venerdì 8 novembre 2019

COME LA TECNOLOGIA STA CAMBIANDO IL NOSTRO MODO DI PAGARE


La tecnologia ha cambiato e sta continuando a cambiare il nostro modo di comunicare. Se prima il mezzo di comunicazione più diffuso era l’e-mail, seguito poi dai forum, oggi ci sono a disposizione le chat e le app di messaggistica istantanea come WhatsApp o Telegram.
La maggior parte delle persone, poi, indipendentemente dalla loro età, fa sempre più uso dei social network. La tecnologia non ha cambiato solo il nostro modo di comunicare, bensì anche il nostro modo di pagare. Se prima il contante era re, oggi il contante, pur essendo ancora molto diffuso, ha lasciato spazio ad altre forme di pagamento, utilizzate soprattutto per gli acquisti online. I pagamenti online hanno portato ad una rapida crescita del settore dell’e-commerce, cioè le attività di vendita e acquisto di prodotti effettuato via Internet. Il commercio elettronico non riguarda solo il momento vero e proprio dell’acquisto da parte del cliente, ma anche tutte le fasi che precedono e seguono l’acquisto. Se prima si tendeva ad acquistare nel proprio negozio di fiducia nel quartiere in cui si viveva, oggi molti prodotti sono acquistati su Amazon o Ebay. L’e-commerce è un settore davvero all’avanguardia per una serie di motivi:
  • Riduce i costi di transazione, rendendo superflua l'apertura di nuovi magazzini; 
  • Riduce le tempistiche di acquisto da parte del cliente: il cliente non è costretto a recarsi presso un negozio fisico ma può ordinare comodamente da casa e 24 ore su 24; 
  • Si può avere un rapporto molto più facile con il cliente, offrendo un servizio clienti via mail, via chat o via telefono, a seconda delle necessità; 
  • Ci si può concentrare sull’espansione del proprio business attraverso strategie di online marketing: mentre prima ci si doveva affidare al passaparola o a metodi di pubblicità antiquati, con internet anche una piccola realtà di e-commerce può farsi strada e iniziare a pubblicizzare e vendere i propri prodotti. 
Questi sono solo alcuni dei vantaggi dell’e-commerce che, seppur lentamente, sta diventando sempre più importante in Italia con un incremento previsto del 14% ogni anno fino al 2021.


PayPal


Dall’esigenza di pagare in modo rapido, semplice e sicuro è nato PayPal. Con PayPal si possono fare trasferimenti di denaro senza fornire necessariamente le coordinate del proprio corrente bancario o il numero della propria carta di credito o prepagata. PayPal può essere usato da chiunque: da aziende, piccole, medie o grandi che siano, da professionisti dotati di partita IVA, da collaboratori occasionali sprovvisti di partita IVA o da privati. Si può persino semplicemente scambiare denaro con i propri familiari o amici. Per farlo basta aprire un account sul sito di PayPal, che può essere personale o business a seconda delle esigenze. Il servizio garantisce sicurezza e flessibilità e si sta espandendo sempre di più nel mondo. Anche in Italia sta crescendo rapidamente. Infatti, gli account su PayPal attivi ammontano a 5,5 milioni e coprono il 26 % delle transazioni, un numero davvero considerevole. Tutt’oggi PayPal è usato da 250 milioni di persone per fare acquisti su centinaia di migliaia di siti web.


Le carte prepagate


Esistono anche strumenti come le carte prepagate che sono molto utili non solo per acquistare prodotti online, ma anche per l’acquisto di carburante. Infatti, le carte prepagate sono uno strumento di pagamento tracciabile e che presentano una serie di vantaggi rispetto alle carte di credito. Infatti, le carte di credito hanno un costo mensile eccessivo, necessitano di tempo e parecchi soldi per l’attivazione e sono per forza legate ad un conto bancario. Le carte prepagate, invece, hanno costi e tempi di attivazione molto più ridotti e hanno un costo esiguo se non nullo. Inoltre, sono comode perché evitano l’accumularsi di debiti. Si può semplicemente ricaricare l’importo che serve quando più si preferisce. Per esempio, la soluzione offerta da Soldo è molto comoda, specialmente per le aziende. Infatti, il titolare dell’impresa può tenere sotto controllo le entrate e le uscite, fissare un limite massimo di spesa per ogni carta prepagata, delegare ai responsabili dei singoli dipartimenti la gestione delle carte e attivare e disattivare funzioni a seconda dell’uso. In riferimento al carburante, la carta prepagata di Soldo è l’unica carta carburante universale che, a differenza di quelle monomarca, può essere utilizzata per qualsiasi distributore di benzina, di qualunque marca. È un metodo di pagamento sicuro e tracciabile, che consente la detrazione iva sul carburante ed è per questo motivo amico delle aziende.

In conclusione, la tecnologia ha cambiato le nostre abitudini, non solo in relazione al modo di comunicare ma anche nell’ambito degli acquisti. Se prima si preferiva acquistare nel negozio di fiducia del proprio quartiere, oggi si preferisce comprare prodotti via internet ed approfittare dei metodi di pagamento più all’avanguardia, fra i quali il famosissimo PayPal, sempre più usato nella nostra nazione. Se si pensa, però, all’acquisto di carburante sono molto usate le carte prepagate, che sono molto comode e più sicure rispetto alle carte di credito.


Nessun commento: