sabato 12 settembre 2015

SARTORIAL SCIENCE: SCIENZA E FASHION SI INCONTRANO


Camice imbrattato, vestiti consunti, capelli in disordine, lenti spesse... È l'idea che molte persone hanno degli scienziati.  Ma è ora di cambiare. Se la scienza è il tuo mestiere, e vuoi demolire questo stereotipo, Sartorial Science è lì ad aiutarti.

Sartorial Science è un sito web aperto a ricercatori di tutto il mondo, e ad ogni stadio della loro carriera accademica o lavorativa. Unica richiesta, che mandino una fotografia che li ritragga nella loro veste migliore, e rispondano ad una serie di domande riguardo la ricerca e il loro stile.

Nato da un'idea del dr Sam Illingworth , docente alla Manchester Metropolitan University (Gravità Zero lo ha intervistato qui), e Sophie Powell, bella e bionda dottoranda ventiquattrenne alla University of Manchester e autrice del blog The Scientific Beauty, lo scopo di questo sito collaborativo è dimostrare come "ricerca" non sia sinonimo di "brutto", "strano" o "vecchio". Gli scienziati sono persone normali, con interessi e hobby propri, inclusa la moda.


Il nostro sito ha riscosso successo nella comunità scientifica dal suo lancio all'inizio di questa settimana ed il numero di fan è  salito da 2 a 1000  solo in pochi giorni.

Il sito è stato lodato dagli scienziati che si sentono costantemente giudicati dal pubblico come "sfigati", dagli studenti universitari catalogati come "brutti" ai ricercatori  che si sentono criticati nell'industria per essere se stessi - commenta Sophie sul suo blog.







Molti potrebbero pensare che siti come questo siano una perdita di tempo, e che gli scienziati debbano occuparsi solo di  ricerca, pubblicazioni e grant. 
Ma è importante invece "umanizzare" le persone che sono dietro la scienza, anche per ispirare le future generazioni - afferma Sam Illingworth. . 







Il sito è  un modo divertente e originale  di spezzare i pregiudizi nell'ambiente di ricerca stesso. Molti studenti ricercatori, specie in determinate zone geografiche e aree di ricerca, sono spesso giudicati negativamente per il loro apparire, come se l'aspetto esteriore fosse indice del loro quoziente intellettivo o capacità. Questo è particolarmente vero per le donne in aree scientifiche tradizionalmente ritenute dominio maschile, come Ingegneria o Informatica.

Grazie a Sartorial Science, le cose potrebbero cambiare.

Con il riscontro positivo ottenuto dal suo lancio, il sito Il sito, che ha avuto un successo incredibile dalla sua apertura, si pone come un'opportunita' per gli scienziati di difendere la propria immagine e intrecciare rapporti interpersonali.

Per partecipare, mandare la foto a sartorial.sciences@gmail.com.

Nessun commento: