Pagine

lunedì 28 novembre 2011

A TORINO IN PRIMA MONDIALE: STEVE JOBS AL MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI




Non me ne vorrà Peppe se utilizzerò i miei "quattro blog", le mie "tre pagine fan su facebook" e userò qualche diavoleria del PageRank per dare risalto a una notizia che farà felici le persone che come me hanno utilizzato i prodotti della Mela rosicchiata a partire dal famoso Apple II

Apple I non è mai entrato in produzione, dato che si trattava di un prototipo in mano a pochi appassionati collezionisti, come l'imprenditore torinese Marco Boglione, ideatore della mostra dedicata a Steve Jobs che aprirà i battenti IN PRIMA MONDIALE a Torino il 1 dicembre 2011 alle ore 19 presso il Museo Regionale di Scienze Naturali.



L'ebbrezza di usare un Apple II la ebbi per la prima volta in un laboratorio del Politecnico di Torino durante una mia esercitazione per l'esame di fisica I.

I costi allora per questi modelli erano proibitivi.

Quando uscì il primo Macintosh a ben 128 Kb nel 1984 il costo era superiore a 10 milioni di Lire (grosso modo come se oggi un PC costasse 10 milioni di euro). Al confronto i normali PC compatibili erano venduti a 1-2 milioni.

Alla Facoltà di Fisica di Torino trovai uno di questi modelli qualche anno dopo: è possibile che lo utilizzino tuttora nei laboratori del primo triennio perché il suo software è ideale per gli strumenti degli esercizi di dinamica.

Al Politecnico usavamo anche i Lisa. Ma questa è un'altra storia.

Inutile dire che in famiglia usiamo tutti Apple e che grazie ad Apple oggi lavoriamo bene e con efficienza: non entro in dettagli ma alcune cose sarebbero state impensabili con altri strumenti se non con maggiori difficoltà.

Il primo PowerBook (portatile) mi fu regalato dall'università in cui insegnavo Computer Science: costava, ricordo 12 milioni di lire, avevo chiesto il top della categoria di allora, eravamo nel 2000.
Conservo ancora tutti i modelli fino all'ultimo MacBook Pro. Ne ho cambiati parecchi, uno lo acquistai anche dal grande Enzo Baldoni. Ma anche questa è un'altra storia.


La mostra resterà aperta al pubblico fino al 26 febbraio 2012.

Orario mostra
Tutti i giorni: 10 – 19
Chiuso il martedì
Informazioni:
Biglietteria MRSN: tel. 011 4326354
Numero verde InfoMuseo: 800 329 329




Nessun commento: