martedì 15 settembre 2020

Come sono fatti i tubi flessibili per carburanti


Realizzati in poliuretano e pvc, i tubi flessibili per carburanti vantano caratteristiche che li rendono accessori destinati a poter essere usati in molteplici applicazioni: prodotti di cui non possono fare a meno, tra l’altro, coloro che gestiscono la produzione e la compravendita di idrocarburi. Si parla di tubi che vengono sviluppati e costruiti per essere in grado di trasportare idrocarburi a una temperatura che può andare da un minimo di 5 gradi a un massimo di 60. Non sono certo pochi i potenziali ambiti di impiego, ed è per questo che i clienti hanno l’opportunità di avvalersi di un prodotto che fa della versatilità il proprio tratto distintivo, con peculiarità tali da poter entrare in contatto con gli oli, con le benzine e con tutti gli altri carburanti.

A cosa servono i tubi per carburanti

Come si può leggere sul blog di Mediatecsrl.it, i tubi flessibili per carburanti possono essere classificati in funzione di caratteristiche ben precise, come per esempio la temperatura che sono in grado di supportare, la pressione o il diametro. All’interno di questi tubi i liquidi scorrono senza problemi e in modo fluido; essi sono caratterizzati da una superficie interna liscia, e di conseguenza non presuppongono tempi eccessivamente lunghi ai fini del trasporto. Lavorati per mezzo di tecnologie altamente innovative, i tubi per carburanti sono realizzati in gomma.

Come viene lavorato un tubo per carburanti

La flessibilità, come si può ben intuire, è una delle caratteristiche più importanti dei tubi per carburanti, che hanno caratteristiche eccellenti dal punto di vista della resistenza alle temperature più elevate. Essi, infatti, non corrono il rischio di essere danneggiati né da parte degli agenti atmosferici né per effetto di eventuali abrasioni. Nel caso in cui vengano effettuate delle lavorazioni speciali, poi, è possibile fare in modo che i tubi aumentino il proprio livello di resistenza agli agenti chimici o alla benzina. Ogni dettaglio viene sottoposto a rigorosi controlli in tutte le parti dei tubi, incluso il sottostrato.

La sicurezza e l’affidabilità

Appare evidente che per prodotti che sono destinati a un utilizzo di questo tipo è molto importante riuscire a garantire i livelli di affidabilità più elevati e standard di sicurezza ottimali. La resistenza nel tempo è solo una delle tante prerogative che devono essere assicurate a tale scopo, tenendo presente che i tubi flessibili per carburanti possono essere impiegati per caricare e scaricare molti altri fluidi oltre alla benzina, anche per lo svolgimento di attività quotidiane.

Le tecnologie di Mediatec

Mediatec è una delle realtà specializzate nella produzione di tubi per carburanti, ed è in grado di realizzare pezzi su misura sulla base dei disegni che vengono messi a disposizione dalla clientela. L’officina meccanica, gli impianti produttivi e tutte le attrezzature assicurano standard molto elevati dal punto di vista della flessibilità produttiva, e ciò consente di realizzare sia grandi serie che pezzi singoli. Ogni articolo è accompagnato da una specifica certificazione, a dimostrazione della qualità offerta.

Materiali plastici, la lavorazione a disegno

Gli impianti all’avanguardia dell’officina di Mediatec permettono di svolgere un gran numero di lavorazioni, tra cui il taglio, la tornitura, la fornitura, la pantografatura, la profilatura, la sagomatura, la filettatura e la fresatura, eventualmente a 5 assi interpolanti. La lavorazione meccanica basata sull’asportazione del truciolo consente di lavorare particolari di qualunque materiale plastico, tanto per lotti grandi che per quantità modeste. Vale la pena di menzionare, poi, la tranciatura e la fustellatura a disegno, con l’applicazione di guarnizioni e particolari realizzati in grafite, in poliuretani di durezze differenti, in espansi di diverse densità, in grafite armata e in mescole in gomma compatta, come il silicone.

Nessun commento: