a sapere la causa di tale richiesta. Inoltre tale prestito non può superare mai i 120 mesi, per cui in tale periodo di tempo il richiedente deve esaurire le rate.


Una volta ottenuto il prestito, pensionato o il lavoratore dipendente, è necessario procedere alla restituzione del denaro. In questo momento entra in scena il datore di lavoro o l'ente che i occupa di erogare la pensione. Saranno proprio loro ad occuparsi del pagamento rateale del finanziamento, ma come? Detraendolo direttamente dalla pensione o stipendio. In tal caso il conto corrente personale non viene mai toccato ma il tutto viene regolato con questa terza figura.


Cessione del quinto: vantaggi

La cessione del quinto è un’operazione di credito altamente garantita ma ogni istituto di credito ha le sue regole in materia di ammissibilità. Restano, però, alcuni principi base da rispettare. Prima di concedere, ad esempio, un prestito ad un dipendente pubblico o privato, vanno verificati alcuni elementi riguardanti il suo rapporto di lavoro. Infatti si richiede una certa anzianità del dipendente, un numero minimo di unità presenti in azienda e il capitale sociale della società. La pratica andrà a buon fine qualora tutto corrisponda ai parametri richiesti. Ma perchè si analizzano i dati aziendali? Per poter comprendere l'affidabilità dell'azienda e, quindi, la sua liquidità.


La cessione del quinto, dagli elementi analizzati, risulta un’operazione estremamente sicura per entrambe le parti in causa. Proprio per questo motivo sono in molti a richiedere tale prestito in determinati momenti della loro vita.


Cessione del quinto: documenti richiesti

Se ad accedere al finanziamento è un dipendente è richiesta la documentazione anagrafica e personale ma anche le certificazioni legate alla posizione reddituale e lavorativa. Inoltre dovrà munirsi di una delega in cui viene autorizzato il datore di lavoro a procedere al pagamento della rata attraverso lo stipendio.


Se a richiedere la cessione del quinto è un pensionato, in questo caso le garanzie sono ridotte. Infatti basterà solo il cedolino della pensione per poter accedere al finanziamento in breve tempo.


La realtà Compass Quinto

Il noto gruppo Compass negli ultimi anni ha deciso di lanciare sul mercato Compass Quinto, specializzata nella cessione del quinto. Compass Quinto è una realtà agenziale presente su tutto il territorio nazionale ed è nata per offrire le migliori soluzioni di finanziamento per pensionati e dipendenti che necessitano di maggiore liquidità. Grazie all'affidabilità di Compass e ad una rete efficiente, sarà possibile avere accesso ad un prestito dalle condizioni chiare e sempre orientate al cliente. Per tutte le informazioni e come avviare una pratica consigliamo di visitare il sito ufficiale compassquinto.it. 

Nessun commento: