lunedì 16 luglio 2018

BIAS COMPORTAMENTALI: COME INFLUISCONO SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI INDIVIDUI

Il consiglio dei consulenti finanziari è quello di pensare con razionalità e obiettività prima di investire i propri soldi, ma in realtà non sempre gli investitori seguono i criteri di razionalità che loro stesso invitano a seguire. Recenti studi dicono  quanto influiscano comportamenti irrazionali con la conseguenza di produrre tendenze sistematiche che hanno conseguenze negative sui rendimenti. La teoria finanziaria ha studiato queste dinamiche, definendole in maniera generale come "bias comportamentali".


Nonostante ognuno tenda a comportarsi in maniera differente dagli altri, è possibile trovare tendenze di bias comportamentali simili, che corrispondono a diverse tendenze negli investimenti.  Abbiamo chiesto a Walter Moladori, Financial Advisor presso Allianz, quali siano secondo lui gli elementi più importanti da considerare nell'atteggiamento di un investitore in qualsiasi forma di investimento e quanto giochino questi ruoli. 

"Le tendenze comportamentali, o bias comportamentali, influiscono anche pesantemente, sui rendimenti degli investimenti effettuati in modo non razionale". 

I bias comportamentali registrati più spesso spiega Walter Moladori - e che quindi influiscono in maniera più pesante sui rendimenti, sono i seguenti:


  • bias generato da un’eccessiva fiducia in se stessi: tendenza a considerare sicuri (o non sicuri) eventi senza un’analisi delle informazioni; 
  • bias della rappresentatività: mancata analisi delle caratteristiche di un oggetto finanziario; 
  • bias della tendenza a non cambiare idea: tendenza a non prendere in considerazione gli elementi contrari all’opinione che ci si è creati. 
"Questi bias comportamentali, come ogni altro bias comportale, hanno un effetto in comune: la scelta degli investimenti effettuati sarà sempre dettata da elementi non rilevanti o che non tengono conto delle informazioni di base dei mercati, portando l’investitore a effettuare contrattazioni a prezzi sistematicamente sbagliati, con conseguente calo dei rendimenti, evitabile se si venisse usata solo la razionalità per analizzare in modo sistematico e razionale le informazioni disponibili". 
"L’influenza dei bias comportamentali è dovuta al fatto che gli investitori, soprattutto quelli retail meno informati, spesso non considerano la scelta finanziaria come parte integrante del processo di pianificazione del proprio futuro economico, ma guardano agli investimenti finanziari come a una sfera sconnessa dal resto della propria vita economica".
È noto come "Effetto Dunning-Kruger" ed è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo. 
Il fenomeno ipotizzato è stato studiato con una serie di esperimenti condotti da Dunning e Kruger  nell'ambito di attività tra loro diverse. I ricercatori ipotizzarono che, per una data competenza, le persone inesperte:
  • tenderebbero a sovrastimare il proprio livello di abilità;
  • non si renderebbero conto dell'effettiva capacità degli altri;
  • non si renderebbero conto della propria inadeguatezza;
  • si renderebbero conto e riconoscerebbero la propria precedente mancanza di abilità qualora ricevessero un addestramento per l'attività in questione.

"L’investitore italiano, anche retail, pensa di aver capacità finanziarie superiori alla media, mentre in realtà dimostra quotidianamente di possedere limitate conoscenze finanziarie di base, che lo espongono all’influenza dei bias comportamentali in fase di valutazione, anche se è in possesso di un livello elevato di istruzione e conoscenze finanziarie, distorcendone la percezione del rischio reale d’investimento". 

Oltre il 40% degli investitori, più che del consiglio dei consulenti finanziari - conclude Moladori -  si avvale del consiglio di familiari e amici prima di investire, invece che ricorrere a un consulente finanziario esperto. 


DOMANDE? CHIEDI ALL'ESPERTO

Per informazioni su nuove forme di investimento e domande potete scrivere a Walter Moladori su waltermoladori.allianzbankfa.it o via email a walter.moladori@allianzbankfa.it o al Tel: 030/9142749 - 9140058

Walter Moladori

Nessun commento: