venerdì 3 luglio 2020

Le statistiche dell'eCommerce per il 2020 e verso il futuro: pro e contro delle nuove tecnologie di vendita

Internet è un mondo multimediale in continua espansione e si sta dimostrando un valido strumento per combattere la crisi economica che sta aggredendo il mondo finanziario in questo 2020, complice la pandemia di Covid 19. Nonostante ciò, i dati del commercio elettronico di quest'anno sono entusiasmanti, lo shopping online è stato e sarà per gli anni a venire, un salvagente efficace per tutte le attività fisiche che rischiano di sprofondare negli abissi della crisi finanziaria.



I market place più conosciuti (Amazon, eBay, Alibaba ecc.) e i Social Network più utilizzati, ti consentono di vendere e trovare prodotti per il tuo eCommerce con un semplice clic, questa, è sicuramente la più grande rivoluzione del terzo millennio, che sta cambiando il nostro modo di fare shopping e di concepire i negozi, ma soprattutto sta cambiando radicalmente il modo di vendere e di aprire un'attività economica. Nonostante le impennate di vendite online registrate negli ultimi mesi, è importante non sopravvalutare troppo lo shopping online, affidarsi sempre ai migliori siti di vendita è un ottimo modo per non incorrere nei fattori contro che il mercato digitale presenta. 

Statistiche eCommerce 2020 e previsioni per il futuro

Sicuramente quest'anno è stato particolare per via della pandemia di Coronavirus che ha colpito tutto il mondo, mettendo in ginocchio l'economia globale, soprattutto i negozi fisici e le piccole e medie imprese. In uno dei periodi più bui per l'economia mondiale, chi già possedeva un eCommerce o già era presente sui market place più seguiti e frequentati dagli utenti online, ha visto addirittura aumentare le vendite nel periodo di quarantena, che aveva previsto la chiusura totale dei negozi fisici da fine febbraio fino a metà maggio. Le statistiche non sono mai state così a favore del mercato digitale, che ha riscontrato addirittura un aumento di quasi l'80% dei nuovi utenti, ossia coloro che per la prima volta hanno fatto acquisti online. 

Lo studio di Finance Online ha messo in evidenza i dati straordinari di quest'anno, ha stimato che il 35% dei prodotti che vengono visionati nelle ricerche su Google, vengono successivamente acquistati nell'arco di 5 giorni. La percentuale di acquirenti che effettua acquisti online tramite smartphone, è del 51%, per non parlare degli aumenti consistenti degli acquisti online nel periodo che va da fine febbraio a fine aprile 2020, le percentuali di vendite in aumento sono arrivate a toccare numeri cospicui e sono ancora in forte rialzo (basta cercare gli articoli di riviste autorevoli presenti sul Web per rendersene conto). Per il futuro, la previsione è che entro l'anno 2040 gli acquisti attraverso l'eCommerce arriveranno a coprire una percentuale totale del 95%. I motivi per cui le vendite online sono destinate a crescere sono diversi, ma tutti molto validi.

Perché l'eCommerce è in continua crescita?

L'economia digitale sta cambiando il modo di percepire gli acquisti e le vendite, lo shopping online ha attuato una vera e propria rivoluzione sociale, in quanto si presenta attraverso i Social Network, i blog, i video e ogni contenuto di interesse per il target di riferimento. Oggi il venditore ha la possibilità di essere presente nella vita degli acquirenti attraverso i Social, può creare video promozionali, rubriche, persino concorsi a premi per offrire regali o sconti. Un altro vantaggio che è determinante per avere successo nelle vendite è sicuramente dovuto all'abbattimento delle barriere spazio – temporali che gli acquisti online riescono a fornire: basta un semplice clic per acquistare un prodotto dall'America, dalla Cina, dal Giappone e cosi via.

Questo fattore estremamente positivo, consente anche di valutare quale sia il miglior prezzo e quindi dona maggiori possibilità agli acquirenti di risparmiare. Ecco spiegato anche il motivo degli aumenti delle vendite online nel periodo di quarantena dovuto alla pandemia, tutte le persone erano onnipresenti sui social e molte hanno subito la pubblicità e il fascino dello shopping online, comodamente seduti dal proprio divano. Per quanto riguarda i negozi fisici che hanno chiuso, molti venditori hanno trovato il modo di riprendere e incrementare le vendite, aprendo il proprio negozio online o lavorando solo tramite eCommerce.

Ma non è tutto oro quello che luccica, infatti sono presenti anche degli svantaggi o dei fattori negativi per quanto riguarda le eCommerce e gli acquisti online.

Quali sono i fattori negativi o gli svantaggi di acquistare online?

Un acquisto online è comodo, ma non presenta la possibilità di toccare la merce con mano, questo è un fattore molto importante per quanto riguarda, ad esempio, i capi d'abbigliamento (vestiti, scarpe ecc.), inoltre, è necessario affidarsi soltanto ai siti più autorevoli che offrono maggiori garanzie, onde evitare truffe o acquistare merce di scarsa qualità. È importante non acquistare su siti di dubbia provenienza, che potrebbero addirittura rubare i dati sensibili delle carte di credito o quelli personali. Insomma, l'eCommerce consente di risparmiare, ma bisogna prestare attenzione e scegliere solo i migliori market place o siti eCommerce più affidabili dove fare acquisti.

Nessun commento: