lunedì 3 settembre 2018

COME TROVARE LE POLTRONCINE DI DESIGN PIÙ ADATTE ALLA TUA CASA


Le poltroncine sono tra le protagoniste più amate dell'arredamento design di ogni casa, per la loro eleganza ma soprattutto per la loro capacità di regalare comfort e relax a chi le utilizza. Si tratta di complementi di arredo pressoché immancabili, apprezzati per la comodità che offrono: quando si torna a casa dal lavoro dopo una giornata di fatiche e impegni forse non aneliamo a sederci sulla nostra poltrona preferita per far riposare le gambe e, soprattutto, il cervello? A dir la verità, la poltrona è diventata sinonimo di quiete e di tranquillità: è il rifugio in cui ci si può recare quando si ha voglia di staccare metaforicamente la spina rispetto alla routine della vita di tutti i giorni e allo stress della quotidianità.

Guida alla scelta

Certo è che non tutte le poltroncine di design sono uguali: per questo motivo ci vuole attenzione nello scegliere quelle più adatte alle proprie abitudini e alle proprie preferenze, non solo a livello estetico. A questo complemento di arredo spetta una funzione rigeneratrice estremamente preziosa, che merita di non essere trascurata: il suo ruolo è molto più importante di quel che si potrebbe immaginare a seguito di una riflessione superficiale.

Come valorizzare una poltroncina

Ovviamente, una volta scelta e acquistata la poltroncina, il compito non si esaurisce: anzi, si può dire che sia appena iniziato. A questo punto, infatti, arriva il momento di integrarla in modo appropriato nell'arredamento del soggiorno, dello studio, della camera da letto o di qualsiasi altro ambiente in cui si abbia in mente di collocarla. Ricercare un corredo adeguato che circondi la poltrona non è solo un esercizio di stile, ma fa sì che si sia più invogliati ad usufruire di questo elemento. Qualsiasi imbottito, inoltre, ha in sé tutte le caratteristiche per mettere in risalto il contesto di cui fa parte.

Poltrona singola o divano?

In vista di un acquisto, la prima decisione che è necessario prendere ha a che fare con l'alternativa tra la poltrona singola e quella scelta a completamento di un divano. Si tratta di un distinguo da non sottovalutare, poiché incide sulla libertà di manovra di cui si può beneficiare e sulla varietà di proposte in cui ci si può orientare. Per una poltrona destinata a completare un divano, per esempio, di solito si tende a optare per gli stessi colori e per lo stesso stile. Viceversa, qualora la poltrona sia considerata un oggetto singolo, non ci sono particolari vincoli da rispettare, e anzi essa stessa può acquisire il ruolo di protagonista dell'intera location.

La valutazione di una poltrona non può prescindere dall'esame di tutti i suoi elementi: il riferimento è ai braccioli e allo schienale, ma soprattutto alla parte centrale, vale a dire quella adibita alla seduta, da cui dipende il relax effettivo di cui si potrà godere. Mentre uno schienale può essere reclinabile o dritto, per i braccioli sono numerose le peculiarità che impongono una scelta: la linearità, le sporgenze e l'imbottitura sono tutte caratteristiche che vanno prese in considerazione. Per quel che riguarda le dimensioni, d'altro canto, è indispensabile prendere le misure con attenzione, per essere certi di rispettare gli spazi a disposizione. Infine, un ultimo aspetto importante è quello relativo ai rivestimenti: dal lino alla pelle, dal cotone all'ecopelle, ci sono proposte per tutti i gusti.

Nessun commento: