domenica 4 novembre 2012

PREMIO SCIENTIFICO "I GUIDONIANI"

L’Associazione Italiana di Medicina Aeronautica e Spaziale A.I.M.A.S. bandisce la III edizione del premio scientifico intitolato a "I Guidoniani"

Quest’anno ci saranno in palio 2.000 Euro destinati al miglior lavoro originale nel campo della medicina, della psicologia e dell’ingegneria in forma di articolo scientifico che abbia come oggetto l’uomo ed il volo atmosferico o spaziale. 

Possono partecipare al concorso i laureati in medicina, biologia, psicologia, ingegneria, fisica, chimica che non abbiano superato il 35° anno di età.

Guidoniani è l'appellativo con il quale venivano chiamati i giovani ufficiali che lavorarono tra il 1935 e il 1943 presso la Direzione Superiore Studi ed Esperienze (DSSE) di Guidonia [Wikipedia]


Le domande degli interessati, debitamente compilate e firmate, devono essere inviate on-line all’indirizzo e mail segreteria@aimas.it, oppure via fax allo 06.99331577. 

Le note per gli autori sono scaricabili all’indirizzo: www.aimas.it/rivista_note_autori.asp

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 30 aprile 2013. 

Il bando completo può essere scaricato dal sito dell’AIMAS all’indirizzo:


L'Associazione Italiana di Medicina Aeronautica fu costituita il 30 maggio 1952 e completata con la connotazione Spaziale nel 1963.L'A.I.M.A.S ha esclusive finalità scientifico-culturali ed ha organizzato decine di Congressi nazionali ed internazionali.

A.I.M.A.S. rappresenta la naturale istituzionale confluenza del pensiero aeromedico italiano che riconosce le proprie lontane origini nelle prime intuizioni, osservazioni e ricerche di grandi nomi della Fisiologia in prestigiosi Istituti universitari sin dalla fine dell'800 e nei primi decenni del '900. 

Su questo primo filone universitario si è progressivamente innestato il crescente contributo degli Ufficiali medici del Corpo Sanitario Aeronautico nei Centri Studi e Ricerche e nei Reparti di Medicina dell'Aeronautica Militare che, in circa sessanta anni, ha costituito il corpus della scienza aeromedica italiana, arricchito da contributi di numerosi scienziati, specialisti, docenti ed appassionati cultori civili. 

La duplice radice militare e civile è attualmente validamente rappresentata nell'Associazione che, pur nei limiti delle sue contenute dimensioni, si sente legittimata a rappresentare degnamente il pensiero aeromedico italiano nel contesto scientifico nazionale e internazionale tra istituzioni similari, quale custode ed erede delle storiche e pionieristiche attività aeromediche in Italia e quale polo di attrazione e punto di riferimento per quanti, sia in ambito militare che civile, coltivano interessi scientifici biomedici e di lavoro in ambito aeronautico e spaziale.

Tra i numerosi e più importanti contributi scientifici e sperimentali prodotti in tanti anni nell'ambito dell'A.l.M.A.S. e tra le significative partecipazioni dei suoi associati nel contesto aerospaziale internazionale ricordiamo:la selezione dei candidati spazionauti italiani;la partecipazione alla prima missione SPACELAB;l'inclusione di propri soci addestrati in equipaggi di voli spaziali NASA; le sperimentazioni scientifiche in ambito cardiocircolatorio, endocrinologico, oftalrnologico, otorinolaringoiatrico, respiratorio, neuropsicologico in condizioni di voli parabolici, microgravità, confinamento protratto.


Nessun commento: