Pagine

lunedì 1 febbraio 2010

LA COMUNICAZIONE DELLA SCIENZA SU FACEBOOK

I poco informati accusano spesso Facebook di essere un ricettacolo di violenza e disinformazione, dimenticando che Facebook è solo uno strumento che rispecchia la nostra società, su più livelli, e dunque si trova quello che si vuole trovare, compresa l'alta ricerca scientifica.

Francesco Izzo ha fatto veramente un ottimo lavoro che potrebbe essere utile per ricordare, a chi è ancora refrattario a queste tecnologie come si usano questi strumenti in maniera costruttiva. Ed utile a coloro che di comunicazione e informazione scientifica, si occupano professionalmente.



"Ognuno di noi (comunicatori scientifici ndr) - spiega Francesco Izzo - lavora in base alla propria sensibilità e formazione, verso uno stesso obiettivo, soprattutto su internet".

"Quello che manca è probabilmente la capacità di fare gruppo e di lavorare insieme per gli stessi obiettivi, sia di natura professionale che più generale. Una task force che riesca a coinvolgere anche gli enti scientifici e le aziende in tali programmi di comunicazione".

Come lui anche io credo ci siano modi e opportunità differenti di collaborazione e per instaurare sinergie su questi argomenti, a fronte di medesime motivazioni e chiari obiettivi.

La Comunicazione della Scienza: pagina su FACEBOOK

La Comunicazione della Scienza su BLOGGER

.

Nessun commento: