Pagine

sabato 29 agosto 2009

COME SARÀ INTERNET TRA 40 ANNI?

Chiunque legga questo blog utilizza almeno un servizio di Google.
Google ha compiuto appena 10 anni e il Web, nato nei laboratori del Cern, è diventato maggiorenne con i suoi 18 anni il 6 agosto scorso. Si tratta di tecnologie giovani, che però hanno trasformato il nostro modo di vivere e di lavorare, e così quello delle future generazioni, per sempre!

Nel video seguente proveremo a immaginare quale possa essere il futuro dell'evoluzione di internet, delle applicazioni web e dei device, nei prossimi 40 anni. Immaginiamo un futuro in cui Google confermerà la sua supremazia nell'ambito di ricerca e sviluppo, diventando il maggior innovatore dal punto di vista delle applicazioni e dei device, fino a portare gli uomini alla perfetta integrazione fisica con la tecnologia.




Il video è stato realizzato durante il modulo sulla percezione umana dei nuovi media e sull'evoluzione dell'interazione dell'uomo con le tecnologie della rete, tenuto dal professor Derrick De Kerckhove (all'interno del Corso di Teoria e Metodo dei Mass Media del Prof. Francesco Monico, rivolto agli studenti della scuola di Media Design & Arti Multimediali - Naba.


Se vi siete divertiti a immaginare come potrà essere il futuro dei prossimi 40 anni, proviamo a vedere ora come immaginavano, nel lontano 1967 in un documentario USA, quello che sarebbe stato possibile in un futuro lontano (1999): fare acquisti a distanza e controllare le operazioni della vita di tutti i giorni con l'ausilio dell'informatica .



Grazie a paleo-future per la segnalazione.

1 commento:

Truman ha detto...

I futuri obsoleti

Chi legge fantascienza ha pratica con i futuri obsoleti degli entusiasti delle novità. A leggere le riviste di fantascienza degli anni '60, il 2000 sarebbe stato caratterizzato da automobili volanti, estremamente aerodinamiche, che sfrecciavano in mezzo ai grattacieli. Le automobili invece viaggiano sempre per terra, sono sempre meno aerodinamiche, consumano sempre di più (confrontare una Porsche Cayenne di oggi a una fiat 500 del 1959) e i grattacieli si usano sempre meno. Internet è sì un mezzo per potenziare l'individuo, ma ha ridotto i rapporti sociali (ricordare la internet-dipendenza) ed offre pericolose possibilità di controllo. A me il web, lungi dall'essere un luogo mitico di libertà, appare come il campo di battaglia privilegiato per lo scontro tra il cittadino ed il potere.