giovedì 21 giugno 2018

IL LAVORO? IN ESTATE SI TROVA PIÙ FACILMENTE

Oggi è il giorno in cui ricorre il solstizio d’Estate, l’evento che segna – astronomicamente parlando – l’inizio del periodo estivo nel nostro emisfero, quello settentrionale. Il solstizio è un momento specifico, non un intero giorno: è stato questa mattina alle 12:07.

Nonostante ciò che può essere il pensiero comune, l’Estate è uno dei periodi migliori per le ricerche lavorative, specialmente per i lavori stagionali. Ma anche se non si cerca un lavoro stagionale, l’estate è comunque fra i periodi migliori per cercare lavoro e porre le basi per un’assunzione nel periodo autunnale

Stefano Pigolotti


Abbiamo chiesto a Stefano Pigolotti, Professional Coach e imprenditore, perché l'Estate è la stagione più importante per pianificare la nostra carriera lavorativa. 

"L'Estate è un periodo fondamentale per fare piani relativi alla propria attività lavorativa a partire da settembre, monitorando allo stesso tempo le opportunità lavorative".  
"Seguire le offerte di lavoro proposte sul web e la creazione di un network adeguato alle proprie esigenze su Linkedin sono attività fondamentali per preparare al meglio il proprio futuro lavorativo. I social sono fondamentali per chiunque valuti delle assunzioni, a breve o lungo termine. Approfittare della pausa estiva per fare ordine e pulizia fra i contenuti pubblicati, per aumentare le proprie speranze di assunzione, senza mettere in mostra foto che potrebbero fare una pessima impressione a chi vuole valutarvi per una possibile assunzione". 
Il curriculum vitae, poi, ricopre sempre estrema importanza, e per questo va curato al meglio. Alcuni consigli sempre validi sono:
- Essere brevi e concisi. Evidenziando solo i momenti più significativi della propria vita lavorativa, mettendo in evidenza quelli più attinenti al lavoro che si desidera svolgere o per il quale ci si sta candidando. Un curriculum troppo lungo non verrà preso in considerazione.  
- Onestà. Mentire in in CV non è mai una buona idea, soprattutto perché, grazie a internet, tutto è verificabile in pochi clic.  
- Attenzione all’ortografia. Rileggere ciò che si è scritto è indispensabile, errori di grammatica o ortografia possono essere i motivi che non fanno ottenere ai candidati un colloquio.

Un consiglio aggiuntivo - spiega infine Pigolotti - è legato alla lettera di presentazione: deve rispondere in modo chiaro alla domanda “Perché sono la persona giusta per questo lavoro?” convincendo chi legge a desiderare di conoscere la persona descritta. Non deve essere una riscrittura del curriculum vitae.

Come migliorare il tuo Curriculum e renderlo vincente? 
Le soft skills sono il dettaglio che può fare la differenza. Scopri il perchè in questo video!

Specialista in Comunicazione strategica di impresa Stefano Pigolotti, ha avuto la possibilità di formare oltre 30.000 persone (di diversa estrazione e professionalità) in ambito commerciale, nonché di condividere esperienze imprenditoriali come consulente strategico per importanti aziende italiane. Relatore ai corsi Skills Empowerment, è in grado di formare chiunque desideri migliorare le proprie skills personali per crescere a livello lavorativo e imprenditoriale attraverso un percorso di crescita e sviluppo con Corsi di Formazione di successo, che aiutano le persone a conseguire risultati lavorativi e imprenditoriali di eccellenza.


Argomenti correlati: 

STEFANO PIGOLOTTI ILLUSTRA LA TEORIA DI NUDGE CONTRO LA CRISI DEL PREMIO NOBEL RICHARD THALER

Nessun commento: