martedì 17 marzo 2009

IL NANOFORUM 2009 QUEST'ANNO A TORINO



Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando, nel dicembre 1959, il grande Premio Nobel Richard Feynman pronunciò al CalTech il discorso “There’s plenty of room at the bottom” (“C’è un sacco di spazio là sotto”), che prefigurava lo sviluppo della miniaturizzazione sulla scala del nanometro (miliardesimo di metro).

“Nel 2000" - profetizzava il premio Nobel - "quando la gente guarderà indietro al nostro tempo, si domanderà perché si sia dovuto aspettare fino al 1960 per iniziare a muoversi seriamente in questa direzione”.

LE NANOTECNOLOGIE SBARCANO A TORINO

Gravità Zero
è media partner di Nanoforum, importante appuntamento internazionale che ha come obiettivo di favorire il dialogo e le opportunità di relazione tra il mondo scientifico e quello imprenditoriale in molti dei settori applicativi legati alle nanotecnologie.


Convegni di altissimo livello, incontri 1to1, area expo, delegazioni estere e molto altro ancora: sono questi gli ingredienti principali della expo-conference in programma a Torino il prossimo giugno.


NANOFORUM – 5° EDIZIONE
9-11 giugno 2009 - TORINO
www.nanoforum.it

Nanoforum giunge quest’anno alla quinta edizione confermandosi come punto d’incontro d’eccellenza per promuovere le nuove possibilità offerte dalle nanotecnologie e favorire i processi di trasferimento tecnologico dal mondo della ricerca a quello imprenditoriale.

Nanoforum 2009 si articola in: un autorevole comitato d’onore; un qualificato comitato promotore; un programma di tutorial per chi desidera avvicinarsi al tema; numerosi convegni di altissimo livello (dal tessile e dalle nuove celle fotovoltaiche ai beni culturali, dai materiali compositi al plasma e al laser; dai finanziamenti all'agro-alimentare, dall'automotive alle nanomedicine passando per energia, materiali funzionali, automotive e aerospace).

Organizzato con la collaborazione di ICE (Istituto per il Commercio estero) vedrà la partecipazione di importanti delegazioni estere con 22 sessioni di convegno (80% delle quali in lingua inglese) con oltre 100 relatori qualificati e visitatori da 15 paesi: Belgio, Canada, Cina, Giappone, India, Inghilterra, Iraq, Irlanda, Lituania, Olanda, Romania, Russia, Singapore, Turchia, USA.


Tra i partner "accademici" il Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino, inRiM (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) e il patrocinio del CRUI (Conferenza dei Rettore delle Università Italiane)

L’ingresso a nanoforum è completamente gratuito previa registrazione su www.nanoforum.it ed è una opportunità per le enti di ricerca e imprese di trasferire la conoscenza delle nanotecnologie e consentire, in particolare alle PMI, una concreta innovazione di prodotto e processo.

Informazioni

http://www.nanoforum.it

http://www.iter.it
http://www.enzima-p.it

.

Nessun commento: