giovedì 27 settembre 2018

L'ASSOCIAZIONE E.C.O. COMPIE 20 ANNI

L’Associazione senza fini di lucro E.C.O. (Epistemologia – Comunicazione – Orientamento), nata a Torino nel 1998, festeggia 20 anni di attività nel miglioramento della qualità della vita delle persone. Nata per venire incontro alle necessità di coloro che avevano bisogno di assistenza dall’area disabili del Comune di Torino, ha iniziato le sue attività con gruppi AMA (Auto Mutuo Aiuto) per famiglie di disabili con lo scopo di fornire sostegno e trovare soluzioni alle difficoltà che queste incontravano nella gestione dei figli.



Per un decennio l'associazione si è occupata di aiutare le persone disabili a trovare lavoro e proprio mentre svolgeva questa attività nel 2008 è cominciata la crisi economica. A partire da quell’anno si è assistito ad un aumento della domanda di sostegno psicologico, ad un minore disponibilità economica a cui è corrisposta da parte dello Stato un taglio alla spesa sanitaria. Proprio per venire incontro a queste nuove esigenze è nato il progetto di Psicoterapia low cost nel 2011. Oltre alla psicoterapia sono stati aggiunti negli anni diversi servizi low cost, come la logopedia, le diagnosi dsa, la neuropsicologia, le ripetizioni e l'assistenza agli universitari.

Per festeggiare i 20 anni dell’Associazione E.C.O, è possibile partecipare alle iniziative che si trovano sul programma. Sono tre i momenti principali della festa; il primo è l’apericena, organizzata il 29 settembre alle ore 19. Iscrizioni entro venerdì 28. A seguire, alle ore 21, la conferenza “La vita ai tempi di internet” dove si parlerà di cyberbullismo, Amore & Internet, Psicoterapia & internet e Sicurezza in rete. Domenica 30 settembre alle ore 14 vi sarà la conferenza “La depressione post partum”.

QUANDO: 29-30 settembre 2018
DOVE: Via Nizza 151 a Torino presso A.P.R.I. Onlus



I soldi che verranno raccolti durante i festeggiamenti per i 20 anni dell’Associazione E.C.O serviranno a finanziare il progetto "Psicoterapia sospesa" nato sulla falsa riga del caffè sospeso napoletano. Ad oggi hanno usufruito del progetto persone che rientrano nel REI (Reddito di Inclusione), o a bassissimo reddito, lavoratori in gravissima difficoltà economica, bambini di famiglie a basso reddito. Chi accede al progetto ha la possibilità di pagare 10 sedute di psicoterapia solo 100 euro.

Una delle pazienti dell’Associazione E.C.O., ha dichiarato: "ho conosciuto l’Associazione Eco tramite internet, cercando su Google ‘psicologia low cost’. Era da tempo che sentivo la necessità di iniziare un percorso psicoterapeutico, ma a causa di una serie di difficoltà, soprattutto di tipo economico, in passato ho potuto usufruirne solo per brevi periodi, senza così avere la possibilità di fare un lavoro psicologico completo ed efficiente. Quando ho telefonato all’associazione, ho parlato con la Dr.ssa Luigina Pugno. Ho iniziato da lì a poco un percorso difficile, fatto di alti e bassi, che continua tuttora, ma che mi ha permesso di affrontare dei problemi e delle difficoltà che mai fino ad ora avevo affrontato.

Ho avuto modo, grazie alla competenza della dr.ssa, ma anche degli altri psicoterapeuti, di esplorare un nuovo modo di affrontare la psicoanalisi.

Ho scoperto in questo modo un nuova forma innovativa di psicoterapia, facendomi aiutare attraverso tecniche come l’ EMDR, l’ipnosi e la mindfulness, fino ad allora a me quasi del tutto sconosciute.

Ho iniziato anche un percorso di sostegno di gruppo sulla consapevolezza alimentare, una forma innovativa di auto mutuo aiuto, uno dei tanti organizzati dall’associazione. Tutto ciò mi ha aiutato a confrontarmi con altre persone con le mie medesime difficoltà e a trovare supporto non solo da 2 serie professioniste, ma anche dai pazienti stessi. Ho inoltre usufruito, grazie a delle iniziative organizzate dall’ Associazione, di quella che viene chiamata ‘Seduta sospesa’, ovvero di un progetto in cui, grazie ad una raccolta fondi, mi hanno dato la possibilità di fare delle sedute ad un prezzo ancora più irrisorio, il che mi ha aiutato molto, soprattutto perché avevo molta paura di non poter più continuare con le sedute, avendo serie difficoltà economiche.

Quindi concludendo, non posso che sentirmi soddisfatta e contenta dell’associazione eco, del percorso che sto facendo, delle iniziative e dei vari workshop che periodicamente vengono svolti e soprattutto della professionalità e della grande umanità che ho trovato nei professionisti che vi lavorano e che con la loro grande tenacia, preparazione ed entusiasmo, creano per ognuno di noi una rete solida sulla quale aggrapparsi.

A volte ho come la sensazione di trovarmi in una grande famiglia, oggi più che mai consiglierei di prendere contatti con l’associazione, soprattutto a chi ha timore di non riuscire ad affrontare le proprie difficoltà e a chi, che come me ha problemi economici, e che pensa di non poter mai trovare un po’ di pace e serenità".

Uno dei collaboratori, che si occupa di promozione del benessere e della cultura psicologica, ha dichiarato:ho conosciuto l’associazione E.C.O. tramite il dottor Randone, psichiatra responsabile del centro di salute mentale di Avigliana, il quale mi ha presentato la dott.ssa Pugno, presidente di E.C.O.. In seguito a quell’incontro è nata una collaborazione per un progetto rivolto agli utenti del servizio di salute mentale di Giaveno e Avigliana. Da quel momento è nata la mia avventura in E.C.O..

Ciò che mi ha spinta a cominciare la collaborazione con l’Associazione E.C.O. è stata la possibilità di portare avanti dei progetti che vanno incontro ai bisogni delle persone e che si pongono come obiettivo la promozione del benessere e della cultura psicologica attraverso l’organizzazione per esempio di eventi quali workshop tematici e conferenze con esperti. Tutto questo con un’attenzione particolare a quella fascia di persone che si trova in una condizione di difficoltà economica, proponendo tariffe calmierate
.”

Nessun commento: